NOI SIAMO UN TEAM E DOBBIAMO RAGIONARE DA TEAM

…Quanta vita c’è / quanta vita insieme a me…

– “Te.”
– “Te cosa?”
– “Già che devi sottopormi a questo strazio, almeno canta giusto. Quanta vita insieme a te”.
– “Ma va.”
– “E allora no.”
– “Dai, Duchesne, che cazzo ne sai tu? Che il massimo cui arrivi te sono i Ricchi e Poveri.”
– “I Ricchi e Poveri mi fanno cagare. Comunque è te”.
– “Ma ragiona, che vuol dire quanta vita insieme a te?”
– “Lui le dice ti amo e voglio stare con te che bello che tutta la vita la passerò con te. Te.”
– “Macchè, lui la vuole convincere stai con me quanta vita insieme a me dimmi di sì dai.”
– “E io sarei quello che non capisce un cazzo.”
– “Almeno io non ascolto i Ricchi e Poveri.”
– “Ma porca troia, ancora con questa cazzata. Io non ascolto i Ricchi e Poveri.”
– “Dai, Duchesne, che lo sappiamo, confessa”.

La porta della stanza si spalanca all’improvviso, dopo essere stata percossa da un paio di colpi tormentati. Antonio, il collega della stanza a fianco, senza aspettare un permesso qualsiasi, irrompe con la faccia cupa di chi è stato travolto da una montagna di letame. Attacca un piccola premessa sul periodo professionale di merda che sta attraversando e poi, dopo aver rotto gli argini, arriva al punto che già cominciavamo a sospettare: una disperata richiesta di aiuto. “Lo so che siete presi anche voi e avrete un mucchio di roba da fare, ma davvero… se riusciste, uno dei due, a darmi una mano a riguard…”. Non fa tempo nemmeno a spiegare di cosa si tratti il lavoro in questione che il mio compagno di stanza si insinua. “Eh… guarda… ti interrompo subito… non so Duchesne, ma io sono presissimo… cioè… ho una cosa che sto facendo ora e che non posso rimandare… e più tardi ho la riunione con coso… uff… mi spiace proprio ma…”. Non fa tempo nemmeno a finire la frase che mi insinuo io. “Porco giuda… sono sul parere dei francesi… sembrava una cosa chiusa… e invece eccoli qui di nuovo… sono senza respiro oggi… non c’è un attimo di tregua… lo dicevo proprio a lui un momento fa”.

Antonio ci guarda silenzioso. “Mi dispiace davvero”, diciamo all’unisono io e il mio compagno di stanza, con gli occhi di due randagi al canile. Articolando un verso strozzato, il collega, affranto, esce. “PORTA”. E chiude la porta.

– “Comunque è te.”
– “Guarda, facciamo subito. Controllo su google.”
– “No, no, ci guardo io che di te so quanto c’è da fidarsi.”
– “Duchesne, vai a cagare.”
– “Sì, sì, ti conosco. Com’è che si intitola?”
– “Ines.”
– “Iris, pirla.”

Annunci

34 Pensieri su &Idquo;NOI SIAMO UN TEAM E DOBBIAMO RAGIONARE DA TEAM

  1. A giudicare dai tuoi bei post…sono sicura che senza grossi sforzi riuciresti a trovare un collegamento legale anche con i ricchi e poveri , così da giustificare tanto tempo dedicato alla suddetta vertenza dei “te” di fronte al primo partner della law firm :)))

  2. Ci sono giorni in cui non dormo e penso a te
    sto chiuso in casa col silenzio per amico
    mentre la neve dietro ai vetri scende giù
    ti aspetto qui vicino al fuoco
    In questo inverno c’è qualcosa che non va
    non è Natale da una volta nella vita
    eppure è stato solamente un anno fa
    speriamo che non sia finita
    Come vorrei come vorrei amore mio
    Come vorrei che tu mi amassi a modo mio
    che questa sera troppo triste troppo uguale
    non fosse più senza di teeeeeeeeee

    Dai,che anche i ricchi e poveri hanno avuto un loro perchè…

  3. dopo un’estate trascorsa a subire le canzoni di antonacci nello stabilimento balneare ho capito una cosa: la tendenza al suicidio è direttamente proporzionale al tempo di esposizione!
    io però mi preoccuperei più che del te, del dimmi dove dimmi come con che cosa ascoltavi la mia vita quando non stavi con me, praticamente privo di senso

  4. Ricchi e Poveri? Non ho parole….beh capisco la disperazione ma i Ricchi e Poveri no!!!!! E’ anche vero che ogni periodo ha la sua colonna sonora quindi pocco solo immaginare che periodo passi tu ma se ti vuoi fulminare c’è di megliooooo

  5. i ricchi e poveri istigano alla droga
    antonacci ad un’over-dose di caffeina…mi vien quasi da parafrasare i pooh..”chi fermerà sta musica?”
    noangel

  6. duchesne mio, sei da cabaret! fantastico. mi son permessa di linkarti. fantastico,assolutamente!
    kiss, Alisenzapiume

  7. meglio i ricchi e poveri che biagio antoniacci… Vuoi mettere gli intrighi nascosti tra quei quattro: la bionda cacciata perchè ruba il marito alla mora, che rimane nel gruppo facendosi consolare in un eterno triangolo sentimentale e sessuale da cui, ne sono certa, ha tratto ispirazione renato zero.
    I ricchi e poveri inoltre hanno avuto il merito di inventare il fenomeno velina mora bionda, soubrette una alta e una bassa, in un impeto nazionalpopolare di rassicurare la donna italiana media dell’epoca alta circa 1.60.
    Mi dispiace ma biagio ha solo il merito di aver ispirato cristicchi.

  8. I ricchi e poveri hanno un loro perchè. Io da bambina trovai nel detersivo una loro cassetta e da allora la ascoltai per anni con tanto di mio (stonato) accompagnamento vocale (un’altra volta ancora invece ci trovai quella con l’esercito del surf ed il “materasso”, ma questo è un altro discorso. Comunque non fanno più i detersivi di una volta, ecco).

    Quasi ora mi metto a scaricare la discografia, toh.

  9. Non so cosa sia peggio, se pensarti sognante dietro qualche strofa dei Ricchi e Poveri (che io confondo sempre coi Matia Bazar.. sarà perché sono fatti uguali, come il trio lopezmarchiesinisolenghi) o figurarTi a cercare i testi delle canzoni di Biagio Antonacci.

    Rileggo e noto il “Ti” maiuscolo.

    Decisamente lavoro troppo.

  10. ahahahah…questo si che è un esempio lampante di VERA,SINCERA,DISINTERESSATA amicizia…
    Poi,la profondità dei discorsi…sono estrefatta.veramente stupita.:P
    Da morire dal ridere!
    Favolosooo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...