“IL TUO Sì CHE È UN LAVORO INTERESSANTE”

Queste vacanze, mi sto divertendo molto.

Passo il tempo raccontando in giro che, di lavoro, faccio l’attacchino. Quello che attacca i manifesti sui muri, sui cartelloni, nelle metropolitane.

All’inizio, la gente fa un’espressione un po’ tirata, questo qui, l’attacchino?, ci prende per il culo. Io li guardo serio e sembra che sono sul punto di offendermi e ripeto umile: “l’attacchino”.

Poi continuo:

– “Che poi detto così – l’attacchino – fa ridere, lo so, ma è un lavoro divertentissimo. Ora lasciate stare che si lavora soprattutto di notte, e la colla che puzza, e lo spazzolone, ma si fanno delle esperienze entusiasmanti. Io poi ho attaccato cartelloni per Ramazzotti tour 2004, per Grease, mi sono fatto tutta la campagna elettorale dell’Italia dei Valori, ho seguito personalmente la candidatura della Moratti e una cifra di pubblicità progresso. L’ultima quella degli incidenti.”
– “Quella bella con gli omini stesi tutti per terra?”
– “Attaccata io.”

Questa estate sto facendo un sacco di amicizie.

Annunci

300 Pensieri su &Idquo;“IL TUO Sì CHE È UN LAVORO INTERESSANTE”

  1. mi sa che sono l’unico a non aver dato per scontato la finzione di questo nuovo post…

    Anonimo

  2. Cari tutti (in tipico stile legalese)

    volevo rendere noto all’universo di studioillegale che questo blog – oltre all’indubbio merito di far sfogare i cervelli spesso fusi dei miei amabili colleghi illegali – è anche servito a fare incontrare due persone che prima non si conoscevano manco da lontano e che ora non riescono più a stare separate.

    Grazie Duchesne, in qualche modo è merito tuo, spero che vorrai rivolgere un benevolo e “paterno” cenno di benedizione a questa coppia nata in questo luogo per alcuni versi orrendo.

    I due innamorati illegali

  3. Ciao leggo per la prima volta il tuo blog.

    Io è una vita che mi attacco però non fa notizia. Ho cominciato il 25 Dicembre di tanti anni fa con una pausa sono passato al 31 notte di qualche anno dopo e poi il 15 Agosto di poco tempo fa.
    Una vita ad attaccarmi.

    Un abbraccio

  4. Ma ciao Duch!
    Io quest’estate faccio quella muta che accarezza le federe nelle televendite. Qualcuno dice anche di avermi riconosciuta. Tutti mi adorano.
    La giardiniera

  5. Ma quando la racconti sei in giacca e cravatta oppure vestito casual? No, perchè nel primo caso la credibilità sarebbe proprio bassa… 😉

  6. Oddio!!! L’attacchino! E’ da qndo sn piccola che penso che ql lavoro sia la fine del mondo…ne sn proprio affascinata! Però io fino ad ora li ho sempre chiamati “qlli che attaccano i cartelloni”..
    Contando che cm studenta di giurisprudenza faccio proprio pena, forse sarebbe il caso di seguire la mia vera vocazione..altro che concorso in magistratura! 😉

    Cmq seguo da tantissimo tempo il tuo blog, veramente bello. E a giudicare dal numero di commenti alla fine di ogni tuo post, nn sn la sola a pensarla così!
    Complimenti, per il blog e per l’ironia!
    Elisabetta

  7. Che bello, durante le ferie non ci sono i soliti 1000 commenti maleducati e autoreferenziali….con tutti i malati di protagonismo come giongion, LW, e gli altri mentecatti che se fossero nel mio studio verrebbero licenziati da quanto poco hanno da lavorare…

    Grande Duch!

  8. c’è indubbiamente più tranquillità..però dai, anche il sano protagonismo a volte non guasta..in compenso sbucano le storie d’amore in questa pazza estate ( occhi sbrilluccicosi e commossi *__*)

  9. Cara Elisabetta,
    lascia perdere magistratura! è una cosa da frustrati! dei ucciderti di studio per anni e se, casomai, un giorno dovessi vincere il concorso ti spedirebbero per almeno 2 anni in tribunali disagiati. tieni conto infine che saresti sempre a rischio trasferimento e che passeresti la vita nel posto più deprimente della repubblica: i tribunali itliani, sporchi, disoganizzati e tetri ed avresti a che fare con “ominidi” (cancellieri ed ausiliari vari) e avvocati – per la maggior parte – pezzenti, impreparati e maleducati. Per cosa poi? per uno stipendio appena accettabile.

    Lascai perdere!

    P.S.

    se proprio ami il rischio dei concorsi, fai quello notarile. una volta diventato notaio la vita ti si schiuderà come una rosa in maggio…

  10. Ano #25 –
    Sei il/la primo/a che mi accusa di esser malato di protagonismo. Anche mentecatto, non me l’ha mai detto nessuno.
    Poi, dubito fortemente che, nel tuo studio, io o gli altri fannulloni verremmo mai smascherati: sappiamo benissimo fingere gravosi impegni, hic et nunc, e persino ex tunc, se necessario.
    Esercita anche tu il dubbio positivo: è un invito da amico.

