BEST REGARDS

Mentre Nicola sta cercando di spiegarmi come sono andate davvero le cose al World Trade Center (“Te lo dico io, dietro l’undici settembre c’è una commistione di poteri” “Forti o occulti?” “Assolutamente entrambi”), la porta viene battuta con forza.

– “Ma porca puttana, ma non si può proprio lavorare in questo posto senza essere disturbati ogni due per tre. AVANTI”.

Basito, guardo Nicola che sta ancora sussurrando “e cazzo…” e prego che dietro la porta non ci sia Giuseppe, il mio capo.

Un sorriso smagliante si fa strada al saluto di “Ciao stronzi”.

Si tratta di Achille, un quintale d’uomo, 35 anni, sempre molto sudato.

Achille è nel mio stesso team. Del gruppo, lui è l’avvocato esperto, di rango. Se io, per Giuseppe, sono il bastone della vecchiaia, Achille è il braccio armato. Entrambi ci riteniamo solo due grucce in rovina.

Stronzo è l’appellativo migliore con cui può capitare che si rivolga ad un collega. A’bbello è quello con cui talvolta chiama me, da quando ho confermato a sua moglie, che non ha mai voluto lasciare la capitale per seguirlo a Milano, un improbabile alibi lavorativo per un Natale passato lontano dalla famiglia. Le assicurai, sotto le preghiere e le minacce di Achille, che il marito era bloccato a Milano, su un progetto piuttosto complicato e di notevole delicatezza. Non le dissi che il progetto in questione si chiamava Lyudmyla, ucraina, quarta naturale, riceve in ambiente raffinato, 400 Euro l’ora.

– “Ciao Achille”, saluto senza alzare la testa.
– “Che fate?”
– “Tu che fai?”
– “Me ne vado.”
– “Ecco bravo, levati dalle palle, che stiamo cercando di lavorare.”
– “No, no, bello, nun hai capito. Me ne vado proprio.”
– “E dove vai?”
– “Torno a Roma.”

La frase risuona come un tuono. Alzo gli occhi dal computer e mi fermo a scrutarlo. Achille resta sulla porta. Mi guarda serio.

– “Ok, spara la cazzata”.

Nessuna cazzata.

Dopo sei anni di collaborazione professionale con lo studio, centinaia di pasti consumati insieme sviluppando piani criminali con fuga in Venezuela (“dove un criminale può ricostruirsi una vita senza però rinunciare al crimine”), innumerevoli notti trascorse a sorreggerci a vicenda inventando nuovi maledizioni su santi del calendario poco considerati, Achille lascia.

– “Perché?”, domando, provando già una certa nostalgia.
– “Luisa.”

Da tempo mi ha confessato che il suo matrimonio è in difficoltà, incomprensioni, lontananza, solitudine. La situazione, però, sembra essersi aggravata ora che la moglie ha cominciato a dare quelli che Achille chiama segni de squilibrio assoluto, ASSOLUTO.

Vuole rifarsi il seno.

– “Sempre stata tarmente piatta che ce potevo giocà al curling. Piatta. ‘Na lastra. E mo’ che vole, Madonna mia? Bello mio, qua si sta sgretolando tutto. Tutto. C’ho pensato, io è mesi che ce penso. Giorno e notte. E mo’ basta, Ho comunicato la decisione. Torno a casa.”

Mi fermo a pensare, senza trovare parole buone da dire. E’ Achille che, come un fiume in piena, decide di approfondire la situazione.

– “Sta cambiando, Duchè. Sta cambiando.”
– “Ma che dici, Achille? Non ci pensare ora. La tua è un’impressione. Solo questo. Lascia stare, non farti venire pensieri strani. Hai fatto la tua scelta? Perfetto, ora torni a Roma. Vedrai che riesci a sistemare tutto. E’ questione solo di ritrovarsi, di riprendere in mano il rapporto, di stare vicini. Su, dai.”
– “Non me lo succhia più.”
– “Achille, sei disgustoso.”
– “Aho’, sta a parlà Giovanni Paolo. Disgustoso. Senti come lo dice, di-sgu-sto-so.”
– “Achille, cazzo, stai parlando di tua moglie. Almeno abbi un minimo di ritegno. Non ti sto chiedendo di recitarmi Petrarca.”
– “Appunto. Dimme te, da chi devo farmelo succhiare, se non da mi moje?”
– “A parte che tu te lo vorresti far succhiare da tutto l’elenco telefonico dell’Est europeo, almeno le performance con tua moglie me le puoi risparmiare o chiedo troppo?”
– “Ok, ok, te le risparmio.”
– “Eh. Grazie infinite.”
– “Fatto sta che non me lo succhia più.”
– “Vaffanculo.”

Ad interrompere la discussione interviene Valentina, la mia segretaria, che, provvidenzialmente, irrompe nella stanza. Giuseppe vuole parlarmi. Immediatamente. Accolgo quello che di solito sarebbe un biglietto di sola andata per l’inferno come un invito ad una cena di gala e mollo Achille nella stanza.

– “Poi riprendiamo il discorso”, decreta.
– “No, no, non ne voglio sapere niente. Parlane con Nicola. Io mi chiamo fuori.”
– “Ma Nicola è gay. Vero Nicola?”

Mentre Nicola, paonazzo, scaglia un’arancia contro Achille, esco di corsa dalla stanza.

Annunci

300 Pensieri su &Idquo;BEST REGARDS

  1. grandissimo Duc e grande Achille: il ricongiungimento famigliare degli illegali, un classico

    avanti così
    the honest lawyer

  2. volgare, ma efficace. dopo sei anni, achille torna a roma perché la moglie non glielo succhia più? lo squilibrio è di achille…

  3. “dove un criminale può ricostruirsi una vita senza però rinunciare al crimine”

    vale anche per rozzano……cmq genio.

  4. rileggerò con calma.
    il fatto è che la furia di leggerti tutto mi fa sempre capire la metà..
    lo so. basterebbe rallentassi.
    Dunque.
    achille se ne va a casa perchè la moglie ha deciso di farsi le tette e così lui ha capito che il suo matrimonio sta saltando?
    Il link, esattamente, è dato dal fatto che se lei si fa le tette è per compiacere qualcunaltro? o il fatto è che lui nn ha più il controllo totale?

    e poi… MA CHI DIAVOLO HAI INTORNO??! FUGGI!

  5. Certo che se Achille torna a Roma per andare a lavorare in un altro studio illegale, difficilmente riuscirà a recuperare il rapporto con la moglie (nè a farsi fare quei “servizietti” dalla medesima consorte)…
    Che senso ha eliminare le distanze per continuare a lavorare 15 ore al giorno, weekend compreso?

  6. ho lavorato in uno di questi studi illegali ed il 75% dei partner era divorziato. La ragione ovviamente c’è.
    Pensate alla moglie: rendita mensile ben superiore a qualsiasi stipendio, libera di succhiarlo al giardiniere di 20 anni di meno …
    Se rinasco femmina mi faccio impalmare da un partner illegale e poi divorzio entro l’anno.

  7. Vabbé che i romani sono un po’ spacconi..

    Ma succhirglielo da Roma metre lui è in ufficio a Milano mi pare complicato.

    Capisco il traffico e il grande raccordo anulare, ma continua a parermi un ostacolo insormontabile.

    Forse anche per la Sacra Rota.

