IL LUNEDI’

Il lunedì è un giorno micidiale, in questi ultimi tempi. E’ il primo cucchiaio di olio di ricino. Il 21 di settembre. L’inizio della settimanale salita. Arrivo in ufficio anestetizzato. Passo le prime due/tre ore in uno stato di incoscienza, mentre il caratteristico plon delle e-mail comincia ad accordarsi al battito del cuore. PLON. Apro cartellette, sistemo fogli. PLON. Vado a farmi un caffè. Schivo le chiacchiere di un collega a caso che stento a riconoscere e torno alla scrivania. PLON. Tante strisce con carattere in grassetto si accumulano in Outlook Express. “Hai ricevuto posta. Vuoi visualizzare il messaggio?”. No, io bevo il caffè. Tiro il bicchierino di plastica verso il cestino. PLON. Mi alzo. Raccolgo il bicchierino caduto a terra e lo butto nel cestino. Mi siedo di nuovo. Squilla il telefono. Lo fisso incantato come un oggetto mai veduto ma di cui ho sentito un gran parlare. Trrrrr. Lo fisso. Trrrrrrrrrr. Lo fisso. Trrrrrrrrrrrrrrr. Lo fisso e le palpebre scendono come serrande di venerdì. Automatica deviazione della chiamata. PLON. Nuova e-mail. Seguo il volo di una mosca. Entra Valentina, la mia segretaria. “Ha chiamato […] di Lovells. Dice se puoi richiamarlo perché è urgente”. “Certo”. … “Ah, Valentina, puoi per favore ricordarmelo anche questo pomeriggio”. PLON. Sistemo un faldone. Verifico, tra i post-it che appiccico quotidianamente come petali di girasole intorno al desktop, gli impegni più urgenti. Chiamare, fare, verificare, un numero di telefono che non so a chi appartenga, sigle, disegni, alcuni post-it sono addirittura vuoti, probabilmente attaccati per questioni di simmetria. Sono in ufficio da 40 minuti e credo di essere già in ritardo. PLON. Guardo fuori dalla finestra. Niente sole. Un passero dibatte le ali sul balcone. Guardo l’orologio. Mancano 110 ore al week-end. Qualcuna di più alla pensione.

Annunci

9 Pensieri su &Idquo;IL LUNEDI’

  1. se vuoi ti presto le mie due figlie ed i miei due gatti e con questa allegra compagnia ti pregherei di stirare la montagna di roba risultato di due giorni in baita :oD
    fammi sapere!!!

  2. Perfetto Maysid. Ci sto.

    Prendo una figlia e la metto a stirare, mentre l’altra bada ai gatti.

    Fanno 6 Euro e 50 all’ora. Mi sembra un prezzo onesto.

  3. Pensa che da noi si lavora solo il lunedì mattina, come se il resto dei giorni della settimana non esistessero. Certo che poi mi scordo tutto, perdo tutto, mi confondo su tutto. In poche ore è impossibile immagazzinare mille informazioni da parte di mille persone che spuntano in ufficio solo durante quella mattina!
    Ma in fondo ammè che mi frega…mi pagano come se lavorassi tutta la settimana 😀

  4. ehi duche, una ha sola quattro mesi e l’altra manco quattro anni, hai fatto i conti senza l’oste!!!
    rivoglio la mia scrivaniaaaa!
    ;o)))

  5. E’ un mondo duro, Maysid, è bene che comincino fin da piccole. A meno di mandare un curriculum a Memy, qua sopra, che ha trovato l’Eldorado.

  6. PLON PLON PLON
    todi, le rovine della chiesa di san marco
    PLON PLON PLON
    ragusa, il parco delle ceneri
    PLON PLON PLON
    trieste, il monumento alla bora

    PLON PLON
    per me è sempre stato l’intervallo….
    quella cosa che c’era al posto della pubblicità…
    prima della pubblicità…

    ..ho letto 6-7 post…
    tutti molto arguti…
    (a parte che il lavoro che fai fa un pò schifo, ma comunque…a me gli avvocati fanno molto ribrezzo come razza…)

    tutti molto divertenti davvero..

    a meta tra malaussene di pennac e Frédéric Beigbeder…

    ..forse non c’era bisogno di dirtelo…
    ..forse potevo evitarmi anche il commento

    comunque un salutone

    Baronero PrimaVoltaInQuestoBlog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...