COS’HAI FATTO QUESTO WEEK-END?

Ballano. Tutti ballano. Alle volte ho l’impressione che stiano chiedendo aiuto. Ma sono pronto a giurare che stanno ballando. La sala è piena. Riconosco Giovannino con le mani in aria che scuote il bacino in direzione di Cristina, una ragazza della contabilità, che ora allarga le gambe e abbassa il sedere fino quasi a toccare terra dandogli le spalle. Un rumore metallico ottenebra le casse dietro di me. E’ techno garage mi dice Paola. Ah infatti mi sembrava rispondo. Il dee-jay urla benvenuti nel fondo del trip della notte. Rispondo anche a lui dicendo grazie. Ma credo che non si rivolga a me. Siamo all’Armani Privè, o forse è il Just Cavalli, probabilmente il Toqueville, ma punterei sull’Old Fashion, anzi no, l’Hollywood. Seduto sul divanetto, fisso il bicchiere che stringo tra le mani. E’ vuoto. Ho bevuto un Mojito, o forse un Vodka Sour, probabilmente un Black Russian, ma punterei su un Americano, anzi no, un Cuba Libre. La serata fra colleghi per-divertirci-fra-di-noi procede a gonfie vele. Le luci sparano lampi un po’ a casaccio. Due lampi arrivano su di me. Ne sono orgoglioso. Il locale mischia gli stili. Un po’ moderno. Un po’ post-moderno. Un po’ mostruoso. Ci sono un sacco di colonne. Ad ogni colonna un uomo appoggiato si guarda in giro e ride fisso. Nonostante sia solo. Nonostante muova nervosamente un bicchiere semivuoto in mano. Nonostante sia appoggiato a una colonna. E’ felice. Vive la notte. Cerco una colonna vuota anche per me. Non ne vedo. Rimango seduto. Le ragazze sono splendide. Hanno parecchia pelle. Mi innamoro 12 volte ma sono storie poco importanti. Ne vengo fuori senza soffrire. I bottoni delle camicie dei ragazzi si slacciano dall’alto al basso a una media di un bottone ogni bicchiere. Un ragazzo sbadiglia. Uno si guarda la manica della giacca e strappa via un filo. Un altro fissa serio un enorme sedere che non capisco a chi appartenga. Sono felici. Sono tutti felici. Molto. C’è l’atmosfera giusta. Sono molto felice anch’io di essere nell’atmosfera giusta. E allora sbadiglio e guardo anch’io il sedere di una ragazza al bancone. Una biondina, che potrebbe avere 16 anni come 36, grida passami un goccio. Urlo è vuoto. Dice che cazzo vuoi. Urlo scusa pensavo dicessi a me. Dice vaffanculo. Le sorrido. C’è l’atmosfera giusta. I baristi lanciano le bottiglie in aria e le riprendono dietro la schiena. Ogni tanto le bottiglie cadono. A loro non interessa. Duchesne ti diverti mi chiede gridandomi in un orecchio Giorgia, una praticante dal forte accento bresciano. Porco cane rispondo convinto. Mi tira per la giacca. Mi prende le mani. Improvvisa una lap dance intorno a me. Uno sconosciuto si mette a ballarle dietro. Lei ne sente la presenza. Si volta. Cominciano a ballare insieme. Rimango fermo in mezzo alla pista. Agito un po’ le natiche. Comincio a sudare. Torno al divanetto. E’ occupato. Hanno portato via anche il mio bicchiere. Facciamo gli auguri a Giovanna che ieri s’è laureata grida il deejay. E’ una DOTTORESSA aggiunge con arguzia. Parte in onore di Giovanna un pezzo latino-americano. Il mio compagno di stanza mi vede. Fa dei gesti. Alza ripetutamente le ginocchia, prima una e poi l’altra, come un maori sui carboni ardenti. Grida baila adelante baila. Indico il gabinetto. Torno subito. Esco dal locale. Vado a casa. Mi spoglio. Mi metto a letto. Mi scopro triste. A casa mia non c’è l’atmosfera giusta.

Annunci

244 Pensieri su &Idquo;COS’HAI FATTO QUESTO WEEK-END?

  1. Grande Duch, bello sentire qualcuno che descrive quello che proviamo.
    Alla fine io non ci vado più in questi posti, nel complesso stai peggio. Almeno così capita a me, mi sento troppo estraneo, ci arrivi distrutto, stanco.
    Callipo

  2. mi han sempre fatto sesso le donne con accento bresciano… cmq odio le feste coi colleghi, si fa finta di essere amiconi e poi il dopo si torna a spararsi nel culo…
    psfantastica descrizione dell’atmosfera discotecara, sei un grande osservatore Duch

    GP

  3. Almeno a casa non serve fingere…
    Come riesci a descrivere tutto cosi’ perfettamente tanto da riuscire a far “vedere” la discoteca a chi legge ? Che rabbia 😉
    micia

  4. Nella ristretta gamma di cose possibili da fare in una serata fra colleghi, la discoteca è quanto di meglio può capitare.
    Le alternative, qui da noi, sono:
    – aperitivo (serale)
    – pizzata (pranzo o cena)
    – gita di gruppo (sabato)
    – picnic (domenica)
    In nessuna di queste “occasioni per socializzare” è possibile filarsela all’inglese come hai fatto tu, Duchesne. E non si gode nemmeno dei decibel necessari a sovrastare le ciance dei colleghi, che di solito riguardano tre argomenti: lavoro (ho un sovraccarico di pratiche pazzesco!), lavoro (mentre Xxxx non fa una mazza tutto il giorno!) e lavoro (eh?! si scopa il boss?! maddài! davvero?).
    A meno di evitare come la peste tali eventi e di conseguenza venir marchiati con una simil-lettera scarlatta (sì, io lo preferisco), tocca di andarci e restare lì sino alla fine.
    IMHO, la t’è andada de luss.
    Maride

  5. E che ne pensi di una serata alla lezione di Yoga, come ho fatto io?
    Bellissimo post. Sei il mio Maestro. Mi sa che è per questa tua capacità di osservazione che ti senti triste. Serve superficialità, in un mondo superficiale. Buona settimana!

  6. Andare all’Armani, Toqueville, Hollywood (ec..) con i colleghi vuol dire ricercare la depressione e la disperazione.

  7. Il bello è che tutto ciò che hai descritto già lo avevi perfettamente previsto nei particolari prima di recarti con il branco nel locale giusto…eppure sei andato anche tu! Come dice il mio capo “fatti una domanda e datti una risposta…”.

    Baci

    GP

  8. duch di solito chi ha la faccia seriosa in un locale è quello che acchiappa di piu’..dovevi aspettare un altro pò uff..
    perova a mettere una di quelle sfere strobo qualcosa in camera vedi che l atmosfera cambia:)

  9. Ciao Entina, come stai? Facciamo la pace? ; )))
    Comunque sono “Callipo”, non “Calippo”.
    E fa molta differenza…

  10. Ciao Entina, come stai? Facciamo la pace? ; )))
    Comunque sono “Callipo”, non “Calippo”.
    E fa molta differenza…

  11. Orror vacui.
    Sono un giovane avvocato amministrativista barese che da alcuni anni, novello barone dimezzato, svolge il ruolo di collaboratore di un noto professionista del luogo, rosicchiando con le unghie e con i denti un piccolo posto al sole della notorietà provinciale e sognando di law firms, luistrini e dolce vita.
    Ultimamente sono in contatto con una law firm della capitale che sembra ben intenzionata a fissarmi un colloquio. Il cuore batte un pò: qui in provincia ho la mia vita, una moglie, una casa, un ambiente di lavoro che mi rispetta, qualche soldo in tasca, ma ahimè orizzonti limitati. Mi viene saltuariamente ripetuto che un giorno il visconte dimezzato si riapproprietà della propria unicità, diventerà un associato e che, al momento (ma quanto dura un momento), devo solo pensare a fare il mio dovere che tanto il domani saprà ricompensarmi. Ed allora la mente corre alla law firm, alla capitale, a quelle calde serate primaverili che mi ricordano tanto gli anni in cui preparavo il concorso in magistratura ed affacciandomi dal teatro sistina il mondo sembrava sorridermi pronto ad accogliermi e vezzeggiarmi. Mi immagino inserito in un contesto competitivo, dove il lavoro paga, la qualità è merce di scambio, la scala è ripida ma riesci a guardare i gradini davanti a te. Penso a come spendere i soldi in più (nelle mie fantasie molti di più) che lavorare nella law firm porterebbe nelle mie tasche, a quali regali fare alla mia giovane moglie…. Poi mi imbatto in questo blog … uno schiaffo … la realtà mi salta addosso come una bestia feroce… qualche soldo in più e…forse…qualche nuovo orizzonte … significano ambiente di lavoro da lager … rapporti umani inesistenti… autoflagellazione…la sicurezza in me stesso (vi assicuro “esagerata”) vacilla, i sogni si annebbiano … la law firm non è poi così dorata…ed allora mi domando…cosa faccio??… e sopratutto cosa sogno?? (tenemus cimam, superiora tendemus)