  8. Ciao,
    mi chiamo Giuseppe e non sono avvocato, bensi’ ingegnere….anzi ero ingegnere visto che ormai qualcuno si e’ inventato sta cosa che anche se sei ingegnere non devi progettare ma aiutare il team a vendere di piu’…mi sono fatto un MBA e adesso sono il responsabile del Marketing Strategico Europe per una multinazionale america…spesso incontro avvocati di studi illegali (per m&a) e posso garantirvi ragazzi miei che la vita di merda e’ un fenomeno diffuso, che non hai tempo per stare con la famiglia e poi spendi molti Euro per scoparti un’escort….cazzo come vorrei scappare ai caraibi e vivere vendendo cocco….ma poi mi sveglio dal mio sogno e penso alla rata del mutuo, alla retta dell’asilo, all’abbonamento in piscina…..Duchense, tu sei un grande e se ti puo’ fare stare meglio non sei solo in questo mondo…
    Ciao

  9. Nello studio illegale dove sto io chi sta in alto se lo fa succhiare dalle praticanti ed ovviamente a costo zero. Tale attiività è ravvisabile facilmente perché la fortunata aspirapolvere, nel periodo che sta nella.. ehm “manica” del capo viene elevata di rango (passa dalla piccionaia all’ufficio con dentro max 4 persone, può permettersi di rifiutare un lavoro proposto da un senior associate, magari dispone di cellulare aziendale !!!) salvo poi decadere letteralmente dalle stelle alle stalle (ritornando in piccionaia, ad es.) quando il suo posto di succhiatrice viene presa da un’altra giovane fanciulla.
    Se Achille spende 400 euro per avere lo stesso risultato è uno che butta i soldi.

  10. Duch è un trainee… solo un trainee si alza a comando quando il capo chiama e mangia panini freddi…

  11. Sarà, a me non sembra così ovvio (tutt’altro, basta vedere il post sull’esame). Direi 32/33 anni…

  12. evidentemente l’esame lo ha fatto tante volte… ma non lo ha mai passato… confermo 32/33 anni

  13. se duch è un praticante io sono Padre Pio. E’ troppo “inserito”, come ragionamento, modi di pensare, comprensione. Per me è ovvio. Minimo, minimo, 29 anni, ma più probabilmente di più.

  14. duchesne, e cari commentatori del blog. il vostro problema è l’approccio: think excellence!!!think excellence!! THINK EXCELLENCEEEEE!!!

  15. certo che bep è proprio uno studio di merda! nel mio studio illegale certe cose non sono così manifeste! (alludo al fatto di scendere dalla “piccionaia”)

  16. “l’eccellenza non è un punto di arrivo, ma un’attitudine al lavoro” [cit.]

    Da “così parlò l’equity partner”

  17. io (come altri) so chi è duchesne, com’è fatto, dove lavora, cosa fà, quanto guadagna…solo che non ve lo dico…(e non per fare il monello) semplicemente perchè è bello celare il mistero….fidatevi…smettetela di cercare…(cmq non è un trainee).

  18. Che uomini di merda…. ma davvero vi ritenete giustificati scoparvi ucraine russe bulgare escort solo perche’ lavorate tanto? e lo raccontate pure cercando di suscitre compassione! ovviamente parlo degli uomini con famiglia non dei single. Patetici. Senza palle.

  19. noi legali ce lo facciamo succhiare dalle giovani parafanghiste che affollano i corridoi del gdp con il sogno non di diventare avvocato affermato ma di diventare la moglie di un avvocato affermato (e qualcuno sometimes ci casca)

  20. per la serie poca classe…

    mentre il governo cadeva, io ero al cesso e ho fatto una cagata epica….

    che soddisfazione!

  21. Visto che si parla di donne: io continuo a sostenere che il numero di donne in posizione apicali negli studi illegali è ciò che discrimina il paese dal Paese. E mi risulta che donne in posizioni apicali in Italietta ce ne siano pochine, mentre i maschi “senior associates” quarantenni frustrati che sognano la scopata con la parafangaia non si contano più.

  22. Caro 21…..che bello il tuo studio illegale!

    in quello dove lavoro TUTTI si alzano a comando quando il partner chiama!
    E non sto parlando solo dei praticanti e degli associati giovani (io sono P2), ma dovresti vedere come scattano gli avvocati “senior” e anche i partner “junior”!
    Tutti al grido di ma-lo-sai-quanto-billa-lui-al-cliente (e cioè quanti soldi andati in fumo nei 42 secondi in cui ti ha aspettato dopo averti convocato).

    Bello il tuo studio illegale…qual è? magari mando il curriculum….

  23. Cominciamo dal principio:

    16: grazie a te, ora ho una speranza concreta che quest’ uomo mi sposi.

    18: se risparmiavi i soldi per l’ MBA e le escort non c’ era neanche bisogno di sacrificarsi così tanto per il mutuo.

    26: oh yeah! Ammerigano!

    31: rassegnati, non è una caccia alle streghe…. ma poi perchè accontentarsi di brillare di luce riflessa?!

    33: concordo, tolgo però “uomini di merda”.

    34: TE PIACEREBBE, EHHHHHHHHH?!
    Svegliati tesoro, sei tutto sudato 😉

    35: mi trovi daccordo, signori si nasce.

    Ok, io i numeri li ho dati.
    Fatene quel che volete.
    Buona giornata

  24. Per 27: il mio studio non BEP ma uno più in alto in lista;
    per 34: cavoli, me lo dimenticavo. Le gnocche del GDP sono bravissime.. a livello delle infermiere.

  25. Cazzarola!!!! Ho visto una foto di un famoso illegale!!!! Ha proprio la faccia da Duchesne!!!!!!!!!!!!
    Cmq dico solo una cosa, tutti qua discutono se sia meglio il legale o l’illegale (che termini del cazzo) chi è frustrato o no! Io non credo che ci sia un lavoro migliore di un altro. Se uno è contento di quello che fa perchè disprezzare l’altro?
    Io non faccio l’avvocato e sono felice di non farlo e non per questo disprezzo gli avvocati, rectius non disprezzo il lavoro di avvocato (qualsiasi sia la sua specializzazione)

  26. io sono deliziata e divertita
    e soddisfatta di aver scoperto questo blog
    tutto il resto é inutile ridondanza
    ma se per voi é capitale interrogarsi sul cursus di duchesne o sulla capacità fellatoria delle aspiranti o delle infermiere, beh, buon per voi, godetevene i frutti
    io preferisco profondermi in elogi per duchesne. mi piace. molto. nonostante le piccole volgarità che fioriscono di tanto in tanto nei suoi scritti, e che, per quanto pertinenti, non incontrano il mio personalissimo gusto…ma sono piuttosto positivamente colpita.

  27. Lavague-
    Poche cose deliziano quanto il talento che riconosce il talento. Da’ come un senso di pace. Ti ringrazio per la luce che hai regalato, per un secondo, a queste basse dispute. E torno ad immergermi nella ridondanza.
    Giongion

  28. mmm, nessuno che ha dato il “Bentornato!” a Duchesne. Già molti lo davano per disperso.

    Continua la caccia all’identificazione con presunti “io so chi è ma non ve lo dico”. Ma Duchesne è uno di noi e per questo ci piace. Riusciamo a ridere di lui e con lui perchè vediamo un’immagine riflessa, con la speranza – nascosta – che forse noi siamo messi un po’ meglio.

    Scusate, oggi filosofeggio un po’ troppo.

    Continuerei con le storielle pruriginose così facciamo arrabbiare le signorine, intendevo gli avvocati, del blog.

  29. Far sentire colui che si affaccia alla porta della vostra stanza come un importuno disturbatore che ha interrotto la redazione di 50 pagine di SPA in inglese a braccio, senza un precedente sottomano, e’ un comportamento tipicamente illegale.

    Credetemi: qualche anno in uno Studio Illegale vale piu’ di un intensive course all’Actor’s Studio di NY.

