UNO SGUARDO SUL FUTURO

Milano, 2009 Anno Domini.

Interno.

Sera.

Il professionista serio, che da anni ha perso la sua giovinezza, si alza improvvisamente dalla sedia dopo essere rimasto perfettamente immobile per otto minuti, fissando il portamatite sulla scrivania senza sbattere le palpebre. Si alza improvvisamente e si dirige verso il ficus benjamin che occupa l’angolo lontano della stanza del partner e sotto gli occhi increduli di quest’ultimo, si slaccia la cintura, cala i pantaloni e comincia ad espellere i suoi umori nel vaso. Il partner lo guarda senza fiatare, colto com’è alla sprovvista. Il professionista non fa una piega. Stacca un paio di foglie, si pulisce il fondoschiena e si rialza. Con un balzo esce dalla stanza e, una volta in corridoio, con le braghe ancora calate come manette alle caviglie, comincia a saltellare e gridare: “BEST REGARDS BEST REGARDS VERY VERY BEST REGARDS”, allontanandosi dalla vista e dall’udito. “YUHUUUU YUHUUUU BEST REGARDS…”.

Il partner scuote la testa ed alza il telefono. Risponde il Policlinico San Raffaele.

– “E’ successo di nuovo”.
– “Chi?”
– “Si chiama Duchesne”.
– “E’ il terzo quest’anno.”
– “Il quarto”.
– “Veniamo a prenderlo”.

Annunci

23 Pensieri su &Idquo;UNO SGUARDO SUL FUTURO

  1. Ora si spiega come mai i ficus siano sempre cosi’ rigogliosi e le loro foglie cosi’ verdi…comunque hai ancora due anni per redimerti.
    Seps

  2. Cercherò di analizzare alcuni comportamenti del nostro professionista, al fine di chiarire possibili dubbi e tranquillizzare – se serve – partners troppo apprensivi o giustamente preoccupati.
    Certo, sarebbe opportuno “crescere” con il nostro professionista, se non altro per avere la possibilità di ampliare gli argomenti che tratterò in questa sezione in funzione delle variazioni e degli accadimenti di rilievo che, man mano, si presenteranno nella vita di studio del nostro professionista.
    Comportamenti:
    1 – Se il professionista morde.
    2 – Se il professionista tenta di montare i membri dello studio.
    3 – Se il professionista inizia a “segnare” il territorio dello studio.
    4 – Se il professionista tenta di “segnare” qualche componente dello studio!… E a volte ci riesce!
    1 – Se il professionista morde o tenta di mordere i partners non bisogna preoccuparsi: è un comportamento normale ed insito in ogni professionista. Non si deve infatti dimenticare che i primi contatti che il professionista ha con la madre e i fratellini avvengono proprio attraverso la bocca e coinvolgono sia la fase del nutrimento che quella della conoscenza e del gioco. E’ naturale, quindi, che il professionista persegua questo naturale istinto tentando di mordere i partners: è un modo per conoscerli e dimostrare loro il suo affetto;
    2 – Se il professionista tenta di montare le gambe o le braccia dei partners, così come degli altri membri dello studio, non ci si deve preoccupare. Bisogna infatti ricordarsi che, questo, è un modo per socializzare che i professionisti adottano anche tra i loro simili. La cosa migliore è scostare delicatamente il professionista e distrarlo con altro. Ovviamente, se questo comportamento è in un professionista anziano adulto bisognerebbe affrontarlo in modo diverso. In questo caso, infatti, per il professionista potrebbe significare voler ribadire la propria superiorità su partners di cui non riconosce l’autorità. A quel punto il professionista deve essere scostato ed ignorato.
    3 – Abbiamo abituato il professionista a fare la pipì in toilette, o fuori dallo studio, facendo seguire a questa azione coccole e complimenti eppure, improvvisamente, il nostro professionista inizia a fare la pipì in vari angoli dello studio: vicino al desk della segretaria, in sala d’attesa e addirittura vicino ai partners dello studio… cosa sta succedendo? Niente paura! E’ un comportamento normale: il professionista teme di non appartenere più come prima allo studio e ai suoi partners. Per questo motivo, al fine di ribadire la propria presenza, inizia a “segnare” il territorio dello studio (stipiti, porte, divani, e persone (!), per sentirsi parte integrante dei partners e dello studio! A questo punto bisogna rimproverarlo con un deciso “No!” quando capita che faccia la pipì in studio, tranquillizzandolo con tante coccole al fine di fargli capire che non si sta mettendo in dubbio la sua presenza in studio.
    4 – Tenta di “segnare” i componenti dello studio… è solo affetto! Per lui i partners sono tutto, la sua proprietà, e guai a chi si avvicina!… Meglio segnarli con un bello spruzzo di pipì di modo che non ci siano equivoci!
    Il nostro professionista, nell’ambito di quanto descritto nel post di cui al presente commento, ha però defecato nel vaso che accoglieva il ficus benjamin, e questo, in realtà, per rispondere a un quesito che sino a quel momento non aveva trovato risposta, ovvero: perché il mondo è pieno di merda?
    La risposta che si deduce è evidente: il mondo è pieno di merda perché la merda non costa nulla, in quanto se la merda costasse i poveri nascerebbero senza culo.

  3. Un gesto di ribellione, un gesto di libertà. Sembra quasi di essere tornati ai tempi di Woodstock…Duch, un eroe!:))
    Alisenzapiume

  4. Straselvatica, non è calvo per via del concime, ma perchè è passato, anche di lì, Duchesne.

    Anonimo

  5. Beh non so se fa lo stesso ma il mio superiore l’ho visto pissiare rivolto a noi povere sottoposte nel parcheggio sulla ruota di una macchina. Oltre allo spregevole spettacolo di un coso avvizzito mi son chiesta? Ma di chi è la macchina e sopratutto con cosa si pulisce? Almeno tu hai il ficus….che tristezza lavorare per una ditta che vende carta da culo e poi far pipi senza di essa………anarchia

  6. …ma il ficus ha le foglioline piccole,
    non sarebbe più comodo un albero di fico da tenere negli studi professionali..per qualsiasi evenienza,
    cavolo il mio editore ha un cactus sulla scrivania…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...