  12. Orror vacui.
    Sono un giovane avvocato amministrativista barese che da alcuni anni, novello barone dimezzato, svolge il ruolo di collaboratore di un noto professionista del luogo, rosicchiando con le unghie e con i denti un piccolo posto al sole della notorietà provinciale e sognando di law firms, luistrini e dolce vita.
    Ultimamente sono in contatto con una law firm della capitale che sembra ben intenzionata a fissarmi un colloquio. Il cuore batte un pò: qui in provincia ho la mia vita, una moglie, una casa, un ambiente di lavoro che mi rispetta, qualche soldo in tasca, ma ahimè orizzonti limitati. Mi viene saltuariamente ripetuto che un giorno il visconte dimezzato si riapproprietà della propria unicità, diventerà un associato e che, al momento (ma quanto dura un momento), devo solo pensare a fare il mio dovere che tanto il domani saprà ricompensarmi. Ed allora la mente corre alla law firm, alla capitale, a quelle calde serate primaverili che mi ricordano tanto gli anni in cui preparavo il concorso in magistratura ed affacciandomi dal teatro sistina il mondo sembrava sorridermi pronto ad accogliermi e vezzeggiarmi. Mi immagino inserito in un contesto competitivo, dove il lavoro paga, la qualità è merce di scambio, la scala è ripida ma riesci a guardare i gradini davanti a te. Penso a come spendere i soldi in più (nelle mie fantasie molti di più) che lavorare nella law firm porterebbe nelle mie tasche, a quali regali fare alla mia giovane moglie…. Poi mi imbatto in questo blog … uno schiaffo … la realtà mi salta addosso come una bestia feroce… qualche soldo in più e…forse…qualche nuovo orizzonte … significano ambiente di lavoro da lager … rapporti umani inesistenti… autoflagellazione…la sicurezza in me stesso (vi assicuro “esagerata”) vacilla, i sogni si annebbiano … la law firm non è poi così dorata…ed allora mi domando…cosa faccio??… e sopratutto cosa sogno?? (tenemus cimam, superiora tendemus)

  13. è difficile capire se non ci stai dentro, ma ti assicuro che un conto è l’autoironia o autoflagellazione e un conto è l’essere davvero scontenti.
    A me (che ci sto dentro fino al collo) pare che anche leggendo i post dei colleghi si veda molta soddisfazione e convinzione.

  14. è difficile capire se non ci stai dentro, ma ti assicuro che un conto è l’autoironia o autoflagellazione e un conto è l’essere davvero scontenti.
    A me (che ci sto dentro fino al collo) pare che anche leggendo i post dei colleghi si veda molta soddisfazione e convinzione.

  15. Caru Duche, mi ci son trovato 1000 volte anch’io.
    Non è la serata, non è il locale e non è la gente (anche se queste cose aiutano molto, la gente soprattutto…). Ma sei tu, e questo lo sai.

    E’ incredibile come quel genere di stato d’animo, che chiamo spleen, riesca a rendere ridicola, insignificante e fastidiosa qualunque situazione in cui ci si trovi.

    Tutte le volte che mi succede mi ritrovo a pensare “caxxo, la prossima volta che non mi va di fare una cosa, non la devo fare!”

    E’ che ci si obbliga in qualche modo.
    Scommetto che anche tu avevi un genitore che ti chiedeva sempre “Duche, ma perchè invece di star in casa non te ne vai in giro con gli amici?”

    Concordo: serve superficialità in questo mondo.

    Anonimo

  16. Caru Duche, mi ci son trovato 1000 volte anch’io.
    Non è la serata, non è il locale e non è la gente (anche se queste cose aiutano molto, la gente soprattutto…). Ma sei tu, e questo lo sai.

    E’ incredibile come quel genere di stato d’animo, che chiamo spleen, riesca a rendere ridicola, insignificante e fastidiosa qualunque situazione in cui ci si trovi.

    Tutte le volte che mi succede mi ritrovo a pensare “caxxo, la prossima volta che non mi va di fare una cosa, non la devo fare!”

    E’ che ci si obbliga in qualche modo.
    Scommetto che anche tu avevi un genitore che ti chiedeva sempre “Duche, ma perchè invece di star in casa non te ne vai in giro con gli amici?”

    Concordo: serve superficialità in questo mondo.

    Anonimo

  17. Ti ringrazio per le parole di conforto. In effetti, ritengo che per coloro i quali amano la competizione – ed io sono certamente tra quelli – lo stress che essa comporta è sempre inferiore alle emozioni che ne seguono. Una domanda: la mia realtà provinciale è fortemente clientelare, nel senso che – specie per un amministrativista – in tanto lavori in quanto hai un link verso il Dirigente Tizio o l’A.D. Caio. Vale lo stesso, mutatis mutandis, per il mondo delle law firms; va avanti chi è amico dell’amico del boss o ci sono spazi per altro (leggi possibilità di crescita in conseguenza dell’impegno e della qualità dei risultati)?? orror vacui…

  18. Ti ringrazio per le parole di conforto. In effetti, ritengo che per coloro i quali amano la competizione – ed io sono certamente tra quelli – lo stress che essa comporta è sempre inferiore alle emozioni che ne seguono. Una domanda: la mia realtà provinciale è fortemente clientelare, nel senso che – specie per un amministrativista – in tanto lavori in quanto hai un link verso il Dirigente Tizio o l’A.D. Caio. Vale lo stesso, mutatis mutandis, per il mondo delle law firms; va avanti chi è amico dell’amico del boss o ci sono spazi per altro (leggi possibilità di crescita in conseguenza dell’impegno e della qualità dei risultati)?? orror vacui…

  19. Spero non si scateni un dibattito infernale…
    Ti dico quello che penso io, sperando che non sia troppo diverso da quello che potranno eventualmente dirti altri.
    Sono strutture fatte da esseri umani, ovviamente, e come tali ci sono i raccomandati, quelli che stanno dentro e vanno anche avanti perché sono figli di tizio o di caio.
    Però mi sembra che nel complesso si possa dire che sono tipicamente strutture molto meritocratiche e non perché i soci siano degli angeli o siano buoni. Molto più prosaicamente non è alla benevolenza del birraio che mi rivolgo, per dirla con Adam Smith, ma al suo egoismo: premiare chi lavora meglio li fa guadagnare più soldi, per cui hanno interesse a non farti incavolare troppo. Nella struttura dove lavoro io posso dirti che c’è una fortissima correlazione tra essere bravi e farsi il culo e andare avanti (e guadagnare).
    Un’altra cosa, la competizione c’è, però è meno drammatica di quello che sembra. Spesso chi dice queste cose parla dall’esterno. La competizione c’è ma c’è anche tanta amicizia e rapporti forti. Se fai le nottate insieme alla fine condividi molto.

  20. Spero non si scateni un dibattito infernale…
    Ti dico quello che penso io, sperando che non sia troppo diverso da quello che potranno eventualmente dirti altri.
    Sono strutture fatte da esseri umani, ovviamente, e come tali ci sono i raccomandati, quelli che stanno dentro e vanno anche avanti perché sono figli di tizio o di caio.
    Però mi sembra che nel complesso si possa dire che sono tipicamente strutture molto meritocratiche e non perché i soci siano degli angeli o siano buoni. Molto più prosaicamente non è alla benevolenza del birraio che mi rivolgo, per dirla con Adam Smith, ma al suo egoismo: premiare chi lavora meglio li fa guadagnare più soldi, per cui hanno interesse a non farti incavolare troppo. Nella struttura dove lavoro io posso dirti che c’è una fortissima correlazione tra essere bravi e farsi il culo e andare avanti (e guadagnare).
    Un’altra cosa, la competizione c’è, però è meno drammatica di quello che sembra. Spesso chi dice queste cose parla dall’esterno. La competizione c’è ma c’è anche tanta amicizia e rapporti forti. Se fai le nottate insieme alla fine condividi molto.

  21. Calippo però era più carino,:D poteva rendere una certa idea.. 😉
    E , per la cronaca, io non ho mica litigato con te. Ho solo messo i puntini sulle ii , superficialone che non sei altro! (szt, questi avvocati, tutti uguali, subito a fare il processso alle intenzioni 😀 )

  22. Calippo però era più carino,:D poteva rendere una certa idea.. 😉
    E , per la cronaca, io non ho mica litigato con te. Ho solo messo i puntini sulle ii , superficialone che non sei altro! (szt, questi avvocati, tutti uguali, subito a fare il processso alle intenzioni 😀 )

  23. Quest’uomo è un genio!!!

    Tutto troppo vero

    Anonimo numero 11

    PS per l’amministrativista barese, resta a bari se resisti arriverà qualcosa … qui come lì contano le amicizie (a volte meno a volte di più dipende dalla struttura)

    Ciao

  24. Quest’uomo è un genio!!!

    Tutto troppo vero

    Anonimo numero 11

    PS per l’amministrativista barese, resta a bari se resisti arriverà qualcosa … qui come lì contano le amicizie (a volte meno a volte di più dipende dalla struttura)

    Ciao

  25. dai che non sei triste sul serio. te la sei vista brutta, ma sei riuscito a scappare… mentre giovannino è ancora là – con le ragazze di pelle, le colonne e i bicchieri vuoti. Porco cane.