    L’illegale medio quando si rivolge alla segretaria uscendo da una sala riunioni, rigorosamente correndo, ha sempre gli occhi allucinati e la voce un po’ ansimante del chirurgo che si rivolge allo strumentista durante un complicato intervento a cuore aperto, anche se la richiesta e’ “mi trovi un evidenziatore giallo che con l’azzurro non si vede un kaiser?”

    L’ illegale medio, al mattiniero “come va?”, rispondera’ sempre scuotendo la testa e aggiungendo un “resisto, dai” anche se e’ reduce da un week-end in cui si e’ sputtanato 5k euro in un’ esclusiva localita’ sciistica tra lituane bisex e magnum di champagne.

    Con gli anni e l’esperienza il timido trainee si esercita nell’interpretazione di una perfetta S.A.F. (Simulazione Attivita’ Frenetica), battendo furiosamente sui tasti del pc anche se sta facendo la spesa on line all’Esselunga ed erompendo in un liberatorio “cazzo finalmente ho finito questo maledetto mark-up” dopo aver schiacciato il tasto “clicca sul pomodoro e riceverai la spesa direttamente a casa tua!”.

    A quel punto e’ pronto al gran debutto come associate.

    Cosicche’ mentre al Closing di un’operazione rispondi al telefono e senti la voce del tuo cliente che ti spiega che “Windermere cazzo da NY si sono dimenticati di mandarci il fax con gli ordini di bonifico!” e realizzi che a NY in quel momento sono le 3 di notte ed e’ difficile che qualcuno provveda a inviare quel fottuto fax prima di 5 ore e che se le 10 persone che hai davanti lo sapessero, dopo che hanno fatto interdire il nonno per vendere la societa’ di famiglia al fondo di private equity, straccerebbero i certificati azionari e prenderebbero te e il Notaio in ostaggio torturandovi con gli strumenti del marchese De Sade, ecco tu, li’, sola sul palco sotto un riflettore ad occhio di bue reprimi un sonoro “ma porca puttanaaaaaaaaaa” mimi il sorriso di una mamma quando va a prendere il suo bambino a scuola e con voce flautata ti senti dire “Signori, mi comunicano che i bonifici sono stati regolarmente effettuati. Congratulazioni! Adesso, mentre aspettiamo che le banche si parlino e ci confermino il tutto – ma vi assicuro che e’ tutto OK- permettetemi di offrirvi un calice di champagne da Rosati che e’ qui a due passi”.

    Lady Windermere

  30. scusate domanda tecnica: un praticante e/o un associate, a quale tipo di tassazione va incontro? IRPEF, IRAP e addizionali? un praticante puo’ considerarsi contribuente a regime minimo?

  31. …una commistione di poteri” “Forti o occulti?” “Assolutamente entrambi”
    Penso che la scolpirò nella pietra!
    etienne64
    p.s. Se ti ricordi delle marche bilancia/angelo, non sei tanto giovane.

  32. Duchesne è almeno due.
    Scusate la sgrammaticatura, ma credo fermamente che il post “Best regards” non sia dello stesso tono, tenore, di altri…

  33. Duchesne, in realta’, non esiste. Il primo Duchesne rappresenta la fase primordiale dell’Avvocatura, quella degli ideali e del servire la Legge per il bene dell’Uomo. Il secondo Duchesne rappresenta la fase matura, quella della consapevolezza dei propri limiti e del fatto che la Legge e l’Uomo sono solo idee. Il terzo Duchesne e’ irriverente e alienato: coltiva la propria avversione per il sistema, immaginosamente definito “studio illegale”, cercando, forse senza riuscirci, di combatterlo dal di dentro.

  34. Conoscevo un tizio con la stessa alienazione di Duchesne. Dormiva poco. La sua vita e’ cambiata dopo aver incontrato, in un viaggio di lavoro, un fabbricante di saponette. Mi chiedo se Duchesne, anche lui, abbia la casa arredata Ikea.
    Giongion

  35. per 52. Il vero avvocato illegale è di sinistra. Ce ne sono anche di destra, ma solitamente sono i figli di papà.

  36. concordo con 61. di sinistra. il bello di essere di sinistra, tra l’altro, e’ che si puo’ scegliere tra varie opzioni. mentre la destra non esiste, al di la’ delle pochettes.

  37. concordo con 56, il livello dei post del nostro beniamino è un po calato. Caro avvocato, scrivi per te, non per noi e poi pubblica a cuore aperto.
    baci
    ammiratrice segreta

  38. caro giongion apprezzo sempre di più i tuoi riferimenti letteral-cinematografici…come quello che si firma avvocato samoano…occhio a non perderti la corsa di moto nel deserto…

    smith

  39. cari smith, giongion e samoano (ché smith vi chiama in causa):
    visto il tenore dei post, avete dunque deciso che è arrivato il momento di farvi i pompini a vicenda?

  40. la sinistra è sicuramente più chic (lo conferma anche l’ultima manifestazione della destra che ieri ha festeggiato la sfiducia con una bottiglia di ASTI GANCIA del valore di 4 euro! e con mortadella )

  41. ecco sì, bravo 67, volevo citare anche io un film:
    “time to jerk off each other”, anche se la citazione corretta è “still not time ecc.”..

  42. Duchesne, ho scoperto il blog solo ora dopo che ne sentivo parlare da mesi.

    Da bravo avvocatino d’affari che vuole avere la visione di tutto, l’ho letto integralmente dall’inzio alla fine, commenti inclusi (prendendo appunti, notando alcune inconsistencies e sorvolando su qualche typos qua e là).

    Complimenti ne hai ricevuti tanti, ma li meriti tutti.

    L’unico dispiacere è non poterti incontrare di persona.

    Best regards

    [è il mio nick, non un saluto]

  43. La fenomenologia del pompino. Apprezzo l’idea che emerge dal post (tutta duchesniana, e tristemente controcorrente) che il buon pompino debba innanzitutto farlo la moglie. In realtà questo è un post molto romantico, trasuda un po’ di malinconia stile amore dissolto, e forse anche per questo ha stimolato il bellissimo commento di Lady Windermere (nomen omen), donna virtualmente meravigliosa, possibile moglie dal pompino perfetto, calibrato, lungimirante, e deliziosamente disperato…

  44. #71
    Un Avvocato Illegale (as hereinafter defined) avrebbe detto “nomen women” con quel tipico agghiacciante mix inglesismi, latinismi, neologismi che caratterizza questa degna professione.

  45. Ma chi non l’ha ancora capito, allora, e’ proprio grullo! Non c’e’ nessun Duchesne. Ci sono Nicola, Giuseppe, Achille, Giovannino etc. Ognuno scrive un pezzo del blog, parlando di se’. Duchesne in realta’ e’ lo Spirito Assoluto dello studio illegale, che si manifesta sotto forma di blog, ed e’ in realta’ sintesi di brulicanti forme di avvocatesimo.

  46. quoto Lady al 100%! Il tizio che continua a ripetere “sono nella cacca fino al collo” (mentre sta allegramente giocando a battaglia navale) o che batte freneticamente sulla tastiera scuotendo la testa in segno di disperazione (mentre in realtà chatta con l’amante) è l’esatta rappresentazione del mio collega medio (meglio se associate)!
    Noi donne illegali abbiamo più classe!

  47. Ciao, come stai? Minchia che rottura di coglioni.. Forte il blog quasi tipo “telefono amico”..

  48. lavoratori?!?! proooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooootttt!!!

    smith

  49. prova a passare sotto le finestre degli studi illegali a lato e guarda quante sono le finestre con le imposte aperte/luci accese…provare per credere!