  11. Quanto tempo che non passavo da queste parti! Vedo però che ad agosto siete un po’ tutti in vacanza, a parte te, Giongion, o sbaglio? Che anche il nostro sia un governo balneare destinato a sciogliersi al sole settembrino?

    Io di vacanze quest’anno poche, pochissime, anzi a dir la verità dubiterei pure di esser partita se non ci fosse la testimonianza di una labile abbronzatura (che sta già preparando i bagagli, ha capito anche lei che non è aria…). Sto dando segni di squilibrio mentale, penso, quando ogni tanto mi sorprendo a canticchiare “odio l’estate” di Bruno Martino. Oggi vorrei tanto aver fatto la parrucchiera, così come loro starei in vacanza visto che a Roma non c’è n’è aperta una che è una. Ora potrei stare in spiaggia (foss’anche quella di Ladispoli), bisunta d’olio Piz Buin mentre sfoglio Novella 2000. Invece sono in una casa deserta in un quartiere deserto, ad impiastricciare fotocopie storte(perchè fatte da me), e a ricoprire la tastiera di molliche, gelato e cenere. Mi faccio un po’ tristezza da sola. Penso che sarà il primo di molti giorni in cui mi chiedo: macchimelohafattofare?

    Ovviamente mi attendo parole di consolazione.

    Trinity Ravie

  12. trinity,
    come mai fai fotocopie ad agosto? il dominus non è partito?
    io sono, come te, in uno studio deserto e devo fare due atti e altre quattro cazzate. ho avuto una settimana di tempo e non ho praticamente anciora fatto nulla. se ti può consolare…

  13. giongiano, nulla di personale. Solo – forse – hai scelto un bel nick, e mi era rimasto in mente. Vedo peraltro che confermi di non avere mai nulla da fare se non fingere.

    Ano25

  14. Innamorati, siamo tutti felici e sospirosi per voi grazie di averci reso partecipi. Congratulazioni, ma che c’entra con il post del Duc?
    Ecco, forse tutti quelli che scrivono sono un pò malati di protagonismo, vero Ano25?
    E caspita in che studio serio lavori tu!!!
    Gandalf

  15. Ano 25-
    Ti ringrazio per il complimento.
    Forse è vero, forse fingo, forse la mia è una conferma della tua intuizione.
    Ma forse -ti do un indizio- tutti fingiamo, qui dentro e là fuori. Anche tu.

  16. “Ogni uomo possiede tre caratteri: quello che mette in mostra, quello che ha, quello che crede di avere”

    Alphonse Karr

    (Scatta l’ applauso)

  17. “La ragazza mi ha lasciato, è colpa mia
    Sono stato anche bocciato e non andrò via
    Passerò tutta l’estate qui
    Compresi i lunedì
    Quelli li odio di più, non lo so, ma è così
    ODIO IL LUNEDI’
    IL LUNEDIIIIIIIIIIIIIIIIII’!!!!”

    Dai Smith, la tua situazione non può essere peggio di questa… 😉

    V.

  18. Un bel cannone scacciapensieri?

    Nel caso in cui Smith o Alex siano in eccessiva paranoia per poter prendere l’iniziativa,
    fatemi sapere che inizio a rollare…
    Minchia, son tutti depressi qui…
    V.

  19. Forse hai ragione Carlà, ma io la tromba la vedo come un premio di fine giornata, magari con in testa questa prospettiva (l’oblio) il tempo passa piò in fretta…!
    V.

  20. quanta pace e tranquillità nel blog senza i soliti esaltati…

    mi ricorda le primissime letture scevre da protagonismi inutili.

    Dopo tanto tempo riesco a rileggere i commenti del blog.

  21. raga,
    questa sera vado a trovare la tipa del/i regalo/i nella speranza che mi conceda di salire sulla pedana olimpica.

    Fate un po’ il tifo per me che domani vi relazionerò.

    Grazie.

    L’amante delle smutandate

  22. e la cosa migliore, at the moment, è che nn c’è neanche quella shampista esaltata di LW che scrive quelle cose noiosissime che nn interessano a nessuno…

    Cheers.

    AAS

  23. non è un po’ irrisorio nei confronti degli attacchini ??
    cmq credo sia la prima o la seconda volta che scrivo… ero andato a londra baldanzoso per trovare uno studio illegale e ho trovato un avvocato che tiene le scarpe da ginnastica in ufficio e mi fa il colloquio con un berrettino da baseball rosa in un palazzo diroccato !!non male

    ciao riccardo scommetto che leggi il commento e capisci chi sono

  24. A quanto pare qui tanti sono ancora in vacanza.. Io mi godo queste ultime serate prima di ridurre a zero le mie forze in vista dei prossimi due esami.. Siete il mio svago di queste lunghe giornate passate sui libri.:) non smetterò mai di ringraziarvi..! La vostra affezionata lettrice
    Elle

  25. Sono andato in sequenza: portafoglio di gucci e cintura hermes. Per la cronaca ieri ancora un’altro buco nell’acqua 😦

    Ma io non mollo!!!