  26. dai che non sei triste sul serio. te la sei vista brutta, ma sei riuscito a scappare… mentre giovannino è ancora là – con le ragazze di pelle, le colonne e i bicchieri vuoti. Porco cane.

  27. Cmq, quanta disperazione… Secondo me se vivi per il lavoro appena sei fuori ti puoi guardare allo specchio e allora ti scopri nudo…
    Ps me la preasenti Giorgia? No, sai per quel discorso che facevo sull’accento bresciano…

    GP

  28. Cmq, quanta disperazione… Secondo me se vivi per il lavoro appena sei fuori ti puoi guardare allo specchio e allora ti scopri nudo…
    Ps me la preasenti Giorgia? No, sai per quel discorso che facevo sull’accento bresciano…

    GP

  29. Un momento!!!! IO SONO GP. Quello del post 6… E del post 33. Chi sia il GP del post 16 non lo so ma lo diffido formalmente ad usare ancora la mia firma

    GP (quello vero)

    ps credo che sia una donna quella del post 16, dubito che un uomo si firmi “baci”

  30. Un momento!!!! IO SONO GP. Quello del post 6… E del post 33. Chi sia il GP del post 16 non lo so ma lo diffido formalmente ad usare ancora la mia firma

    GP (quello vero)

    ps credo che sia una donna quella del post 16, dubito che un uomo si firmi “baci”

  31. Mamma mia, mi hai rattristata tantissimo…
    Va beh, dai, forse è la discoteca che non è il tuo ambiente. O forse è solo un periodo…se così fosse, ricordati che è dai momenti meno splendenti della vita che ci si arricchisce veramente. 🙂
    E la prossima volta, vienici con me in discoteca!! 😉
    Un saluto!

  32. Mamma mia, mi hai rattristata tantissimo…
    Va beh, dai, forse è la discoteca che non è il tuo ambiente. O forse è solo un periodo…se così fosse, ricordati che è dai momenti meno splendenti della vita che ci si arricchisce veramente. 🙂
    E la prossima volta, vienici con me in discoteca!! 😉
    Un saluto!

  33. orror vacui…
    sono sempre io l’amministrativista barese (anni 33) alle prese con il dilemma della law firm romana che sembra interessata a fissarmi un colloquio…un frammento del dilemma è rappresentato dalla seguente domanda: l’inglese fluente è davvero un presupposto imprescindibile per chi come me, con sei anni di esperienza, aspira al ruolo di junior associate?? Mi spiego meglio. Capisco che per un avvocato d’affari l’inglese sia decisivo: contratti internazionali, fusioni, trasformazioni, e mutazioni genetiche di soggetti imprenditoriali che operano in giro per il mondo impongono senza meno l’inglese fluente. Come anche il settore immobialiare o quello tributario. Ma per un amministrativista da destinare al contenzioso che, necessariamente, vive all’interno del proprio ordinamento nazionale, che non si allontana dal TAR (non mi dite che tutti i giorni, un associato, si deve confrontare con il procuratore generale epresso la Corte di Giustizia!!), che ha come cliente o (come molto più spesso accade nelle law firms) come controparte il comune di …. o la Regione …. o il Ministero delle Buone Speranze, non è forse eccessivo pretendere, sin da subito l’INGLESE FLUENTE. Il mio è discreto, fondamentalmente scolastico, ma sviluppato nel tempo: diciamo che, prima di sposarmi, ero in grado di intavolare lunghe conversazioni con la tedesca di turno per una birra e poi chissà, che se leggo un testo in lingua ne colgo sempre il senso, che di vocaboli ne posseggo in quantità, che magari con la grammatica incespisco un tantino epperò sono pieno di tanta buona volontà. Ecco da uno come me, che mangia da tanti anni pane e diritto amministrativo, che si è costituito in prima persona in molte causa davanti al TAR, che ha tenuto corsi e lezioni, che all’ultimo concorso in magistratura è risultato idoneo nella prova di diritto amministrativo, è lecito ed indispensabile prentendere un INGLESE FLUENTE…?? se il colloquio si farà vedremo, al momento mi limito a pormi la domanda..Consigli?? (mi ricordo quel pomeriggio alle Termopili, faceva un gran freddo, ma era cool, terribilmente cool…)!

  34. orror vacui…
    sono sempre io l’amministrativista barese (anni 33) alle prese con il dilemma della law firm romana che sembra interessata a fissarmi un colloquio…un frammento del dilemma è rappresentato dalla seguente domanda: l’inglese fluente è davvero un presupposto imprescindibile per chi come me, con sei anni di esperienza, aspira al ruolo di junior associate?? Mi spiego meglio. Capisco che per un avvocato d’affari l’inglese sia decisivo: contratti internazionali, fusioni, trasformazioni, e mutazioni genetiche di soggetti imprenditoriali che operano in giro per il mondo impongono senza meno l’inglese fluente. Come anche il settore immobialiare o quello tributario. Ma per un amministrativista da destinare al contenzioso che, necessariamente, vive all’interno del proprio ordinamento nazionale, che non si allontana dal TAR (non mi dite che tutti i giorni, un associato, si deve confrontare con il procuratore generale epresso la Corte di Giustizia!!), che ha come cliente o (come molto più spesso accade nelle law firms) come controparte il comune di …. o la Regione …. o il Ministero delle Buone Speranze, non è forse eccessivo pretendere, sin da subito l’INGLESE FLUENTE. Il mio è discreto, fondamentalmente scolastico, ma sviluppato nel tempo: diciamo che, prima di sposarmi, ero in grado di intavolare lunghe conversazioni con la tedesca di turno per una birra e poi chissà, che se leggo un testo in lingua ne colgo sempre il senso, che di vocaboli ne posseggo in quantità, che magari con la grammatica incespisco un tantino epperò sono pieno di tanta buona volontà. Ecco da uno come me, che mangia da tanti anni pane e diritto amministrativo, che si è costituito in prima persona in molte causa davanti al TAR, che ha tenuto corsi e lezioni, che all’ultimo concorso in magistratura è risultato idoneo nella prova di diritto amministrativo, è lecito ed indispensabile prentendere un INGLESE FLUENTE…?? se il colloquio si farà vedremo, al momento mi limito a pormi la domanda..Consigli?? (mi ricordo quel pomeriggio alle Termopili, faceva un gran freddo, ma era cool, terribilmente cool…)!

  35. … e non puoi immaginare quante altre cose non conosco…epperò resta il fatto che ne sono consapevole. Socraticamente.

  36. … e non puoi immaginare quante altre cose non conosco…epperò resta il fatto che ne sono consapevole. Socraticamente.

  37. Caro amministrativista barese, perchè non apri un blog tuo e lasci in pace Duchesne? Mica è il telefono amico! Comunque l’Inglese è fondamentale. Sempre. Comunque. Dovunque. In bocca al lupo!

  38. Caro amministrativista barese, perchè non apri un blog tuo e lasci in pace Duchesne? Mica è il telefono amico! Comunque l’Inglese è fondamentale. Sempre. Comunque. Dovunque. In bocca al lupo!

  39. l’inglese fluente serve per scrivere in inglese la parte amministrativa dei DD report

    – bancario –

  40. l’inglese fluente serve per scrivere in inglese la parte amministrativa dei DD report

    – bancario –

  41. Caro GP, mi dispiace deludeluderti ma sono GP anche io e, ebbene si, donna. P
    Eppoi non mi puoi diffidare, semmai “intimare”. Ti sto già antipatica? Dai, no, in fondo sono una brava ragazza.

    Baci

    GP

  42. Caro GP, mi dispiace deludeluderti ma sono GP anche io e, ebbene si, donna. P
    Eppoi non mi puoi diffidare, semmai “intimare”. Ti sto già antipatica? Dai, no, in fondo sono una brava ragazza.

    Baci

    GP

  43. Beh orror vacui se non vuoi fare carriera allora tieniti il tuo inglese da birra tedesca… Magari insegnalo al nostro Duca che così in disco ravviva la giusta atmosfera…

  44. Beh orror vacui se non vuoi fare carriera allora tieniti il tuo inglese da birra tedesca… Magari insegnalo al nostro Duca che così in disco ravviva la giusta atmosfera…

  45. Il fuoco che scoppietta nel camino, un bel libro e un bicchiere di Sassicaia. Altro che tutti quei locali che io non so come fanno ad esistere ancora. Anzi, lo so. Ma non importa.

    Baci Cari

  46. Il fuoco che scoppietta nel camino, un bel libro e un bicchiere di Sassicaia. Altro che tutti quei locali che io non so come fanno ad esistere ancora. Anzi, lo so. Ma non importa.