  50. illegale per illegale lavoro anche io.
    rectius, oggi sono in fase di aggiornamento chè in settimana i clienti rompono troppo (ma ci pagano inmodo sconsiderato).
    buona continuazione a tutti
    ticonzero

  51. Sinceramente io trovo che non sia male recarsi in studio nel fine settimana per studiare. Ci sono biblioteche bellissime da sfruttare…si è più rilassati…

    Il cazzo è quando c’è proprio da lavorare…

    Un paio di volte mi è capitato di saltare l’aperitivo di sabato…ma mi sono rifatto in tarda serata!

    Buona serata!

  52. X67:

    Visto che mi tiri in causa….
    La citazione dovrebbe essere di pulp fiction (“we don’t have to suck each other’s dicks”).

    Non capisco però perchè mi tiri in ballo ?

    Mai detto che non mi piacciono i pompini.

    Semmai tiro in ballo il nostro collega gay dandogli idealmente ragione (dato che non lo dice) sulla sua omosessualità in quanto sicuramente i maschietti lo fanno meglio di qualsiasi femminuccia…….

    Ecco, ho detto la mia stronzata del lunedì mattina e ora sono più contento nell’affrontare una serie di cose particolarmente ostiche.

    Avvocato Samoano

  53. ripresa pari pari da LMA:
    “”Material Adverse Effect” means [in the reasonable opinion of the Majority Lenders] a material adverse effect on:
    (a) [the business, operations, property, condition (financial or otherwise) or prospects of the Group taken as a whole; or
    (b) [the ability of an Obligor to perform [its obligations under the Finance Documents]/[its payment obligations under the Finance Documents and/or its obligations under Clause 26.2 (Financial condition) of this Agreement]]/[the ability of the Obligors (taken as a whole) to perform [their obligations under the Finance Documents]/[their payment obligations under the Finance Documents and/or their obligations under Clause 26.2 (Financial condition) of this Agreement]]; or
    the validity or enforceability of, or the effectiveness or ranking of any Security granted or purporting to be granted pursuant to any of, the Finance Documents or the rights or remedies of any Finance Party under any of the Finance Documents.]”

  54. meglio: questo è quello che dicono essere uno standard inglese, ripreso da una bozza di contratto in prima negoziazione

  55. nell'(a) io però aggiungerei “of the Obligor or of the” prima di “the Group”.
    Detto questo se te la passano così dall’altra parte c’hai uno veramente con l’anello al naso..

  56. Duch a 100 siamo arrivati, il post l’ abbiamo spremuto.

    Fanne un altro, su che questi parlano solo di lavoro, mi viene l’ ansia solo a leggerli!

  57. prendo il taxi per linate, prendo il taxi da linate, prendo il taxi per fiumicino, prendo il taxi da fiumicino, compro la 24 ore di gucci/prada, compro la 24ore di tumi, digito “il” su bb, no cazzo, mi viene scritto I’ll, contatto l’IT, l’IT non risponde, billo abbastanza per essere produttivo ma non troppo per non sembrare inefficiente, questo macap a penna non si capisce una mazza, le persone da quando c’è il pc non sanno più cos’è la calligrafia, sono troppo staffato, oddio some sono staffato, il cliente mi piace molto, il cliente è una merda, però mi piace e sopratutto io gli piaccio, metto il gessato grigio, tolgo il gessato grigio, a fare questo lavoro si lavora tantissimo però pi si fanno i soldi, sai che cera/bonelli/gianni/carpinelli jonny dorelli c’ha una villa/una barca che inizia in un comune e finisce due dopo? sono la moglie di achille

  58. amiche online, se vuoi/volete… io so come si toglie il che diventa i’ll, i che diventa I ecc… uno dei grandi drammi dell’uomo moderno… : )))

  59. avere/non avere l’anello al naso. ecco un’altra tipica espressione che fa figo dire negli studi illegali…

  60. ecco un’altra cosa che fa sentire figo chi la dice: dire che cosa farebbe asseritamente figo dire negli studi illegali.
    se googli anello al naso escono 18100 risultati. Sono tutti avvocati illegali che vogliono fare i fichi?
    mah, giusto per dare aria ai denti parla certa gente..

  61. 114 mi sa che ti conosco frequenti il gdp sei bionda carina capelli lunghi occhiali e fai tutta la santerella ?

  62. 112 non ti scaldare troppo. ho frequentato studi illegali e non. gurda caso questa frase l’ho sentita dire solo nei primi.

    ogni ambiente ha il suo “wording” (altra parola molto in voga…)

  63. 118, sai noi provinciali siamo più semplici e certe frasi ci restano impresse più che ad altri.

    Da oggi comunque potrai farci caso anche tu.

  64. 118, hai una coda di paglia lunga alcuni chilometri, credimi.
    Dove avrei detto che tu (che immagino, dal frignare totalmente unsolicited (questa sì che si usa solo negli studi illegali) e dalla solita punta di acrimonia, saresti un collega di uno studio non illegale) sei provinciale? Stai facendo tutto tu.

  65. ma volete mettere la bellezza del “ti ritorno in serata”, la poesia del “fra poco circolarizzeremo [variante dell’altrettanto sublime “circoleremo”], la conturbante malia della “tempistica molto stretta”…

  66. A beh ma io mica nego che diciamo una marea di cagate.. cob, forvuordare, bibbia, schedulare, efficientare, efficientamento, draftare, rivuordare, rifrasare, hai voglia a trovarne di cazzate…
    Solo che poi c’è la moda di dire che parliamo male e il commento di 119 mi pare iscriversi in questa teoria, perché avere l’anello al naso, molto semplicemente, è italiano e non gergo. E dire draftare se si è tra colleghi non vuol dire non saper parlare, in contesti diversi, italiano, tutto qua.

  67. meglio roma che milano.
    meglio il ricongiungimento familiare, che la solitudine del lavoro.

    fuori c’è il sole e lo vedo riflesso sullo schermi piatto di questo computer a fare una memoria per una tipa che pagherà il mio avvocato e non certamente me..

    achille fa la cosa giusta, da romantica preferivo che dicesse che partiva per altre ragioni, ma ognuno ha le sue. sacrosante.

  68. Cara Isendora sono 114 e sono pienamente d’accordo con te!!! Il mio apperò era infatti un grande apprezzamento nei tuoi confronti!!
    Per 115 mi spiace, ma sono castanO, ho la barba, sono robusto, abbastanza brutto e il gdp non lo frequento + da un annetto!!!!! Saluti!

  69. la cosa che mi fa più ridere è il “cari tutti” che si usa all’inizio della mail. il provinciale

  70. ma come si fa a togliere “I’ll” dal blackb e farlgi scrivere “il” in italiano??
    Tutte le volte che mi capita (decine di volte al giorno!) mi girano le scatole..
    Merci

  71. io non sono riuscito a sostituire il glossario inglese con quello italiano (la fonte del problema) e l’IT dice che non pare possibile, però ho trovato una soluzione artigianale:
    apri una bozza di email,schiaccia il testo a sx della pallina, vai su “modifica glossario” e lì trovi tutte le correzioni automatiche… cerca quelle che ti rompono le scatole e eliminale…
    economico ma funziona…

  72. beh certo se voi fate i fighetti a tenervi l’inglese come lingua di default del bberry, certo che vi fa lo scherzetto dell’I’ll. Passate all’italiano, suvvia! [ops, intendevo dire “suicciate con l’italiano”. sorry]

  73. L’ho fatto, è già su italiano, infatti i comandi sono tutti in italiano, ma non è la funzione che “governa” il glossario delle email…

  74. ah, cazzarola, allora non saprei. mi sa che varia da bberry a bberry (o da provider a provider, oppure da Studio a Studio). boh!
    On a separate note, Duke di’ qualcosa di sinistro…

  75. grazie grazie, ci ho smadonnato (pur questo lo diciamo solo noi?) parecchio, ma alla fine ho goduto..
    128