  26. Ciao Smutandato.
    Rifletti: perchè mai dovrebbe Ella cedere se può rifarsi un gurdaroba griffato semplicemente mandatoti in bianco??
    E poi, se cedesse sarebbe come essere comprata (lo so che è così ed è quello che vuoi, ma ci vuole un minimo di finezza…).
    Direi: piantala con le firme, se ne vuole una che sia la tua personale su di lei (sulla location vi metterete d’accordo).
    Se una strategia non funziona, inutile insistere. RIFLETTI!!
    Carlà

  27. Sì ma ad ogni avversario la giusta strategia.

    è purtroppo una ragazza fashion addict e quindi, per raggiungere lo scopo, bisogna farla sognare con quete cazzate.

    attualmente lo sforzo economico è ben sopportabile e quindi devo continuare su questa linea fingendo che non mi pesi più di tanto.

    Inizio comunque a notare alcuni segni di cedimento, speriamo bene…

    droit au but!!!

  28. motorumorista,
    dai non essere così spietato. lo sai benissimo che la maggior parte dei colleghi illegali preferisce affidarsi alle PRO piuttosto che tentare un non so che minimo approcio con l’altro sesso.

    premia almeno il mio impegno!

    L’AMANTE delle smutandate.

  29. Io di solito quando mi chiedono cosa avrei fatto se non mi fossi ostinato a fare il secondo mestiere più antico del mondo rispondo. ” il minatore!” Perchè? ma è ovvio perche al massimo uno si becca la silicosi e non lo stress da tribunale. Comunque illegale anche l’idea dell’agenzia matrimoniale che alcuni ti suggeriscono non è niente male. Ciao atutti 🙂

  30. poi penso che alla mia età (più o meno uguale a quella di Dante nella “selva oscura”) i soldi servano solo per far felici le donne.

    P.S.

    non sono sposato e non ho figli.

  31. Vedo che hai vasta esperienza. E la tua come si impegna? Le devi sussurrare nomi di brand in continuazione? Non ti accorgi che è a pagamento pure lei? Potrei sbagliare, ma l’hai idealizzata perchè ti cala costantemente il due di picche. Comunque, di nuovo, contento te…

  32. Perchè tu pensi di piacere per quello che sei o per quello che rappresenti? purtroppo, caro mio, lo stato di natura non esiste più (altrimenti si sarebbere riprodotti -e aggiungo io giustamente – solo i vari brad pitt ecc.) ma siamo nel modo di briatore. apri gli occhi.

  33. Dante ci dice “nel mezzo del cammin di nostra vita…” giusto… se lo Smutanda si riferisce a ciò, si autodefinisce di mezza età e ritiene di non avere scampo: deve acquistare una sessualmente appetibile.
    Grzie a Dio a me non è mai successo. Per inciso: Briatore non è il mio punto di riferimento, tanto pè capisse…

  34. Aggiungo che non ho l’età, nè la predisposizione a sperperare inutili denari che ha lo Smutanda. Veramente c’è da pensare, mai stati in Africa? No, non nei villaggi kenioti, dico Mozambico, dico Uganda, ma anche Romania o Calcutta….ecc.
    Secondo me ci vuole un minimo di eticità e di riflessione, ma altrimenti cosa si campa a fare? Ma che senso ha? E poi, dopo che te la sei portata a letto? Boh! Mi sembra tutto senza senso… e molto molto triste

  35. Moto, condivido con te sulla tristezza della cosa ma penso che il modo, in generale, sia triste e che si vive una volta sola.

    P.S.

    FYI
    Dante aveva circa 35 anni…

  36. 79 Stando a quello che dici, un giovane uomo di circa 35 anni deve comprarsi una femmina a colpi di brand e soldi per realizzarsi in quanto maschio. A parte che la lei in questione poco differisce da una a pagamento, ma ti rendi conto di cosa vuol dire??
    Io ho preferito pensare ad una più moderna mezza età….
    Comunque, se posso, tutto ciò mi sembra rappresentativo di una tale disistima di se stessi e povertà di spirito da lasciare basiti….
    Auguri, che devo dire. Il mondo è bello perchè vario e c’è spazio per tutti..

  37. 79, volevo aggiungere: il mondo sarà triste per te, è anche comodo dire è così e quindi così sono, ma per me non è così, io penso di essere qui con un altro scopo che non sia quello di adeguarmi alla tristezza.

  38. Io invece mi occupo di marketing. Niente di che, ma…hai mai provato a interssare ad un uomo dicendogli che ti occupi di marketing? Di solito la risposta è “ah” e poi si gira dall’altra parte e parla con la vicina.
    Da quando dico che faccio “l’economodietista” è tutto più semplice. Sarà questo buffo nome con i contenuti alla portata di tutti a tranquillizzare? Con l’ “economodietista” si rimorchia!

  39. @82 Scusa, posso chiedere cosa c’entra? Comunque penso che potresti trovare gente migliore con cui uscire e da rimorchiare….

  40. Siamo tutti qui a criticare e fare i moralisti e poi ci giriamo come bavosi quando in centro incrociamo modelle, modelline e fighe varie provenienti da tutto il mondo.

    la verità è che a tutti gli uomini gli si drizza il cazzo quando sentono parlare di soldi, potere e belle donne.

    scusate i francesismi.

    L’amante delle s..

  41. @84 evviva!! E meno male che qualcuno non si perde in cazzeggi. Su quello che dici sono perfettamente d’accordo. Però nemmeno io mi ritrovo nel pagare per una donna, sotto qualsiasi forma o mentite spoglie…
    Gandalf

  42. é tutto un do ut des. la porti a cena? paghi per lei. la porti al cinema o teatro? paghi per lei. la porti al mare? paghi per lei.

    ricordatevi che nemmeno tom cruise in top gun riuscì a “farsi” nei bagni loa mcgills (anche se lei era più vecchia di lui..)