    Baci Cari

  47. Per fare amministrativo l’inglese ti serve soprattutto leggerlo un po’ e non è indispensvaile. Certo se lo sai parlare è meglio.
    Nello studio dove sto io (tra i primi tre/quattro) gli amministrativisti fanno gli amministrativisti e cioè come dici tu vanno al tar e cose del genere e lì servono conoscenze molto diverse. Non parlano una parola di inglese. Certo se ti capita l’americano che si è beccato una sanzione amministrativa gli devi spiegare che succede con l’oblazione, ma in qualche modo ti arrangi sempre.
    Secondo me in questo blog ci stanno bene anche cose così.

  48. Per fare amministrativo l’inglese ti serve soprattutto leggerlo un po’ e non è indispensvaile. Certo se lo sai parlare è meglio.
    Nello studio dove sto io (tra i primi tre/quattro) gli amministrativisti fanno gli amministrativisti e cioè come dici tu vanno al tar e cose del genere e lì servono conoscenze molto diverse. Non parlano una parola di inglese. Certo se ti capita l’americano che si è beccato una sanzione amministrativa gli devi spiegare che succede con l’oblazione, ma in qualche modo ti arrangi sempre.
    Secondo me in questo blog ci stanno bene anche cose così.

  49. E comunque hai la stoffa per lavorare in una law firm, si vede che hai interorizzato il vero fine di qualsiasi documento scritto: pararsi il culo.
    Mi riferisco all’inciso “prima di sposarmi”…

  50. E comunque hai la stoffa per lavorare in una law firm, si vede che hai interorizzato il vero fine di qualsiasi documento scritto: pararsi il culo.
    Mi riferisco all’inciso “prima di sposarmi”…

  51. Grande 50! Ho pensato subito la stessa cosa. Poi imparerà che in certi casi persino il documento scritto ad parandum è insufficiente, succede quando arriva il tuo turno di ricevere il famoso bonus “capro espiatorio”. Anche da voi è così?

    GP quellavera

  52. Grande 50! Ho pensato subito la stessa cosa. Poi imparerà che in certi casi persino il documento scritto ad parandum è insufficiente, succede quando arriva il tuo turno di ricevere il famoso bonus “capro espiatorio”. Anche da voi è così?

    GP quellavera

  53. orror vacui…
    molte grazie all’anonimo 49…era proprio quello che speravo di sentirmi dire e che spero mi verrà detto nel prossimo futuro (e che onestamente ritengo assolutamente ragionevole e corretto che venga detto).
    P.S. mia moglie non ha alcuna idea dell’esistenza di questo Blog, ma non si sa mai…o forse ho così intensamente interiorizzato il senso del dovere coniugale (o la paura della relativa sanzione in caso di inosservanza) che applico con estremo zelo il principio di prevenzione bilanciato da una buona dose di sano istinto di sopravvivenza… (la vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quale dei tanti è quello più buono e nell’incertezza della scelta si consuma tutta il nostro patrimonio di libertà)…..e non ho neanche bevuto un cicchetto….brillo per vocazione!!

  54. orror vacui…
    molte grazie all’anonimo 49…era proprio quello che speravo di sentirmi dire e che spero mi verrà detto nel prossimo futuro (e che onestamente ritengo assolutamente ragionevole e corretto che venga detto).
    P.S. mia moglie non ha alcuna idea dell’esistenza di questo Blog, ma non si sa mai…o forse ho così intensamente interiorizzato il senso del dovere coniugale (o la paura della relativa sanzione in caso di inosservanza) che applico con estremo zelo il principio di prevenzione bilanciato da una buona dose di sano istinto di sopravvivenza… (la vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quale dei tanti è quello più buono e nell’incertezza della scelta si consuma tutta il nostro patrimonio di libertà)…..e non ho neanche bevuto un cicchetto….brillo per vocazione!!

  55. Sì certo, solo che per questo si usa molto la modalità ISMAE.

    Cos’è? Beh ovvio, l’email indirizzata internamente con lo scopo di pararsi il sedere: “internal-save-my-ass-email”, da non confondersi con la ESMAE (external).

    La ISMAE è molto più delicata, perché giochi sul filo di “lo faccio incazzare perché tanto lo sa che mi sto parando?”.
    50

  56. Sì certo, solo che per questo si usa molto la modalità ISMAE.

    Cos’è? Beh ovvio, l’email indirizzata internamente con lo scopo di pararsi il sedere: “internal-save-my-ass-email”, da non confondersi con la ESMAE (external).

    La ISMAE è molto più delicata, perché giochi sul filo di “lo faccio incazzare perché tanto lo sa che mi sto parando?”.
    50

  57. Orror vacui.
    Pararsi il back side è arte che si è costretti ad applicare anche negli studi di provincia. In particolare, con le donne…per “cedere” ad altri la responsabilità di un proprio errore si venderebbero anche la nonna e l’ultimo paio di hogan appena acquistate, dimenticano in fretta le assurdità scritte e proferite e ricordano con zelo certosino quell’unica occasione in cui, incidentalmente e in modo assolutamente casuale, hanno speso una parola sensata….non sono maschilista per vocazione…parlo solo alla luce dell’esperienza vissuta…univoca!

  58. Orror vacui.
    Pararsi il back side è arte che si è costretti ad applicare anche negli studi di provincia. In particolare, con le donne…per “cedere” ad altri la responsabilità di un proprio errore si venderebbero anche la nonna e l’ultimo paio di hogan appena acquistate, dimenticano in fretta le assurdità scritte e proferite e ricordano con zelo certosino quell’unica occasione in cui, incidentalmente e in modo assolutamente casuale, hanno speso una parola sensata….non sono maschilista per vocazione…parlo solo alla luce dell’esperienza vissuta…univoca!

  59. …ancora una cosa….la frase esatta è horror vacui, nessuno mi ha corretto….in altri luoghi mi avrebbero linciato aggressivi e saccenti…complimenti a tutti per la leggerezza.

  60. …ancora una cosa….la frase esatta è horror vacui, nessuno mi ha corretto….in altri luoghi mi avrebbero linciato aggressivi e saccenti…complimenti a tutti per la leggerezza.

  61. Duchesne sei un grande…
    Anche io sono un professionista e ultimamente non sto molto bene… sai perchè? Ho per fidanzata una tua collega… … “avvocato d’affari”… che fatica! 🙂

  62. Duchesne sei un grande…
    Anche io sono un professionista e ultimamente non sto molto bene… sai perchè? Ho per fidanzata una tua collega… … “avvocato d’affari”… che fatica! 🙂

  63. Lascia stare amministrativista barese, che qualcuno per aver scritto Darrefour invece di Darfur (pur essendo chiaro di che parlava) si è preso della bestia di quello che legge uno o due libri all’anno…

  64. Lascia stare amministrativista barese, che qualcuno per aver scritto Darrefour invece di Darfur (pur essendo chiaro di che parlava) si è preso della bestia di quello che legge uno o due libri all’anno…

  65. Dai, non lamentiamoci. Su questo blog c’è già un pezzo di Duchesne su “perchè lo fai” che fornisce tutte le risposte di cui necessitiamo.

    Io personalmente stamattina, in viaggio con mestizia sul pubblico mezzo, ho avuto la tentazione quasi irresistibile di gettare il cell dal finestrino e farmi trasportare così, irreperibile, in giro per la città …..

  66. Dai, non lamentiamoci. Su questo blog c’è già un pezzo di Duchesne su “perchè lo fai” che fornisce tutte le risposte di cui necessitiamo.

    Io personalmente stamattina, in viaggio con mestizia sul pubblico mezzo, ho avuto la tentazione quasi irresistibile di gettare il cell dal finestrino e farmi trasportare così, irreperibile, in giro per la città …..

  67. Ai vari GP: a dire il vero un mio amico mi chiama GP, riferendosi però non alle mie iniziali, ma ad altro argomento di cui si è discusso di recente in questo post…

    Horror vacui, non giustificare la parte migliore di te. Il maschilismo intendo.

    Anonimo

  68. Ai vari GP: a dire il vero un mio amico mi chiama GP, riferendosi però non alle mie iniziali, ma ad altro argomento di cui si è discusso di recente in questo post…

    Horror vacui, non giustificare la parte migliore di te. Il maschilismo intendo.

    Anonimo

  69. #64 miseria! indovinato al commento successivo! ma allora sto blog è frequentato veramente da grandi menti… 😉

    Bè, ovvio che è giusto per scherzare eh, non che mi dedichi all’attività. Ovvio.

    Anonimo

  70. #64 miseria! indovinato al commento successivo! ma allora sto blog è frequentato veramente da grandi menti… 😉

    Bè, ovvio che è giusto per scherzare eh, non che mi dedichi all’attività. Ovvio.