  76. sono 127…no no in effetti ho seguito il consiglio di 129…OPZIONI, LINGUA…e poi occorre mettere anche METODO di INPUT in italiano (e non in inglese)..così funziona (ovviamente)…

  77. sono 127..in effetti ci sono riuscito:
    OPZIONI, LINGUA e poi METODO DI INPUT (scegliere italiano)…
    Grazie…

  78. boh, io ho italiano dappertutto, eppure continuava il problema.
    Bello però questo forum tecnologico a sfondo illegale, i veri grandi drammi dell’avvocato moderno…

    Ne ho un altro:
    il cazzo di dv che considera tutto come un unico elenco puntato e numerato e quindi alla fine ci sono clausole tipo 3.476, 3.477

  79. 138 sono 127..non so come fai a risolvere se non manualmente (ahime)…ma ho un altro quesito (se posso “usare” un po’ di spazio a questo proposito): come si fa a far modificare automaticamente i rif incrociati nel testo di un contratto quando modifico il numero della clausola? so per certo che si può ma non ho capito come…

  80. Seleziona tutto il testo (col mouse o con Alt+m+z), poi click tasto destro, click su “aggiorna sommario”, flag su “aggiorna intero sommario”, click su “ok” et voilà.

  81. io mi sentirei limitato a dire “non metto le mani nel file perché per questo ci sono le segretarie/i segretari”, ci sono colleghi che chiamano l’it per salvare un file, il tutto anche con un’aria un po’ altezzosa, “sai io ste cose…”…

  82. tORNIAMO A COSE PIù FRIVOLE:
    dato per appurato che per i maschietti le scarpe nere sono da penalista e quelle marroni da civilista, per gli illegali come avviene il distinguo?

  83. Il vero Studio Illegale ammette almeno il casual Friday, che NON vuola la scarpa nera. Ci sono abiti particolari che VOGLIONO la scarpa marrone (scuro). Per il resto la scarpa è nera, preferibilmente fatta a Northampton, se stringata, o in Italia, se mocassino. Molto elegante il mocassino nero col fiocchetto (tasseled loafer).

  84. Con abito nero / grigio scuro sono ammesse le scarpe brown abbinate obbligatoriamente con cintura brown.
    Con abito blu sempre scarpe nere e cintura nere.
    Le calze (non dimenticatemele) sempre scure e se possibile un tono più scuro dell’abito. Inutile dire che le calze corte non si portano neppure in spiaggia.
    MDT

  85. Oddio ho appena scoperto di essere un tamarro, io le calze ce le ho tutte del medesimo punto di blu (cioè, le compro a pacchi…).
    Minchia ragazzi cambiamo argomento, pare che siamo dei rincoglioniti tipo quello del gf..

  86. d’inverno:abito blu scuro, scarpa classica di camoscio marrone chiaro. Top dell’eleganza. La scarpa nera con l’abito blu è certamente una soluzione alternativa, ma la prima secondo me è preferibile, è un abbinamento migliore.

  87. Lo so isdenora, c’hai ragione, meglio quando si parlava dei pompini, decisamente. Meglio pure il word for dummies, di questo scempio…

  88. una domanda serissima ora, quasi da IT: qualcuno sa di qualche studio illegale in cui si faccia uso di open source softwares? almeno come applicativi, e mi riferisco ad openoffice, ma magari anche come sistema operativo

  89. certo che tra gli anonimi ci sono anche donne illegali! 🙂
    Vi prego, questa storia del colore delle scarpe è davvero penosa………lasciatela alle donne.

  90. 163, sono uomo e con le scarpe nere, ma sono tragicamente d’accordo con te, penosa questa storia.

  91. La verità è che il buon gusto non ammette regole.
    Negli studi illegali ti guardano male se metti la scarpa color “testa di moro”, se usi una cravatta di hermes un pò colorata, se metti un gilerino in cachemere sotto la giacca…se al posto di usare vestiti blu/grigi/gessati metti magari lo spezzato…
    UN BRANCO DI IMBECILLI.
    Il gusto non ha regole.
    “No brown in town” è una regola demenziale della city, con l’Italia non ha niente a che vedere.
    Conclusione:
    – metto le scarpe che voglio: nere, testa di moro, stringate o mocassino.
    – metto il vestito che voglio: grigio chiaro o scuro, spezzato (anche con giacche in cachemere marroni/verdone/beige).
    – metto il gilet se fa particolarmente freddo.
    – il gessato, di solito, lo mettono solo i mafiosi newyorkesi…

    Io mi vesto così, come si vestono le persone per bene in tutto il mondo.
    Mi permetto di dire che questo modo di vestire è lo stesso che si ritrova in circoli milanesi quale “l’Unione” (dove sono socio).

    Giorgio Armani 🙂

    (PS: guardate che il blu scuro dovrebbe essere usato solo la sera, non di giorno…)

  92. abito grigio: scarpa nera.
    abito nero: scarpa marrone.
    terzium non datur (anzi, in realtà datur, perché volendo col grigio si può anche mettere la scarpa marrone). il succo comunque è: mai mischiare blu e nero. mai. è una regola universale, che non dovrebbe mai essere dimenticata.

  93. certo, uno che scrive terzium non datur ci credo che non mette le scarpe nere sotto l’abito blu…

  94. non ti preoccupare, si è capito che è un refuso (?), infatti il punto è a monte, che secondo me il dibattito marrone (anzi, ho capito che devo dire brown)/ nero / golfino / Northampton vero scarpari nostrani è a mio avviso penoso, preferivo quando si litigava su luiss v. padova o legale v. illegale…

  95. La regola ferrea e’:
    -luiss, studio illegale, no brown in town
    -padova, studio legale o illegale, concessi tutti gli abbinamenti tranne blu/nero
    Come si vede, Padova da’ una base piu’ solida e apre un assai piu’ ampio ventaglio di possibilita’. Il giurista padovano, reduce della scuola di Cian, puo’ permettersi di entrare ed uscire dagli studi illegali, di aprire lui uno studio, di chiuderlo, di affittarlo, di andare in giro vestito come vuole, sicuro che la sua preparazione, che si spinge fino a coprire i dettagli del regime dell’intavolazione, sempre lo sosterra’ in ogni sua scelta, anche la piu’ controcorrente.
    Giongion

  96. secondo me il miglior colore rimane il grigio scuro ed abbinabile quasi con tutto, poi non dimentichiamoci la cravatta mai a righe se anche la camicia è a righe.

    ps dove lavoro io non sono ammessi neppure i vestiti chiari, per intenderci il grgio chiaro o il color sabbia sono vietati, almeno che tu non sia socio

  97. @178
    Io voto pompino + pandoro.
    Se estate, facciamo pompino + daiquiri (si può dire daiquiri?).

    Le colleghe si facciano sentire.

    L’intrigante dibattito sulle scarpe lo lascio volentieri a professionisti più qualificati, di cui pare pullulare questo blog.

  98. Giongion 47 troppo gentile, grazie

    lady W 50 mitica

    58 molta fantasia, financo accaparrante

    71 condivido

    duch, ti prego scrivi datti una mossa presto presto
    PRESTOOOOOOOOOOOOOOOO

  99. sono una collega (del ramo che voi sdegnosamente definite parafangaie)
    io voto per daiquiri/pompino/daiquiri
    il melange è tutto nella vita

  100. Io vorrei spezzare una lancia per questo poveraccio di duchesne, che si era aperto un blog per sfogarsi e ora non solo c’ha da espletare il lavoro a studio ma pure da billare per il blog….