  43. all’ economodietista: verissimo, impossibile negare il potere del packaging.

    Senza pack, non si va da nessuna parte.

    Ribadisco che Flavio, senza le sue pantofole, avrebbe camminato scalzo.

  44. secondo me Smutanda sta uscendo con la Windermere…

    …che stasera farà strani giochi di bondage con il Mike Fur di turno usando la cintura di Hermès…
    _________
    FQN

  45. 91, permettimelo: sono permalosa.

    Non sono praticantella: non c’ entro niente con il vostro lavoro. Sono innamorata del mio. Qui vengo perchè mi piace l’ aria che tira. I praticantelli, come li chiami tu, mi mettono allegria.

    Tu no.
    Già solo il tuo tono mi intristisce.

    Tiè.

  46. L’inevitabile discesa di contenuti nel blog durante le ferie di agosto ha fatto in modo che la mia attenzione si sia focalizzata, durante le concomitanti olimpiadi, su una razza femminile autenticamente superiore: quella delle ginnaste ritmiche.

    Non saranno smutandate, tuttavia la loro leggerezza, il loro rigore formale, il loro profumo (che quasi sono riuscito a percepire attraverso il video), la loro stupefacente eleganza, mi hanno commosso di commozione gaia a tal punto che un attento osservatore avrebbe potuto classificare la mia attività (invece che il dichiarato riflesso di un’autistico e filosofico manifesto onanista) come una bizzarra ma non implausibile forma di inno alla gioia, un saluto marziale e fiero all’essenza della femmina.

    E perfino il seme sprecato, palpitante sul tappeto, sarebbe potuto apparire come un soldato disperato ma felice di morire per il patrio suolo, forte di un ultimo, disperato, sorriso ritmico.

    Il Lettore Segaiolo

  47. LS mi hai sempre divertito, ma questo post li supera tutti… fantastico.
    Glam se vuoi rimorchiare dillo più apertamente perchè non mi è perfettamente chiaro da quello che scrivi…
    Gandalf

  48. Non so a voi, ma a me ‘sto LS ricorda anche qualcun altro… complimenti, comunque: perché è vero, le ginnaste ritmiche lo fanno rizzare anche ai morti

  49. oddio, rimorchiare addirittura..chiaro che non disdegnerei,sebbene al momento abbia un sacco di cose per la testa..
    cmq il discorso della ginnasta è vero, non era mia intenzione essere allusiva..

  50. Glam, vabbè, sarà come dici tu, ma sostenere di non aver voluto essere allusiva è poco credibile. Scusa, ti sei candidata per che cosa (rileggi il tuo post precedente please)??
    Dai su, ammetti l’evidenza che famo prima…
    Gandalf

  51. 86: quando porto fuori una donna affascinante a cena mi fa piacere offrire, non lo faccio per portarmela a letto. Se offro il cinema ad un’amica mi fa piacere e non lo faccio per portarmela a letto, se un’amica mi offre una cena lo fa perchè le fa piacere. Non invito a cena una che voglio portarmi a letto e per convincerla oltre a pagare la cena (qui non si offre, si paga) la riempio di costosissimi regali aggiuntivi. Questo è pagare per una donna, non è corteggiare, non c’è quell’emozione, anche nell’offrire che è un pò prendersi cura, che io desidero e ti giuro che non mi accadrà mai di pagare: meglio solo, anche se nel mezzo del cammin (ben oltre i 35).
    Se poi per te è tutto è un do ut des ok, bisogna vedere cosa si da e cosa si riceve, no?
    Gandalf

  52. Se pago la cena ad una donna è perchè mi fa piacere e spero di potermela trombare, se pago il cinema ad una amica è perchè mi fa piacere e perchè spero di potermela trombare.

    Insomma le due cose viaggiano insieme e nessuna esclude l’altra. giusto?

  53. @Gandalf

    condivido ogni parola e ogni pensiero. Per fortuna non esiste solo il mondo di chi paga per le belle donne, e le belle donne che si fanno pagare. C’è una realtà parallela in cui uomini e donne possono esprimere se stessi, sedurre, amare, ecc. Una realtà forse “normale”, ma decisamente più interessante ed emozionante.

    A proposito, la Terra di Mezzo è splendida, proprio una favola!

    @106
    come dire … la speranza è l’ultima a morire!

    lgx

  54. Glam: no, I don’t buy it, perchè sei piuttosto esplicita ed anche, lo confesso, il tuo avatar mi fa pensare in linea…
    106: Nulla esclude nulla certo.
    Il problema però è diverso: è il mezzo per il fine. In quello che stavo descrivendo, la cena o il film non sono mezzi per raggiungere un fine.
    Se poi la fanciulla mi interessa e mi emoziona sono un normale complemento alla voglia di stare con lei, di conoscerla e di guardarla.
    Solo per la precisione…
    Lady: sono contento che qualcuno la pensi come me. La terra di mezzo è meravigliosa, ma il destino di noi wizards è di vagare per il mondo.
    Lettore Segaiolo: che fine hai fatto?? Dicci un pò la tua sul punto che qui non vorrei si arrivasse al pensiero elicoidale a spirale rovesciata!
    Gandalf

  55. Buonasera a bentrovati… ma quanto movimento, e, soprattutto, quali temi, a fine agosto…!
    Sino ad ora, la palma spetta a glam84 che “si candida” dopo essere stata ispirata dal “seme disperso palpitante sul tappeto”… ma perché “ai miei tempi” non eravate così? 😉

  56. credo decisamente sia lo studio matto e disperato che mi sta riducendo in queste condizioni.. ahahaha! in realtà, nella vita di tutti i giorni, non sono così sfacciatamente ispirata da queste cose..o almeno finchè non finisco con Labeone e Sesto Pedio..