    Anonimo

  71. Figurati se penso che ti dedichi ad un’attività del genere… su questo blog??? La tua sola presenza urterebbe la sensibilità di qualche anima bella tipo la donna del fuoriclasse…
    Darrefour forever

  72. Figurati se penso che ti dedichi ad un’attività del genere… su questo blog??? La tua sola presenza urterebbe la sensibilità di qualche anima bella tipo la donna del fuoriclasse…
    Darrefour forever

  73. non sono buoni sono avvocati d’affari…quindi ignoranti, sono quelli che si vantano di aver letto un libro negli ultimi dieci anni.

    Comunque per l’amministrativista barese, l’inglese non è “nulla di così importante” (cit. Duchesne, in Studio Illegale, Ti sento molto disturbato, Martedì 19 giugno 2007, in cui l’A. si sofferma sull’importanza del legal english).

    Ciò premesso l’inglese serve a tutti nel senso che lo devi usare, capire è un’altra storia, anche agli amministrativisti.

    Questi tuttavia lo usano meno così se entri a 33 anni forse fino ai 34 non lo userai mai e avrai un annetto per ripassartelo ed evitare figure con… quel paio di persone che lo parla bene nel tuo studio, gli altri faranno finta esattamente come te.

    Nel mio studio, uno dei primi tre o quattro per citare il post di sopra, gli amministrativisti fanno due diligence (scordati tar et similia).

    Io resterei a bari ma se proprio vuoi andare a roma fatti un giro nella law firm, così capirai cosa hai lasciato.

    Comunque a me il mio lavoro piace un sacco sia chiaro

    Sempre Vostro Anonimo Numero 11

  74. non sono buoni sono avvocati d’affari…quindi ignoranti, sono quelli che si vantano di aver letto un libro negli ultimi dieci anni.

    Comunque per l’amministrativista barese, l’inglese non è “nulla di così importante” (cit. Duchesne, in Studio Illegale, Ti sento molto disturbato, Martedì 19 giugno 2007, in cui l’A. si sofferma sull’importanza del legal english).

    Ciò premesso l’inglese serve a tutti nel senso che lo devi usare, capire è un’altra storia, anche agli amministrativisti.

    Questi tuttavia lo usano meno così se entri a 33 anni forse fino ai 34 non lo userai mai e avrai un annetto per ripassartelo ed evitare figure con… quel paio di persone che lo parla bene nel tuo studio, gli altri faranno finta esattamente come te.

    Nel mio studio, uno dei primi tre o quattro per citare il post di sopra, gli amministrativisti fanno due diligence (scordati tar et similia).

    Io resterei a bari ma se proprio vuoi andare a roma fatti un giro nella law firm, così capirai cosa hai lasciato.

    Comunque a me il mio lavoro piace un sacco sia chiaro

    Sempre Vostro Anonimo Numero 11

  75. Caro Amministrativista Barese, (i) l’inglese è importante e, soprattutto, il giorno che tu fossi in ballo per una partnership, spunterebbe matematicamente fuori quello che dice “è bravo, però l’inglese…”; (ii) quanto ai lauti guadagni: tieni conto che roma è molto più costosa di altre città, e se non diventi socio non credo che navigheresti nell’oro; (iii) l’amministrativo che si fa nelle law firm è soprattutto due diligence (v. post di duchesne del 30 ottobre) ; di tar e consiglio di stato potresti scordarti. meglio puntare allora sullo studio di qualche “barone” a roma o a milano.

    Un saluto al duch, che è davvero un genio.

  76. Caro Amministrativista Barese, (i) l’inglese è importante e, soprattutto, il giorno che tu fossi in ballo per una partnership, spunterebbe matematicamente fuori quello che dice “è bravo, però l’inglese…”; (ii) quanto ai lauti guadagni: tieni conto che roma è molto più costosa di altre città, e se non diventi socio non credo che navigheresti nell’oro; (iii) l’amministrativo che si fa nelle law firm è soprattutto due diligence (v. post di duchesne del 30 ottobre) ; di tar e consiglio di stato potresti scordarti. meglio puntare allora sullo studio di qualche “barone” a roma o a milano.

    Un saluto al duch, che è davvero un genio.

  77. Per Anonimo numero 11.
    Con i post, senza cogliere il tono, le espressioni non verbali ecc. e scrivendo un po’ di fretta spesso non si coglie il senso. Quindi, non capisco se sei ironico nel dire che gli avvocati d’affari si vantano di non leggere?

  78. Per Anonimo numero 11.
    Con i post, senza cogliere il tono, le espressioni non verbali ecc. e scrivendo un po’ di fretta spesso non si coglie il senso. Quindi, non capisco se sei ironico nel dire che gli avvocati d’affari si vantano di non leggere?

  79. Mah, conosco soci di amministrativo che forse non vanno oltre good morning e nel mio studio gli amministrativisti fanno un botto di cose interessanti (per loro…): sanzioni amministrative, finanza degli enti locali e pubblica in generale, partecipate dei comuni, certo non solo due diligence.
    Come al solito, la questione è in che studio vai…

  80. Mah, conosco soci di amministrativo che forse non vanno oltre good morning e nel mio studio gli amministrativisti fanno un botto di cose interessanti (per loro…): sanzioni amministrative, finanza degli enti locali e pubblica in generale, partecipate dei comuni, certo non solo due diligence.
    Come al solito, la questione è in che studio vai…

  81. Ok, non so se ce l’avevi con me, sono quello che ha scritto Darrefour e non Darfur (e annesse polemiche). Solo per evitare equivoci, io non ho detto che leggo uno o due libri all’anno (e non penso che l’errore che ho fatto possa lasciar inferire che appunto io non legga). Semplicemente non ho risposto alla considerazione un tantinello superficiale della Fuoriclasse.

  82. Ok, non so se ce l’avevi con me, sono quello che ha scritto Darrefour e non Darfur (e annesse polemiche). Solo per evitare equivoci, io non ho detto che leggo uno o due libri all’anno (e non penso che l’errore che ho fatto possa lasciar inferire che appunto io non legga). Semplicemente non ho risposto alla considerazione un tantinello superficiale della Fuoriclasse.

  83. uhe! sempre di lavoro state a parlà?, qui si doveva commentare di divertimento, disco, ragazze… ma non avete altri argomenti?
    Che barba!!
    Duch perdonami lo sfogo – per forza ti viene la tristezza..
    Secondo me ti mancava la colonna giusta, o forse no, ci mancava la compagnia giusta…
    forgive me

  84. uhe! sempre di lavoro state a parlà?, qui si doveva commentare di divertimento, disco, ragazze… ma non avete altri argomenti?
    Che barba!!
    Duch perdonami lo sfogo – per forza ti viene la tristezza..
    Secondo me ti mancava la colonna giusta, o forse no, ci mancava la compagnia giusta…
    forgive me

  85. Ma come fa ogni tanto qualcuno a capire se uno legge o non legge dalle quattro cazzate che si scrivono qua sopra?

  86. Ma come fa ogni tanto qualcuno a capire se uno legge o non legge dalle quattro cazzate che si scrivono qua sopra?

  87. ha ragione Zulimar…
    per esempio, vogliamo parlare della praticante classe 1982 di capital markets (quella nella stanza vicino a cc)? Finalmente te lo posso dire: mi fai un sesso pazzesco.

  88. ha ragione Zulimar…
    per esempio, vogliamo parlare della praticante classe 1982 di capital markets (quella nella stanza vicino a cc)? Finalmente te lo posso dire: mi fai un sesso pazzesco.

  89. siamo in tema di outing? ecco il mio:
    praticante, classe 1982, studio inglese, corporate, secondo piano, alta, doppio nome. Mi fai letteralmente impazzire….

    Spider Pork

  90. siamo in tema di outing? ecco il mio:
    praticante, classe 1982, studio inglese, corporate, secondo piano, alta, doppio nome. Mi fai letteralmente impazzire….

    Spider Pork

  91. giovane amministrativista barese…sei davvero PESANTE…UN MACIGNO!!!
    Ti consiglio, per la salute dei tuoi cari (costretti ad ascoltare le tue pippe)di rimandare queste lugubrazioni a quando ti verrà offerto un lavoro e non un semplice colloquio…magari sono loro a non volere te!
    ciao
    Ester

  92. giovane amministrativista barese…sei davvero PESANTE…UN MACIGNO!!!
    Ti consiglio, per la salute dei tuoi cari (costretti ad ascoltare le tue pippe)di rimandare queste lugubrazioni a quando ti verrà offerto un lavoro e non un semplice colloquio…magari sono loro a non volere te!
    ciao
    Ester

  93. “Mi innamoro 12 volte ma sono storie poco importanti. Ne vengo fuori senza soffrire.” Nelle ultime 48 ore mi sono innamorata 2 volte,senza soffrire. Bellissimo post, Duch, ma te l’hanno detto già in tanti…

  94. “Mi innamoro 12 volte ma sono storie poco importanti. Ne vengo fuori senza soffrire.” Nelle ultime 48 ore mi sono innamorata 2 volte,senza soffrire. Bellissimo post, Duch, ma te l’hanno detto già in tanti…

  95. duch te l’ho già detto che dovresti scirvere un libro?

    secondo me…
    il to blog è un esperimento sociologico….

    sicurissima!!!

    rimani sempre il number one(mii come palro bene l’inglese:) )

  96. duch te l’ho già detto che dovresti scirvere un libro?

    secondo me…
    il to blog è un esperimento sociologico….

    sicurissima!!!

    rimani sempre il number one(mii come palro bene l’inglese:) )

  97. Duch,

    non c’è da stupirsi!
    Quelli sono posti dove è difficilissimo divertirsi: bisogna avere la lucidità di spegnere il cervello, illudersi e fottersene un po’ di tutto.