  101. Sondaggio: Cosa fa Duchesne tra un post e l’altro?
    a) lavora (e’ un professionista serio)
    b) si vede con Eleonora (e non lo dice…forse se ne vergogna un po’?)
    c) legge i commenti ai precedenti post e contatta le blogghiste piu’ interessanti per invitarle a cena
    d) scrive i commenti ai suoi precedenti post, firmandosi con false generalita’ o non firmandosi, a seconda dell’estro
    e) e’ al Quirinale per ricevere un mandato esplorativo e vedere di sbrogliare la matassa della politica italiota
    Giongion
    (o forse no?…)

  102. Lavague-
    You’re welcome.
    Mi ricordi tantissimo una mia cara amica. Un’artista: e non del diritto. Mi manca.
    Se continui a frequentare il blog, sentiro’ un po’ meno la sua mancanza.
    Giongion

  103. Blu col nero: ci son cascato una volta, per necessita’. Ma ero nei Paesi Bassi, e il tizio tatuato col pappagallo sulla spalla ha sicuramente sviato l’attenzione.

  104. ma le colleghe illegali cosa pensano dei pompini? Suvvia, almeno in incognito lasciatevi andare a esternare quello che pensate
    MDT

  105. @186

    Mi pare un’ottima combinazione.
    Se l’attività è frequente, suggerirei, onde evitare affaticamenti epatici, di alternare ogni tanto l’ordine dei fattori. Non è necessariamente detto che resti l’amaro in bocca.

    W i parafanghi e le parafangaie.

    (sono 182)

  106. @ 197: mi pare che 186 ci abbia portato un autorevole parere
    @ 199: 186 dice sono unA collega, trattasi di svista o dietrologia ?

  107. parafangaRa = avvocato femmina dedito al tozza tozza (autoscontro…)
    in uno studio illegale si direbbe ambulance chaser.

  108. Sono 204. Con parafangaie si intende (in tono abbastanza dispregiativo, ma se siete tutte come 186 allora evviva evviva evviva le parafangaie) quelle praticanti o avvocatesse giovani che affollano il giudice di pace per patrocinare incidenti stradali. Il termine parafangaio (ma io direi paraurtaio) è un dispregiativo in quanto questi avvocati alle prime armi sono visti con disprezzo in quanto non sono ricchi e per vivere “rincorrono i parafanghi” (rectius paraurti)

  109. qui stiamo sfociando nel sessismo piu’ bieco: da quando in qua i parafangai sono solo donne? mi pare si distribuiscano equamente tra i due sessi

  110. sono 204 e 207. Caro 208 hai perfettamente ragione!!! Sono equamente divisi, solo che il tema principale erano i pom***ni, i quali pom***ni preferisco di gran lunga riceverli da parafangaiE e non parafangai. rectius paraurtai.

  111. sono 206, ci tengo a precisare che ho usato anche io il riferimento al femminile solo perché si chiedeva cos’è una parafangaia, ma personalmente mi sembra soprattutto una figura maschile.

  112. giongion scopa fortissimo, co sta storia che lui ha studiato a Padova e c’ha le scarpe del colore che cazzo gli pare.

  113. nessuno può scrivere post sul grande maestro jackie chan.SOLO IO, l’ultimo samurai, l’ultimo possessore del grande segreto delle arti marziali giuridiche posso narrare delle avventure di Giorgio Il Grande.
    state tutti in guardia.o ve ne pentirete.

    l’ultimo samurai

  114. caro samurai, potrei dirne di cotte e di crude del cian. di tutti e due, anzi, ma soprattutto del senior. grandissima mente, grandissima cultura (giuridica) ma:
    a)totale incapacità organizzativa e di valutazione agli esami
    b)inspiegabile ossessione per figure desuete quali il maso chiuso, l’intavolazione, lo sciame d’api e per l’istituto della trascrizione
    c)lezioni in modalità “show” (ma questa è una caratteristica della squallida università italiana: Io parlo, voi ascoltate e assorbite) Inoltre, e non lo dico per ischerzo, lo scritto di civile con Cian è stato molto peggio dell’esame di avvocato. Un vero incubo. Detto ciò, penso che Padova dia veramente una grande preparazione di base: ma ciò che distingue i laureati di pd, al di là della preparazione, è quell’inconfondibile aria da sopravvissuto. Pathei mathos, che attira le donne come nient’altro (certo, questa è la fantasia ricorrente del sopravvissuto padovano: ora mi ammazzo di studio e mi rovino la salute e la gioventù, ma poi…vedrete!).
    In conclusione: ho diritto di portare le scarpe che voglio, ma non so se, tornando indietro, farei lo stesso percorso.
    Giongion

  115. Ho un’idea, perché non vi fate un blog tutto vostro tipo “cazzocomesiamofighinoicheabbiamostudiatoapadova” e la smettete di menarvela in pubblico, che a noi sfigati che abbiamo studiato altrove e conosciamo cian solo come membro del magic duo cian trabucchi cui affidiamo le sorti del nostro esame, non ce ne frega nulla?

  116. ma una cosa non ho mai capito: nel duo cian-trabucchi, chi è che scriveva le parole e chi invece la musica?

    avvocato celebre

  117. trabucchi (faceva scrivere) la musica (agli assistenti)
    cian invece (fa scrivere) le parole (agli assistenti)
    Giongion

  118. mastro giongion,
    1)profondo rispetto per quanto hai detto;
    2)jackie chan ha dedicato la vita allo studio e alla ricerca.x questo ha scelto di nn diventare avvocato.ha scelto la passione e nn i soldi.se all’orale ti chiede l’affrancazione dell’enfiteusi va bene uguale.
    3)hai detto bene: se tu potessi tornare indietro rifaresti tutto.e ti spiego il perchè:

    perchè la strada per diventare samurai è lunga e tortuosa.e soprattutto non è per tutti.è solo per i puri di cuore…
    ed io sn rimasto quasi solo a cercare di percorrerla…

    l’ultimo samurai

  119. Come alla fine di ogni riunione fiume, anche in questo blog la scia finale non e’ altro che un mucchio di minchiate sfilacciate, gente che parla da sola, a vanvera, non ascoltata e quasi sempre autoreferenziale.

    Duke salvaci tu, pf.

    BR

  120. nella lista accanto mancano:

    – Roedl
    – SJ Berwin

    Poi dovrebbe essere sufficientemente completa.

  121. Non so se

    – Abbatescianni
    – Macchi di Cellere Gangemi
    – LCA
    – Jacobacci

    possano essere considerati “illegali”

  122. Non so se anche

    – Legance
    – Mc Dermott Will & Emery
    – KStudio
    – Pirola Pennuto Zei

    possano essere considerati “illegali”

  123. Scusate, ma sbaglio o lo STUDIO LEGALE GAMBINO, che ha una sede a Roma e una a Milano (of course..) è uno dei primi studi di commerciale in Italia..?! Non sono sicuro ma ho sentito dire da tantissimi qui a roma che “se non è il primo in assoluto Italia è tra i primi..!!”…Non so se possa essere considerato illegale ma se mi confermate quello che ho sentito dire, se è effettivamente uno dei primi..penso proprio che sia illegale..!! Boh, attendo lumi da voialtri che siete più inseriti in questi ambienti….io sono in tutt’altro giro, studio tranquillo di provincia…e sono contento così…non guadegnerò uno sproposito ma vivo parecchio bene… 😉
    Saluti a tutti
    Daje Duchè, è troppo tempo che non posti…attendiamo impazienti..!!

  124. libera associazione:

    duchesne=duch=duck=papero=pato!!!!!!!!

    ps per gli amici interisti: non credo che riuscirete a fare di meglio con balotelli…..