  57. Non so, ma quando studiavo non ricordo di aver avuto un ormone attivato da certe descrizioni… boh!
    Ciao Brett

  58. Ciao Glam. Ho letto il tuo meraviglioso profilo che riporto:
    Chi sono: 23enne di buona famiglia, educata, futuro avvocato, amante della moda e della raffinatezza, viziata, egocentrica, ESTREMAMENTE BIONDA CONVINTA, adepta di Gucci e Chanel, shopping dipendente, non esce mai senza essere perfettamente in ordine. Dolce e aggressiva, sincera ma anche bastarda, il più delle volte stronza con chi se lo merita, si fa spesso prendere dallo scorrere degli eventi. Questa sono io, che piaccia o no, ma sono io.
    I miei interessi: shopping estremamente griffato.
    In più ti eccita il racconto di LS…
    Sei proprio la mia Barbie ideale, spero che lo Smutanda non ti attiri con tutte le griffe prima di me.
    Capiti mai a Treviso?
    Jack Sparrow

  59. @jack

    ecco un altro maschietto che scodinzola al richiamo delle fanciulle conquistabili a colpi di griffe… a questo punto sarà una lotta a chi ha il portafoglio (Hermes?) più gonfio. peccato, jack lo facevo più macho

  60. … WOW Glam! E me lo dici così? Magari ti ho già adocchiato da qualche parte. Che taglia porti?
    117 che posso farci, a me attirano le tipe così, per di più in cerca ed ex ginnaste.
    Diciamoci la verità, quale uomo non lo sarebbe?
    Comunque io no Hermes ma D&G. Che ne pensi Glam?
    Jack

  61. Lettore Segaiolo…
    “un’autistico” con l’apostrofo?
    ma vai a palpitare da un’altra parte va…

  62. mi sa che ho sollevato casino, eh? comunque io sono molto più per griffe come Chanel ed Hermes.. D&G mi piace, ma solo per qualche accessorio o completo particolare..
    Jack, se ti capita di pranzare al Borsa, rischi di trovarmi li..

  63. Seducente Glam, se non mi dici che taglia porti come faccio?
    Anche a me piacciono le bamboline come te in Chanel, non ti preoccupare, mentre Hermes mi sembra un pò troppo classico per te, non trovi, ma se ti piace.. D&G era per me comunque.
    Ti alleni ancora?
    Cosa farai questo fine settimana?
    Jack

  64. Si Glam. Oddio hai sollevato un casino e sei al centro dell’attenzione in qualità di preda sessuale griffata! Oddio mio ma come mai? Forse perchè non volevi rimorchiare nè alludere?
    Gandalf

  65. week end sui libri, mio malgrado.. martedì esame.. be, a una bella cintura di Hermes non posso non fare gli occhi dolci..
    No, non mi alleno più da anni, ma le dimensioni mignon le ho mantenute ( tg 25 compresa)

  66. Glam, di solito pranzo al ristorante, quindi al Borsa generalmente non ci capito a quell’ora, però, nonstante l’esame, uscirai ben il sabato. Che ne dici di una cena all’Incontro?
    Poi ho un tavolo all’Amami, potrei presentarti alcuni amici avvocati.
    Jack

  67. “ho un tavolo…potrei presentarti alcuni amici avvocati”

    …ma che squallore, che squallore!
    …Eloì, Eloì, lemà sabactàni…

    e comunque in ossezia parlano una lingua derivante dal farsi iraniano (..così, pillole di cultura spicciola, giusto per bilanciare, che sentir parlare di griffe è una delle poche cose che mi causa irritabilità del colon ed infiammazione del lobo sinistro…;) )

    rientrato, dalla mia scrivania oggi vedo un bel panorama. montagne.
    …..di carta….. please give me a lighter!

  68. Cio Ludolord… ma perchè, lei che dice che farebbe gli occhioni dolci per una cintura di Hermes come la collochi?
    Secondo me è la donna dello Smutanda…
    Bentornato!

  69. Andamento lento (ormoni griffati in tempesta e colon irritati…)

    Milano sonnecchia ancora e tenta mal volentieri di tornare al solito tran tran. Indugiamo ancora un po’ in quella piacevole sensazione tipica del periodo post ferie, quando i ricordi delle vacanze appena trascorse sono ancora freschi nella memoria.