    Non c’è nulla di male, anzi!
    Solo, non è per tutte le sere.
    E’ per le poche sere in cui i pensieri si accantonano volentieri.

    Altrimenti, meglio una bettolaccia fumosa (magari di amici), birra gelata, amici veri.

    Ieri sono tornato in studio dopo uno stop di 20 giorni. Devo preparare un contratto molto complicato.

    “Un mandato!” dice il cliente;
    “Veramente è un appalto” rispondo io;
    “Fish, facciamo l’appalto come se fosse un mandato!” all’unisono, socio e cliente.
    “Carnelutti si rivolterà nella tomba!” dice il mio amico invisibile.

    Tornando a casa mi chiamano due fratelli, si tira tardi, si parla di Leonardo, blog, tette, motociclette.
    Si cita la Guida Galattica per Autostoppisti.

    Ieri è andato!

    Niggafish

  98. Duch,

    non c’è da stupirsi!
    Quelli sono posti dove è difficilissimo divertirsi: bisogna avere la lucidità di spegnere il cervello, illudersi e fottersene un po’ di tutto.

    Non c’è nulla di male, anzi!
    Solo, non è per tutte le sere.
    E’ per le poche sere in cui i pensieri si accantonano volentieri.

    Altrimenti, meglio una bettolaccia fumosa (magari di amici), birra gelata, amici veri.

    Ieri sono tornato in studio dopo uno stop di 20 giorni. Devo preparare un contratto molto complicato.

    “Un mandato!” dice il cliente;
    “Veramente è un appalto” rispondo io;
    “Fish, facciamo l’appalto come se fosse un mandato!” all’unisono, socio e cliente.
    “Carnelutti si rivolterà nella tomba!” dice il mio amico invisibile.

    Tornando a casa mi chiamano due fratelli, si tira tardi, si parla di Leonardo, blog, tette, motociclette.
    Si cita la Guida Galattica per Autostoppisti.

    Ieri è andato!

    Niggafish

  99. horror vacui.
    Carissima Ester,
    non credo di essere l’unico a dedicarsi al gioco delle possibili alternative, quel gioco in cui la fantasia spazia libera tra mille strade ipotetiche e si sollazza nel vagliarne presupposti ed opportunità a prescindere da ogni concreta chance (o effettivo interesse) verso il relativo percorso.
    Siamo chiusi in luogo, sappiamo benissimo che facciamo parte di un meccanismo al quale difficilmente potremo sfuggire, epperò e così bello pensare che – com’è stato acutamente detto in quel film – ogni giorno è il primo giorno del resto della tua vita e che, se pure è molto improbabile, nulla esclude che in un istante le carte si scombinino tracciando contorni nuovi, rivoluzionarie alchimie, equilibri insospettati…..Qualcuno una volta ha scritto che per essere veramente liberi si deve avere il coraggio di fare scelte defintive … quell’uomo pretendeva forse troppo… io credo che sarebbe già sufficiente considerare l’ipotesi di lanciarsi verso una strada nuova e senza ritorno…
    …fuori il cielo è coperto, fa un pò freddo, sono solo nello studio, devo inziare a prediporre l’appello al C.d.S. (ordinanza assurda quella del TAR Lecce), non ho voglia….scrivo…(e, cautamente, mi permetto di sognare)..!!

  100. horror vacui.
    Carissima Ester,
    non credo di essere l’unico a dedicarsi al gioco delle possibili alternative, quel gioco in cui la fantasia spazia libera tra mille strade ipotetiche e si sollazza nel vagliarne presupposti ed opportunità a prescindere da ogni concreta chance (o effettivo interesse) verso il relativo percorso.
    Siamo chiusi in luogo, sappiamo benissimo che facciamo parte di un meccanismo al quale difficilmente potremo sfuggire, epperò e così bello pensare che – com’è stato acutamente detto in quel film – ogni giorno è il primo giorno del resto della tua vita e che, se pure è molto improbabile, nulla esclude che in un istante le carte si scombinino tracciando contorni nuovi, rivoluzionarie alchimie, equilibri insospettati…..Qualcuno una volta ha scritto che per essere veramente liberi si deve avere il coraggio di fare scelte defintive … quell’uomo pretendeva forse troppo… io credo che sarebbe già sufficiente considerare l’ipotesi di lanciarsi verso una strada nuova e senza ritorno…
    …fuori il cielo è coperto, fa un pò freddo, sono solo nello studio, devo inziare a prediporre l’appello al C.d.S. (ordinanza assurda quella del TAR Lecce), non ho voglia….scrivo…(e, cautamente, mi permetto di sognare)..!!

  101. a amministrativì… mo stai a sgravà…
    scherzo eh, sono uno di quelli che ti ha risposto seriamente.

  102. a amministrativì… mo stai a sgravà…
    scherzo eh, sono uno di quelli che ti ha risposto seriamente.

  103. “utente anonimo” as “giovane praticante entrata da tre mesi in una grande law firm a milano”… chi me l’ha fatto fare??? me lo son chiesta dopo la prima sera che mi è toccato uscire alle 22.40… per il momento me lo fa fare il fatto che ho iniziato a lavorare a luglio inculandomi le vacanze estive, e se cambiassi studio ora direi addio anche a quelle di natale.. quindi resisto fino alla setiimana bianca e poi cercherò un praticantato normale dove verrò sì umiliata ma potrò anche svignarmela ad orari normali ed avere una vita fuori dallo studio… quello che scrive duchesne è tutto vero, almeno a quanto mi è stato dato di intuire in questi tre mesi. E, al di là del fatto che tutti i soldi del mondo non sarebbero sufficienti a compensare una vita votata allo studio (illegale) senza spazio per altri interessi, lo studio (delle lingue, sui libri ecc.) sport e quant’altro, dicevo, al di là di questo, i soldi non son nemmeno poi tanti: è vero che si inizia con il doppio che in uno studio “normale” (1000 euro lordi per un praticante) ma è altrettanto vero che poi non salgono di molto: dopo due anni da avvocato qui da me si prendono 1300 euro netti al mese… e allora faccio il primo concorso nella PA e prendo lo stesso stimbrando alle 17! CARO AMMINISTRATIVISTA BARESE MA CHI TE LO FA FARE????

  104. “utente anonimo” as “giovane praticante entrata da tre mesi in una grande law firm a milano”… chi me l’ha fatto fare??? me lo son chiesta dopo la prima sera che mi è toccato uscire alle 22.40… per il momento me lo fa fare il fatto che ho iniziato a lavorare a luglio inculandomi le vacanze estive, e se cambiassi studio ora direi addio anche a quelle di natale.. quindi resisto fino alla setiimana bianca e poi cercherò un praticantato normale dove verrò sì umiliata ma potrò anche svignarmela ad orari normali ed avere una vita fuori dallo studio… quello che scrive duchesne è tutto vero, almeno a quanto mi è stato dato di intuire in questi tre mesi. E, al di là del fatto che tutti i soldi del mondo non sarebbero sufficienti a compensare una vita votata allo studio (illegale) senza spazio per altri interessi, lo studio (delle lingue, sui libri ecc.) sport e quant’altro, dicevo, al di là di questo, i soldi non son nemmeno poi tanti: è vero che si inizia con il doppio che in uno studio “normale” (1000 euro lordi per un praticante) ma è altrettanto vero che poi non salgono di molto: dopo due anni da avvocato qui da me si prendono 1300 euro netti al mese… e allora faccio il primo concorso nella PA e prendo lo stesso stimbrando alle 17! CARO AMMINISTRATIVISTA BARESE MA CHI TE LO FA FARE????

  105. ester, le gnocche sono sempre ben accette! se sei in giro a milano, facci un fischio, che lasciamo i nostri vari studi illegali per incontrarti! 🙂
    jubiabà

  106. ester, le gnocche sono sempre ben accette! se sei in giro a milano, facci un fischio, che lasciamo i nostri vari studi illegali per incontrarti! 🙂
    jubiabà

  107. @ anonimo #87: “lugrubazioni” come dici tu pare che (almeno al momento in cui si scrive e salvo innovazioni prossime venture) non sia contemplato come termine nella lingua italiana, vd. De Mauro.

    Magari per natale un dizionario e un testo di grammatica italiana sarebbero un bel regalo.

  108. @ anonimo #87: “lugrubazioni” come dici tu pare che (almeno al momento in cui si scrive e salvo innovazioni prossime venture) non sia contemplato come termine nella lingua italiana, vd. De Mauro.