  125. 226 e 227: di quelli che avete citato, solo Legance ha i veri requisiti per essere studio illegale. Anche nel male, ci vuole un minimo di autorevolezza…

  126. concordo con 231: è evidente che nella lista degli studi illegali identificati da Duchesne è possibile isolarne alcuni che formano un nucleo che si staglia solitario e che, as far as studi illegali go, informa tutti gli altri), una specie di G8 degli studi illegali:
    BEP
    Chiomenti
    GOP
    Freshfields
    Clifford
    Linklaters
    A&O

    Due i runner-up (per ovvi motivi genetici):

    LMS
    Legance

    Gli altri, absit inuria verbis, sono fotocopie, feudi di provincia…

    p.s. naturalmente la la classifica di cui sopra non vuole dire che questi studi siano migliori degli altri (ci mancherebbe), ma solo che sono gli studi che presentano in modo più radicale i tratti da “studio illegale” che emergono dai racconti di Duch

  127. 232: giusto…. vedasi in questo senso il mitico, primissimo post di questo blog “Praticanti, Avvocati e Fruste” dove infatti si citano i 4 o 5 principali studi illegali…

  128. quali sono le caratteristiche che consentono ad uno studio di essere considerato “illegale”?

  129. scusate ma…potrei anche essere d’accordo con la lista proposta da 232, per certi aspetti, purche’ si dica che questi sono gli studi che in Italia possono fregiarsi dell’aggettivo “illegale”. non metterei sullo stesso piano, pero’, tutti gli altri. NCTM e’ un ottimo indipendente, ad esempio: mentre W&C e’ piccolo in Italia, ma leading nel mondo. Mi sembra azzardato mettere LMS sopra a W&C, ad esempio. inoltre mi risulta lavorino bene anche ashurst e cleary, sempre ad esempio. e infine, continuo a non capire perche’ jacobacci non e’ nella lista: milanocentrismo’? mi risulta che jacobacci sia tra i migliori se non il migliore in Italia per IP, rappresentando tra l’altro uno dei pochi esempi di integrazione effettiva di professionalita’.

  130. A mio modo di vedere, ciò che fa di uno studio un illegale in Italia non è tanto la sua “capacità di fuoco” nel mondo (vedi W&C), ma l’organizzazione presente nel nostro paese (mantenendo l’esempio W&C, in Italia sono veramente piccoli, e quindi difficilmente possono rientrare appieno nella categoria illegale in Italia).

  131. Dalla lista a fianco andrebbero eliminati senza esitazioni:
    Bird & Bird
    Dewey & LeBoeuf LLP
    DLA Piper
    Jones Day
    Latham & Watkins
    Lovells LLP
    Norton Rose
    Orrick Herrington & Sutcliffe LLP
    Paul Hastings
    Pavia e Ansaldo
    Shearman & Sterling LLP
    Tonucci & Partners
    Ughi e Nunziante
    White & Case LLP

  132. io ho un amico (praticante) che lavora da shearman e sterling ed almeno 3 giorni a settimana esce alle 3 di notte. se non è quello uno studio illegale!?!?! da GOP allora che fanno non vanno neanche a dormire? 48 al lavoro?

  133. per 240:

    mio cuggino una volta faceva l’avvocato per gggianni e mi ha detto che ha fatto seinotti senza dormire e mi ha pure detto che ne avrebbe potute fare altrettante….dormiva di giorno…

  134. per favore, non incominciamo con la gara a chi ce l’ha più duro, che è insopportabile. duchesne, per favore, qualunque cosa tu stia facendo, interrompila e tira fuori un post. SUBITO.
    p.s. forse la nostra sta diventando una forma di dipendenza realmente preoccupante.

  135. 245 ha perfettamente ragione! serve assolutamente un nuovo post perchè gente come quella che si mette a fare le classifiche a seconda del nome dello studio che suona meglio o che fa più “fescion” , non si può proprio sentire!

  136. 245, sono 244, hai perfettamente ragione, non volevo dire che ce l’ho duro perché ho fatto 38 ore ma solo che PURTROPPO capita. Era una risposta a 240 che sembrava sorpreso dalle 3 di notte…
    Detto questo concordo che l’argomento si presta rapidamente a degenerare, ergo faccio ammenda e chiedo una moratoria…

  137. aaaaaaaaaaaaaah (sospiro, lungo e sconsolato)

    se solo riusciste a vedere oltre…oltre lo studio associati, i calzini scuri, le segretarie, gli stipendi, le 3 di notte…
    duch scrive da dio, e questo é quanto, e questo é tutto; cio’ potra’ non fare di lui il migliore avvocato della terra, ma lo aiuta senz’altro.
    e tutto il resto é blablabla
    duch scrivi ti supplico

  138. da sherman è verissimo che si fanno quegli orari perche la clientela è quasi esclusivamente americana e anche una semplice conference call si trasforma in una notte passata in bianco per via del fuso.

  139. 229 grazie della risposta..!! Ma quando mi dici che GAMBINO ad esempio (in quanto l’avevo citato io pensando che fosse illegale) come anche altri nominati in vari post, sono lontano anni luce, cosa intendi?? Per fatturato e mole di lavoro rispetto agli altri?? O perchè si lavora solo 8 o 9 ore al giorno e l’ambiente è diverso?? Oppure tutte e due le cose..?? Ripeto, io non sono dell’ambiente..ho fatto una scelta diversa, ma da quando ho scoperto questo blog mi sono incuriosito molto!! E proprio a questo proposito pongo un quesito a voi esperti…ammettiamo di dover spiegare a una persona (a me..) quali caratteristiche deve avere uno studio per essere considerato illegale, ecco quali sono i punti salienti, i punti chiave?? Giusto per saperlo di preciso…e tenermi bene alla larga… 😉
    Daje Duchè…post post post post post !!!!!

  140. lady 248
    son d’accordo
    secondo me duchesne non e’ neppure un avvocato
    forse non lavora neppure in uno studio legale
    forse non e’ un uomo: forse in realta’ e’ eleonora che immagina la vita del perduto duchesne – eleonora che e’ stata piantata da duchesne, e che elabora questa elegante forma di vendetta, in cui magistralmente scandaglia la -probabile- piatta vita sentimentale del suo ex, professionista serio ed in crisi, proprio perche’ serio.
    tutto e’ possibile. e abbiamo gia’ sfiorato il meta-blog: il blog che parla -indirettamente, attraverso le parole dei colleghi in pausa- di se stesso.
    ma riflettici: il blablabla che si nutre di calzini, pompini e affini, senza disdegnare classifiche dei migliori studi e ranking delle migliori law schools italiote, e’ proprio il terreno che permette ai duchesne di germogliare e fiorire.
    Giongion

  141. Gli studi legali in Italia divisi sunt in partes 2:
    1) studi legali
    2) studi illegali
    I 2) si dividono a lora volta in:
    2a) italiani o “indipendenti”
    2b) internazionali, ovvero sedi o studi affiliati di law firms americane, inglesi, magari tedesche.
    Cio’ che contraddistingue i 2) e’, oltre alla dimensione (numero di collaboratori), l’adozione di un’organizzazione di tipo anglosassone, corretta all’italiana. L’organizzazione di tipo anglosassone prevede organizzazione del lavoro di tipo aziendale, struttura societaria (limited liability partnership, ad es.), gerarchia basata sul fatturato, schema “up or out” per quanto riguarda la carriera. La tendenza di questi studi e’ quella di offrire i piu’ vari servizi, secondo un concetto di assistenza “one-stop”, e di ingrandirsi attraverso acquisizioni di realta’ locali e/o fusioni con altre strutture concorrenti. La variante italiana prevede: organizzazione del lavoro “quasi aziendale” (ad es. sara’ compito del professionista, non dell’assistente, provvedere alla corretta formattazione del contratto), struttura non societaria o quasi societaria (in quanto la struttura societaria e’ invisa alle corporazioni dei mestieri forensi), gerarchia basata sul fatturato e/o conoscenze (di preferenza nel mondo politico e dello spettacolo), schema up (se l’associato ha le conoscenze di cui sopra) or out (nel senso che l’associato che si e’ rotto di essere alle dipendenze dell’equity partner 80enne cambia struttura o si rimette a fare l’avvocato “tradizionale” magari aprendo qualcosa di suo). La tendenza delle strutture che seguono la variante italiana e’ quella di associarsi e dissociarsi con e da diverse case madri, far innervosire i padroni americani e/o inglesi disattendendo le direttive e facendo di testa propria, pruomovere sempre nuovi spin-off in genere determinati dal desiderio dei “junior partner” di dirottare il cash flow. Etc etc

  142. lo studio illegale è quello nel quale ti senti schiavo.

    io lavoro in uno studio di cui a destra e non mi sento schiavo

    lavoro quanto lavora un libero professionista e vengo pagato di conseguenza.

    punto.