    Sui giornali impazza la vicenda – the neverending story per eccellenza – del salvataggio last minute (all’italiana) di Alitalia. Obiettivi, non perdere Malpensa e la compagnia di bandiera (ma da quando siamo così nazionalisti?). Nella pagine di politica estera si parla invece di Obama. Qualcuno lo accusa di essere un bianco travestito. C’è che chi lo associa a JFK o, quanto meno, lo vorrebbe far fuori nello stesso modo.
    Io caldeggiavo per il candidato in gonnella, abile politico e grande stratega, a mio avviso, con tanto di esperienza alle spalle. Sembra però che fosse poco simpatica, scarsamente telegenica (non sa ballare, cantare, raccontare barzellette, non porta la taglia 25, non sa chi sia Hermes), piagnona, una sorta di strega da bruciare sul rogo.

    Infine, Duchesne ha cambiato professione. Fa l’attacchino illegale… ultimamente sta un po’ meglio. I più fortunati lo vedranno di notte intento ad attaccare manifesti. Si riconosce subito, porta ancora la cravatta rossa!

    baci
    lgx

  70. Tengo a precisare che io, amante delle smutandate, non ho nula a che fare con jack, che a differenza mia utilizza le mie stesse armi per “cacciare” piure su questo forum.

    Vedo comunque che la mia tecnica viene riconosciuta valida anche dal gentil sesso…

    P.S.

    Voglio dire a tutti gli illegali che passano per questo forum: utilizzate meglio tutti i vostri denari, metterli da parte non vuole dire nulla e spenderli per altre cose tipo macchine lussuose o viaggi neppure. Siete schiavi moderni e con 12 ore di lavoro al giorno non vi rimane tempo per voi. se poi siete fidanzati o sposati, state guadagnando per permettere alle vostre rispettive di andare in giro a spendere i vostri denari. pensateci.

  71. Grazie Sandy cara, e bentrovata!
    Tu non vuoi farti presentare qualche amico avvocato da Jack?

    Gli “occhi dolci alla cintura Hermes” (peraltro unico oggetto cafone e vistoso della casa, tutti sbagliano) sono fantastici: la cintura se ne frega, mentre chi la porta magari si illude che gli occhi vadano al di sotto della stessa!
    Suum cuique tribuere…
    🙂

  72. 132 Ciao Smutanda, ma non è proprio il tuo ambientino quello che emrge dalla corrispondenza di ‘sti due? A prescindere dalla “zona di caccia”, Glam sembra una che uscirebbe volentieri con te, no? Di quelle che sei abituato a frequentare, giusto? O no? Quindi non capisco perchè il povero Jack, cui va il merito dell’essere diretto ed immediato, ti scandalizzi così tanto. Per di più vivono nella stessa città…. o è solo invidia?

  73. @ carlà. grazie, bentornata anche a te! sugli occhioni dolci non commento…che poi mi si dice son misogino e maschilista! 🙂

    @ ladygx: ho letto…che pena. ma che senso ha dare alitalia agli stessi che han quasi fatto fallire telecom e l’han consegnata agli spagnoli? mah..siam proprio un paese sudamericano….

    comunque, ho appena letto che il ministro degli esteri francese ha dichiarato che l’UE potrebbe applicare sanzioni alla russia. scusate, forse – anzi sicuramente – io son lento di comprendonio, però: ma non è la russia che ci fornisce tanto gas e anche un po’ di petrolio???…e noi gli vorremmo applicare le sanzioni??….ahahaha….ehehehe

  74. Uhm, sono + una tipa da brett che una tipa da Jack, del quale comunque ammiro la sfrontatezza e il coraggio di esporsi
    Ps hai fatto buone vacanze?

    Sandy

  75. Sandy, ciao, sei anche tu di Treviso? non dirmi… Comunque grazie per l’ammirazione, se mi interessa qualcuna sono diretto. Glam, l’ho detto, mi sembra proprio il mio tipo di Barbie. Anche tu solo Chanel Hermes o Gucci? Magari sei bionda anche tu…
    Jack

  76. @Glam: se ti imbarazza il mio invito dimmelo, io ti dico solo che sabato sarò in questi due posti, fammi sapere se ci sarai anche tu…
    @Sandy: Sai che sono spesso a Milano per lavoro? anche la settimana prossima. A proposito: non mi hai dato info sui tuoi stilisti preferiti..
    @Brett in guerra si fa la guerra. Sono comunque qui presenti due affascinanti creature, non preoccuparti. Non avrai tema della concorrenza spero….
    Jack

  77. Guarda Jack, il glamour al momento non è il mio mondo (di denaro non ne ho molto nel mio portafoglio che non è di gucci…) Non ho disdegnato di comprare vestiti al mercato (ora qua molte donne inorridiranno)… Chissà cosa mi riserverà il futuro… Cmq grazie per “l’affascinante”.
    @ Brett, non preoccuparti tu hai una marcia in più (senza offesa Jack): sai preparare la marmellata e ciò trasforma i miei occhi a forma di cuore….
    Baci
    Sandy

  78. Caro Jack, figurati. La concorrenza è il mio lavoro (e qui già esagero con le indicazioni). E’ solo che qualcuno mi diceva che hai un obiettivo preciso, che credovalga la pena perseguire ed ottenere 🙂
    Sandy gioia, dopo questa dichiarazione, offro marmellata a tutti :)))
    (In vacanza ne ho giusto fatta un’altra infornata, di pesche e pesche/limoni)

    A tutti, abbasso gli stilisti e vivano i sarti ed i calzolai seri!

    bbb

  79. (Her Majesty Lady Windermere is back and, from now on, will delight you with her summer memories).