    Magari per natale un dizionario e un testo di grammatica italiana sarebbero un bel regalo.

  109. aaaahaaahaaaa!!!Ovviamente il termine esatto è “lugubrazioni”!!!era un test per vedere quanti poveri frustati alla ricerca di microsoddisfazioni fossero on line…praticamente è come se avessi detto “presente”!
    mi ero stupita del fatto che mi avessero ignorata ma poi…sei arrivato tu!
    ciaoo

    Ester

    ero sempre io

  110. aaaahaaahaaaa!!!Ovviamente il termine esatto è “lugubrazioni”!!!era un test per vedere quanti poveri frustati alla ricerca di microsoddisfazioni fossero on line…praticamente è come se avessi detto “presente”!
    mi ero stupita del fatto che mi avessero ignorata ma poi…sei arrivato tu!
    ciaoo

    Ester

    ero sempre io

  111. Ester continui a disseminare errori pero’. E’ proprio vero che non si puo’ essere belle (anzi, gnocche come dici tu) e intelligenti…
    Seps

  112. Ester a questo punto mi sono innamorato di te, anche se non sei quella del quinto: il trappolone per i/le maestrini/e della penna rossa la trovo una cosa geniale.
    Darrefour Forever (aka: The Merdon Dispenser)

  113. Ester a questo punto mi sono innamorato di te, anche se non sei quella del quinto: il trappolone per i/le maestrini/e della penna rossa la trovo una cosa geniale.
    Darrefour Forever (aka: The Merdon Dispenser)

  114. @ Ester (o chi per lei): diamo per buona la teoria del test anche se, ciò nonostante, fossi in te un bel dizionario e un testo di grammatica a Babbo Natale lo chiederi lo stesso: hai visto mai che non fosse tutta farina del tuo test?

  115. @ Ester (o chi per lei): diamo per buona la teoria del test anche se, ciò nonostante, fossi in te un bel dizionario e un testo di grammatica a Babbo Natale lo chiederi lo stesso: hai visto mai che non fosse tutta farina del tuo test?

  116. dai FRUSTATIIII!!!! non fate così….come dicono quà a rm (e io non sono romana)…aripijjjjateviiii!!!comunque siete teneri…
    ora fatemi lavorà!

    ps: ho sempre una finestrella aperta su questo blog…è una cosa irresistibile…ultimamente sono corteggiata da vari studi illegali…voglio farmi un’idea..

  117. dai FRUSTATIIII!!!! non fate così….come dicono quà a rm (e io non sono romana)…aripijjjjateviiii!!!comunque siete teneri…
    ora fatemi lavorà!

    ps: ho sempre una finestrella aperta su questo blog…è una cosa irresistibile…ultimamente sono corteggiata da vari studi illegali…voglio farmi un’idea..

  118. Minchia 99 sei pesante…
    Tutti sicuri di non fare mai un errore…
    Viva Ester (che intanto è gnocca è un po’ di captatio benevolentiae (e che dio me la mandi buona con i vari Catullo de noantri che leggono sto blog) non ci sta male

  119. Minchia 99 sei pesante…
    Tutti sicuri di non fare mai un errore…
    Viva Ester (che intanto è gnocca è un po’ di captatio benevolentiae (e che dio me la mandi buona con i vari Catullo de noantri che leggono sto blog) non ci sta male

  120. duchesne è sicuramente un signore. quindi non seguirà l’esempio di babybarista, il fantomatico blogger dall’inner temple che scrive sul sito del times: questo ha appena fondato una società per dare consigli su quali siano i trucchi migliori per vincere sui propri colleghi la dura lotta della pratica…

    non ho parole. anzi, mi dovete 5000 euro per questa mia esperienza che vi ho trasmesso.mentre apro la mia società, siete pregati di versarli sul mio conto corrente personale.
    best regards,
    a.

  121. duchesne è sicuramente un signore. quindi non seguirà l’esempio di babybarista, il fantomatico blogger dall’inner temple che scrive sul sito del times: questo ha appena fondato una società per dare consigli su quali siano i trucchi migliori per vincere sui propri colleghi la dura lotta della pratica…

    non ho parole. anzi, mi dovete 5000 euro per questa mia esperienza che vi ho trasmesso.mentre apro la mia società, siete pregati di versarli sul mio conto corrente personale.
    best regards,
    a.

  122. Che fastidio le donne avvocato… sembra che lavorino solo loro. Vi risulta? Chissà come mai poi i soci sono quasi sempre maschietti… Non siete d’accordo con me che Sex and the City abbia rovinato molte nostre coetanee? 🙂
    Donne avvocato… mi sto stancando di voi… prima o poi opterò per una commessa della Rinascente. Loro al massimo alle 22:00 escono… sono già belle truccate e in tiro… e non chiedono di meglio che una cena… meditate gente… meditate… :-(((

  123. Che fastidio le donne avvocato… sembra che lavorino solo loro. Vi risulta? Chissà come mai poi i soci sono quasi sempre maschietti… Non siete d’accordo con me che Sex and the City abbia rovinato molte nostre coetanee? 🙂
    Donne avvocato… mi sto stancando di voi… prima o poi opterò per una commessa della Rinascente. Loro al massimo alle 22:00 escono… sono già belle truccate e in tiro… e non chiedono di meglio che una cena… meditate gente… meditate… :-(((

  124. Minchia 106… tu vuoi scatenare l’inferno…
    Dai dipende. Se hanno velleità di carriera sì, concordo. Finiscono col voler fare gli uomini (parolacce, bestemmie, birra a canna in zona pizza al radicchio) e nel frattempo sono incazzate col mondo perché la loro amica dell’università che fa il segretario comunale è un manifesto della normalità (?), figli, marito, cane ecc, perché tanto c’è sempre tizio che lavora di più, perché nel rapporto col loro uomo “manca una progettualità” ecc. ecc.

    Praticante classe 1982 di capital markets, per favore, tu no, non ti perdere per strada, non fare questa fine…

  125. Minchia 106… tu vuoi scatenare l’inferno…
    Dai dipende. Se hanno velleità di carriera sì, concordo. Finiscono col voler fare gli uomini (parolacce, bestemmie, birra a canna in zona pizza al radicchio) e nel frattempo sono incazzate col mondo perché la loro amica dell’università che fa il segretario comunale è un manifesto della normalità (?), figli, marito, cane ecc, perché tanto c’è sempre tizio che lavora di più, perché nel rapporto col loro uomo “manca una progettualità” ecc. ecc.

    Praticante classe 1982 di capital markets, per favore, tu no, non ti perdere per strada, non fare questa fine…

  126. cristo è un incubo o l’ultimo film di dario argento???

    sono quelle occasioni in cui a volte mi sono trovato e ho rimpianto di non avere un AK47 tra le mani

  127. cristo è un incubo o l’ultimo film di dario argento???

    sono quelle occasioni in cui a volte mi sono trovato e ho rimpianto di non avere un AK47 tra le mani

  128. Questo è il Blog definitivo..mai visto un blog con i commenti divertenti!!!

    Sempre Vostro Anonimo Numero 11

    PS non avevo in mente il post del tipo del Darrefur, avevo in mente la gente che mi circonda tutti i giorni..mai un libro, mai un film, mai un teatro.

  129. Questo è il Blog definitivo..mai visto un blog con i commenti divertenti!!!

    Sempre Vostro Anonimo Numero 11

    PS non avevo in mente il post del tipo del Darrefur, avevo in mente la gente che mi circonda tutti i giorni..mai un libro, mai un film, mai un teatro.

  130. TI PREGO, metti un nuovo post!

    Senti anonimo 11, non cadere nel tranello del luogo comune teatro=cultura, cinema=divertimento di massa per pecoroni. Di teatro me ne intendo parecchio e ne ho visto parecchio e, ahimè, ho visto tante di quelle porcate (e non mi riferisco agli spettacoli fatti dai Vip, che sono gli spettacoli fatti per far soldi, ma proprio a quelli fatti dai “professionisti” del teatro) che non ti immagini. Insomma è un po’ uno stereotipo snob-comunista-borghese che il teatro sia cultura.

    Che poi intorno a noi ci sia tanta ignoranza, questo è un altro discorso…

    Ps caro Duc non so perchè ma mi frulla sempre nella testa l’immagine di te che sculetti nel mezzo della pista…. Fai un altro post e libera, per pietà, la mia mente da questa immagine…

  131. TI PREGO, metti un nuovo post!

    Senti anonimo 11, non cadere nel tranello del luogo comune teatro=cultura, cinema=divertimento di massa per pecoroni. Di teatro me ne intendo parecchio e ne ho visto parecchio e, ahimè, ho visto tante di quelle porcate (e non mi riferisco agli spettacoli fatti dai Vip, che sono gli spettacoli fatti per far soldi, ma proprio a quelli fatti dai “professionisti” del teatro) che non ti immagini. Insomma è un po’ uno stereotipo snob-comunista-borghese che il teatro sia cultura.