  143. @237 sono 232.

    La mia classifica voleva solo ricordare che ci sono studi illegali più illegali di altri. Non voleva assolutamente fare riferimento alla qualità di detti studi. Gli studi illegali NON SONO ottimi studi (essendo solo gli avvocati ad essere ottimi o meno). Sono appunto studi “illegali” nel senso inventato da Duchesne. Hanno i difetti e le perversioni illustrate con ironia e amarezza (e sempre magistralmente) da Duchesne. Gli studi eminentemente illegali sono quei 7-9 lì, non c’è niente da fare. Gli altri sono fotocopie, magari sono studi anche migliori, ma non era questo il senso del mio intervento. Jacobacci non è studio illegale (pur se ottimo studio, come dici tu, io non lo so). CONVERSELY,

    BEP è il principe degli studi “illegali” (sempre nel senso inventato da Duchesne)

  144. @ 255: posso prendere il tuo come un suggerimento, quindi…scorrere la lista, espungere i massimamente illegali, puntare sui “meno illegali” tra gli illegali.
    Firmato: Aspirante Illegale

  145. no, non ho nessun blog. forse in futuro. per ora mi diverto qui, in ottima compagnia, circondato di talenti, e attendo impaziente il prossimo post del Nostro.
    giongion

  146. non ispirarti alla lista, aspira a diventare un avvocato completo, ché se nasci da praticante illegale muori da avvocato mezzo monco.. meglio una buona solida base tradizionale (magari nel contenzioso societario), per poi valutare se sterzare la propria direzione verso l’area dell’illegalità..

  147. io ritengo che la professione tradizionale sia più difficile di quella illegale.

    A milano si dice che ci sono due tipi di avvocati: quelli che sanno il diritto e quelli che sanno l’inglese.

  148. Io Achille lo ADORO
    Fa bbene a tornà a Roma, che qui lo capimo. N’omo de spirito.

    e ci ha raggione pure su moje. che du palle.

    (Ce l’ho un fidanzato milanese nel curriculum, il numero di volte in cui diceva la parola “ritegno”, con la e stretta mi faceva sobbalzare. Credo sia finita anche per questo)

  149. ma nicola alla fine è gay davvero? voglio dire, se non lo fosse non si spiegherebbe perché alla fine del post è diventato paonazzo ed è uscito di corsa dalla stanza.
    in teoria questa potrebbe essere una bbbbomba
    chissà…

  150. giongio for president! napolitano avrebbe dovuto rimettere il mandato nelle tue mani…avresti avuto una cura medievale per molti culi…

    smith

  151. #266

    “Ora ti dico adesso cosa. Chiamerò due tizi strafatti di crack per fare un lavoretto in questo cesso, con un paio di pinze e una buona saldatrice. Hai sentito quello che ho detto pezzo di merda? con te non ho finito neanche per il cazzo…una cura medioevale per il tuo culo…”

  152. Caro 263, ti assicuro che ce ne sono tanti che conoscono entrambi.

    E comunque…credo sia altrettanto difficile comprendere irs,lbo etc…
    E ti assicuro che anche quello è diritto…

  153. Concordo con 268 …

    Caro 263 ti assicuro che negli studi illegali circola gente che conosce il diritto “tradizionale” e insieme all’inglese conosce anche altre lingue…

  154. per 263:
    e poi c’e’ una terza categoria anche: quelli che sanno l’italiano. Alla quale tu non apartieni. Si scrive “si dice che ci siano” non “si dice che ci sono”.

  155. 265……scusa una bbbomba? wow che notizione! ma nel 2008 ancora vi stupite che esistano gay? non posso credere questo sia ancora motivo di scoop…. che noia!

  156. quel narcisista di duschesne vuole superare i 300 commenti prima di darci il nuovo post…. forza, accontentiamolo!

  157. SECONDO ME DUCH E’ SU UNA SPIAGGIA ASSOLATA CHE BEVE LATTE DI COCCO E NE NE STRAFOTTE DI NOI E DEI 300 COMMENTI…

  158. Sono convinto che Duch ha gia pronti tutti i post da qui alla fine del 2008, ma che li centellina un po’ alla volta per superare, volta dopo volta, i record di commenti postati…
    Mi pare corretto… lui ci delizia con la sua letteratura e noi almeno gli diamo soddisfazione.

    -Elefantino-
    p.s. Viva Giorgio Cian e la scuola patavina… 😉

  159. Il cammino dell’ uomo timorato è minacciato da ogni parte dalle iniquita’ degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi.
    Benedetto sia colui che nel nome della carita’ e della buona volonta’ conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre; perchè egli è in verita’ il pastore di suo fratello e il ricercatore dei figli smarriti.
    E la mia giustizia calera’ sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che si proveranno ad ammorbare ed infine a distruggere i miei fratelli. E tu saprai che il mio nome è quello del Signore quando faro’ calare la mia vendetta sopra di te”.

    smith

  160. ed ora una chicca per tutti gli illegali, e non.

    Il paracadute dice al paracadutista: “Non so se mi spiego”.
    Il paracadutista risponde al paracadute: “è meglio se ti spieghi”.

    smith

  161. 272: sono 265.
    intanto puoi anche darmi del tu, e non del voi.
    a parte ciò, sì, mi stupisco che nicola sia gay, semplicemente perché il fatto che sia gay descrive il personaggio “nicola” e contribuisce all’immagine che ci si fa di lui (come di tutti gli altri personaggi di duchesne). tutto qui.
    la vera noia sono, permettimi, quelli che stan lì con le antenne ritte pronti a captare ogni accenno di omofobia, anche dove non ce n’è alcuno.
    sta pure tranquillo. anzi, scusa, rettifico: sta pure tranquilla/o, così evito anche l’accusa di sessismo, che non si sa mai.

  162. sessismo.
    mi chiedo se sia meglio fare come i tedeschi, che declinano tutti i sostantivi e aggettivi secondo entrambi i generi, cosa però che rende difficile, poco scorrevole la lettura
    “il/la lavoratore/trice che intenda chiedere un congedo per paternità/maternità è pregato/a di rivolgersi all’ufficio XZ”
    oppure se sia meglio fare com’è invalso ultimamente tra gli anglosassoni, stando almeno alle cose che mi è capitato di leggere: tutti i riferimenti sono al femminile.
    Giongion

  163. penso sia una caratteristica dei lawyers, quella di discutere per ore di qualunque cosa senza annoiarsi. in fondo, per amare il corporate e affermare che le securitisations sono exciting, bisogna essere un po’ così
    Giongion

  164. Scusate, ma vogliamo raggiungerla questa quota 300, oppure no? quanto lo volete aspettare ancora un nuovo post? forza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...