    Un giorno siamo usciti in motoscafo.

    Come mio solito faccio la figa, piazzo il telo a prua e mi stendo a prendere il sole, lasciando agli uomini di bordo gli oscuri compiti di manovrare l’imbarcazione fuori dalla banchina, togliere i parabordi e simili.

    Siccome mi conosco, so che prima o poi l’arnese prendera’ velocita’, comincera’ a saltare sulle onde e io avro’ una paura fottuta, ma tutte le sante volte metto alla prova l’enorme forza razionale di cui mi ritengo dotata e ripasso tra me e me quel principio della fisica per cui e’impossibile che io venga sbalzata fuori dall’imbarcazione.

    Mi sento oltremodo convinta. E’assurdo, ripeto a me stessa, farsi travolgere da paure irrazionali.
    Con le mie auto rassicurazioni mi sento come il secolo dei lumi che ha spazzato via l’oscurantismo medievale: la luce della conoscenza mi illumina e mi rassicura.

    In quel momento siamo usciti dalla baia e il motoscafo ha cominciato a saltare: ho resisto stoicamente a tre, forse addirittuta quattro salti, con relativa botta di atterraggio, poi ho mandato mentalmente a fanc..o Voltaire e tutti i suoi compari e mi sono messa a urlare disperatamente a Francesco, che stava al timone, che volevo cambiare posto.

    Decelera per darmi modo di spostarmi accanto a lui.
    Il motoscafo riprende velocita’, le onde sono altissime, un cappellino sfugge a qualcuno a prua e vola in acqua; abbandonato anche l’ultimo anelito razionale, qual aruspice che interroga il volo degli uccelli per divinare sulle sorti della battaglia incombente, interpreto il volo del cappellino come un presagio di sventura: sono terrorizzata.

    Le mani strettamente avvinghiate a una barra di ferro, mi volto a guardare Francesco.
    Mi sento una donnina impaurita e indifesa che si affida fiduciosa a un uomo che la portera’in salvo.

    Che strana senzazione, pensavo di poterla provare solo nei confronti del bancario che al Closing mi conferma che si’, i soldi li vede sul conto dell’Acquirente.

    Lui nota la mia espressione stile Will Coyote mentre gli sta atterrando un masso in testa e si china per urlarmi nell’orecchio che il punto peggiore e’quello che stiamo attraversando, poi il mare si sarebbe placato.

    Noto il suo sguardo concentrato, una mano fissa sulla leva dell’acceleratore, l’altra, sicura, sul timone.

    Realizzo che, con lui che fronteggia la furia degli elementi con quella tempra sono al sicuro. Comincio a rilassarmi.

    Con una curva elegante il motoscafo entra in una baia, le onde si placano del tutto.

    “Passata la paura?” mi chiede Francesco sorridendo, una mano a cingermi le spalle.

    Lo guardo.

    Sara’ quest’inusuale senso di fiducia e abbandono che mi ispira, ma penso che potrei innamorarmene.

    Poi faccio appello a Voltaire, al suo Candide, a Montesquieu e al secolo dei lumi tutto, recitando un mea culpa per averli rinnegati poco prima e mi dico che no, che io con le storie a distanza ho chiuso.
    L’ha detto anche Fabiano che assecondano il mio lato onirico e che c’e’ bisogno di pesanti iniezioni di quotidianita’ invece dei soliti fine settimana da film.

    Intanto chino la testa sulla sua spalla e mi stringo a lui, grata che mi abbia condotta in salvo.

    In fondo Fabiano e’ancora in vacanza.

    Lady Windermere

  80. Io sono per i sarti e i calzolai poco seri, sono per glamuorgirl che ha 24 anni, ma potrebbe averne anche 15 o forse di meno (Jack, attento!), sono per Sandy e per Carlà, per LW e per Pino Rauti. Domani mi tatuo il monogramma Vuitton sulle chiappe e vi faccio morire di invidia.
    Sandy, sei l’unica ragazza con un po’ di stile e cervello qui dentro.

  81. LW ha perso lo smalto…
    (E la sventurata volse lo sguardo verso le proprie mani).
    quello di poco sopra.

  82. 148 (e, presumo, 147), cosa te lo fa presumere?
    L’importante è che io piaccia a loro, poi il resto viene da solo.

    Anche per oggi ho dato e me ne vado in centro, buone cose a tutti!

    (specie agli anonimi che se non fanno polemica o insultano in qualche modo e senza motivo, non sono contenti)

  83. Quest’estate, un bel dì, navigavamo all’orza. bolina stretta, vento teso, onde “apprezzabili”. motore spento.

    oh, ma non ti vanno a passare dei tipi col motoscafo sparato al massimo……vruaaaaaa……perdevano pure i cappellini…..ma nulla……vruaaaaaa……un rumore insopportabile…..vruaaaaaaaaaa……..ufff…..che fastidio…..