    Che poi intorno a noi ci sia tanta ignoranza, questo è un altro discorso…

    Ps caro Duc non so perchè ma mi frulla sempre nella testa l’immagine di te che sculetti nel mezzo della pista…. Fai un altro post e libera, per pietà, la mia mente da questa immagine…

  132. Grazie per la precisazione Anonimo 11 e scusa l’equivoco allora.
    Darrefour forever (lettore compulsivo)

  133. Grazie per la precisazione Anonimo 11 e scusa l’equivoco allora.
    Darrefour forever (lettore compulsivo)

  134. ciao a tutti. vi inviterei a non ironizzare sul darrefour. io mi occupo anche di dirtto dell’immigrazione. ora per esempio sto facendo un ricorso per richiesta di asilo per un profugo del darrefour. terra martoriata. il fatto che siano confinanti con la russia e abbiano fatto del blocco comunista e del patto di varsavia non gli ha certo giovato.

    buona giornata a tutti

  135. ciao a tutti. vi inviterei a non ironizzare sul darrefour. io mi occupo anche di dirtto dell’immigrazione. ora per esempio sto facendo un ricorso per richiesta di asilo per un profugo del darrefour. terra martoriata. il fatto che siano confinanti con la russia e abbiano fatto del blocco comunista e del patto di varsavia non gli ha certo giovato.

    buona giornata a tutti

  136. Caro GPquello vero.
    Sono d’accordissimo! Ho visto tanta mediocrità teatrale e parecchi bellissimi film più recentemente.

    Il panorama teatrale italiano è abbastanza desolante, un pò come il cinema del resto.

    “Baci” chi sarò mai?

  137. Caro GPquello vero.
    Sono d’accordissimo! Ho visto tanta mediocrità teatrale e parecchi bellissimi film più recentemente.

    Il panorama teatrale italiano è abbastanza desolante, un pò come il cinema del resto.

    “Baci” chi sarò mai?

  138. 106 carissimo, se vuoi ti diamo il permesso, anzi TI PREGHIAMo esci pure con chi ti pare, anche non commessa, ci faremo una tragione della tua mancanza. Contento? Ecco, un lamento di meno, che liberazione!!!!

    GPquellavera

  139. 106 carissimo, se vuoi ti diamo il permesso, anzi TI PREGHIAMo esci pure con chi ti pare, anche non commessa, ci faremo una tragione della tua mancanza. Contento? Ecco, un lamento di meno, che liberazione!!!!

    GPquellavera

  140. meglio andare a vedere ratatouille, per due ore ti fai qualche risata e non pensi a niente, il casino (chissà perchè) è sempre quando ti trovi solo a casa; ultimamente succede anche a me, sarà che comincio a sentire la vecchiaia che incombe e mi prende alle spalle: una volta ci stavo bene solo, anche la sera.

  141. meglio andare a vedere ratatouille, per due ore ti fai qualche risata e non pensi a niente, il casino (chissà perchè) è sempre quando ti trovi solo a casa; ultimamente succede anche a me, sarà che comincio a sentire la vecchiaia che incombe e mi prende alle spalle: una volta ci stavo bene solo, anche la sera.

  142. la noia, la noia, la noia, la noia, la noiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  143. Carissimi tutti entusiasti della Ester. Io la conosco, ha 52 anni e non si lava da 20. Odia il calcio, il calcetto, la birra e gli amici dei fidanzati. Ama leggere gli sms sui cellulari altrui ed ha sempre idee chiarissime su come avreste dovuto fare qualcosa che, ovviamente avete malamente toppato.
    GONZI, magari ester è un uomo, ,ma che ne sapete???
    AH, L’ORMONE, L’ORMONE………… Ma allora è vero che gli avvocati d’affari sono a”stecchetto

  144. vabbè dai… lasciaci sognare…
    Per me ester è topa almeno quanto la praticante di capital markets classe 1982…

  145. 123, contento tu…..
    ma provaci con la topa, no? Che stai lì a fantasticare! Le donne vogliono vedere fatti, non sospettare commenti al loro passaggio…… E poi guarda, tanto la topolina lo sa benissimo che ti “attizza”…

  146. 123, contento tu…..
    ma provaci con la topa, no? Che stai lì a fantasticare! Le donne vogliono vedere fatti, non sospettare commenti al loro passaggio…… E poi guarda, tanto la topolina lo sa benissimo che ti “attizza”…

  147. 124, ti ringrazio per i preziosi suggerimenti di cui farò tesoro.
    In effetti non pensavo funzionasse così e mi ero illuso di poter rimorchiare ester qui su oppure la praticante classe 1982 mediante dichiarazioni di amore anonime qua sopra…

  148. Asciutto, lucido, struggente, non una parola di troppo. Ci hai trascinati tutti lì, in quel locale e poi a casa tua, come solo i bravi scrittori sanno fare.
    La malinconia ci è rimasta appiccicata addosso.
    E’ tra i tuoi post più belli.

  149. Asciutto, lucido, struggente, non una parola di troppo. Ci hai trascinati tutti lì, in quel locale e poi a casa tua, come solo i bravi scrittori sanno fare.
    La malinconia ci è rimasta appiccicata addosso.
    E’ tra i tuoi post più belli.

  150. Concordo con il numero 23. Ma voglio portare la mia esperienza: ce l’ho fatto – da anni e guadagnandomi la fama di “orso” – a saper dire di no alle proposte che non mi vanno. Come potrete immaginare, non esco quasi mai con i colleghi per finire su una colonna da solo e triste con il desiderio di inventare una valida scusa per andarmene senza sembrare uno “sfigato” (quando quelli tristi sono quelli che restano)

    IlSocioJunior

  151. Concordo con il numero 23. Ma voglio portare la mia esperienza: ce l’ho fatto – da anni e guadagnandomi la fama di “orso” – a saper dire di no alle proposte che non mi vanno. Come potrete immaginare, non esco quasi mai con i colleghi per finire su una colonna da solo e triste con il desiderio di inventare una valida scusa per andarmene senza sembrare uno “sfigato” (quando quelli tristi sono quelli che restano)

    IlSocioJunior

  152. Fantastico! Mi permetto di aggiungere cosa si deve obbligatoriamente rispondere la mattina dopo a chi ti chiede com’è andata una serata come quella: “SERATONA! Pensati che ….” (e via raccontando gli eventi indimenticabili)

  153. 2 cose: un long island (fatto come Dio comanda) e Giorgia sotto le coperte…la serata sarebbe stata meno merdosa.

    smith

  154. 2 cose: un long island (fatto come Dio comanda) e Giorgia sotto le coperte…la serata sarebbe stata meno merdosa.

    smith

  155. Non trovo che paroline banali per dirti che favola sto post.
    con un tocco leggero e ironico hai saputo tratteggiare picchi di insondabile solitudine, disadattamento, alienazione, mostruosità moderna.
    Ma lo sai già, no? Che te lo dico a fare??

    Buona notte
    La Donna Cannone

  156. Non trovo che paroline banali per dirti che favola sto post.
    con un tocco leggero e ironico hai saputo tratteggiare picchi di insondabile solitudine, disadattamento, alienazione, mostruosità moderna.
    Ma lo sai già, no? Che te lo dico a fare??

    Buona notte
    La Donna Cannone

  157. Mi hai trasmesso letterariamente lo stesso stessissimo spirito che mi trapassa sempre quando mi avvicino al Nighthawks di Edward Hopper. I miei complimenti.
    Dell’alba non si puo’ parlare, nemmeno e’ bello farlo, ma e’ un’evoluzione naturale delle cose.

  158. Mi hai trasmesso letterariamente lo stesso stessissimo spirito che mi trapassa sempre quando mi avvicino al Nighthawks di Edward Hopper. I miei complimenti.
    Dell’alba non si puo’ parlare, nemmeno e’ bello farlo, ma e’ un’evoluzione naturale delle cose.

  159. Sono quello di sopra (Hopper). E a distanza di 7 anni mi sono venuto a riguardarmi in quadro. E` cosi` assolutamente perfetto Duchesne…questo e` l’archetipo di una stagione.
    Solo che nel frattempo sono arrivato alla conclusione che dell’alba invece si puo` parlare e, forse non era chiaro, ma la intendevo come un luogo metaforico dove convergono luce e il risveglio e dove e` assolutamente imprescindibile che prima ci sia stata una qualsiasi tipo di notte.

  160. hopper, mi hai costretto, a distanza di quasi dieci anni, a rileggermi. temevo di imbarazzarmi, e invece sono ancora così felice di questo pezzo. ricordo quando lo scrissi e le emozioni che cercavo di infilarci dentro, ricordo quando lo terminai, mi sembrò di essere riuscito a scrivere qualcosa di nuovo per me, che mi faceva ridere ma mi dava anche qualcosa di diverso. sarà che l’ho riletto ascoltando il tema che metto qua sotto, ma ho finito per rivivere quel tipo di malinconia. grazie per avermelo ricordato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...