    😉

  84. Glamourgirl84:

    Candidarsi a diventare protagonista del mio harem virtuale è obiettivo ambizioso, impresa perigliosa, un task decisamente non per tutte. La sfacciata ammissione di essere una fashion victim, comunque, gioca a tuo favore. Non perché a me una fashion victim possa interessare di per sé, ma perché forse spero che quella coraggiosa sfrontatezza (in sostanza, confessare un difetto, un po’ come faccio io) sia sintomo di vivacità intellettuale, e di una predisposizione all’ironia normalmente scarseggianti sul mercato. Solitamente la combinazione di queste due qualità aiuta il cervello femminile ad essere maggiormente in sintonia con il nervo clitorideo. Tanto mi basterebbe per concludere che soddisfi il primo dei due requisiti che una donna di studio illegale deve avere (a mio insindacabile e capriccioso giudizio) per avere accesso al mio prestigioso Onan Club (la ragazza è intelligente?). La decisione in merito al secondo requisito (la ragazza è figa?), al momento, cara Glamourgirl84, mi mette più difficoltà. Perché è vero che hai sostenuto di essere una ex ginnasta e di aver conservato la taglia mignon (25). Però è anche vero che il mio post era un omaggio alle ginnaste ritmiche (loro sì autentiche principesse della Jackie O), non alle ginnaste tout court, che sfortunatamente da un punto di vista fisico mi sono spesso sembrate delle Lolite improbabilmente muscolose e vagamente aracnoformi. Confido e spero dunque che questo non sia il tuo caso.

    Con viva cordialità

    Il Lettore Segaiolo

    (il quale (i) ringrazia Gandalf e alcuni anonimi che hanno applaudito, (ii) si scusa per l’errore di avere scritto un autentico con l’apostrofo – chiedendo maggiore indulgenza al temibile ed efficiente correttore di bozze “bùchepaùra” 121 – (iii) spera di poter continuare a portare avanti il suo progetto politico con serenità, specialmente adesso che il credit crunch ci lascia tutti più liberi di esprimere le nostre potenzialità nascoste – per esempio io in questi giorni sto utilizzando gli SPA e CDS agreements come fiale contenitive della mia pozione … ehmm.. palpitante – e (iv) saluta il ritorno di LW con la gioia di uno che rivede una vecchia amica che non lo eccita più, ma che forse anche per questo ha imparato ad amare, scevro dal demone nei suoi confronti)

  85. il mio nickname lordlawyer, deriva da quella volta in cui qualcuno scrisse “un vero lord”, a commento di un mio commento in cui narravo che, leggendo un post di lw in cui si narrava la fuoriscita di una zizza, ebbi tutto un sussulto seguito da improvvisa eiaculatio. il cui frutto si posò sul draft agreement in quel moment under review sulla mia scrivania….e poi mi pulii con le pagine di un qualche manuale di diritto di cui ora non rimembro (e dico “membro” non a caso 😉 ) il titolo

    tutto ciò per sottolineare le molte affinità (elettive?) che mi legano al lettore segaiolo, e che egli, (semi)novizio del blog, forse ignora 🙂

  86. Caro Lordlawyer,

    Au contraire. Ricordo invece molto bene l’episodio che sancì la nascita del tuo nickname.

    [APERTA PARENTESI]
    La mia “anzianità” di divertito lettore del (e umile commentatore al) blog del grande Duchesne è di assoluto rispetto. In verità, commento il blog anche con altri nickname (in particolare con un altro nickname), fin dalla primissima ora. La firma (la maschera, potremmo dire il facial) del LS è (per chi non l’avesse capito) un divertissement letterario (ognuno ha i passatempi che si merita!), originariamente pensata come un tributo a uno dei miei scrittori preferiti.
    [CHIUSA PARENTESI]

    Confermo senz’altro le affinità (certamente elettive, perbacco) che ci legano e – data la qualità dei tuoi interventi ironici e sferzanti (dunque intelligenti) – pure mi inorgogliscono.

    A presto,

    Il Lettore Segaiolo

  87. Per fortuna non sono nè muscolosa,nè con sembianze aracnoformi. Ho fatto danza e ginnastica ritmica,discipline per le quali -dopo un infortunio al ginocchio, e la scelta di dedicare anima e corpo ai miei studi – ho comunque lasciato il cuore gia dai tempi del liceo. Non ho nemmeno 15 anni, l’84 sta in tutto e per tutto come il mio anno di nascita.

  88. io sono sto con sandy… trovo molto più affascinante una ragazza che compra ai mercati e mercatini e trova uno stile proprio personale che persone le quali prima di comprare guardano a qualche “vip” per trovare ispirazione ( o meglio imitazione)
    sandy..anche quando farai i soldi non cambiare, please..

  89. Posso dirvi il mio parere personale?

    “Si Isde ciccina, puffettina, bistecchina, pasticcina!!! Dicci, dicci siamo curiosi!!!”

    E va bene!

    Io non riesco a comprare un intero cd perchè mi affeziono alle canzoni e non hai cantanti, figuriamoci se mi affeziono ad una firma. Però ci sono dei must (che per me sono must): il Rouge allure, satiné by Chanel (14 passion) ; la Batignolles Horizontal by LV; i Soho Crystal by Michael Kors. Solo tre oggettini meravigliosi. Tre particolari che quando sai di indossare ti senti …splendida. Alla faccia della falsa modestia.

    Detto questo: adoro i mercatini.
    AdoVo le cose indiane fatte a mano.
    AdoVo gli orecchini indiani delle bancarelle e le gonne ampie e leggere.
    AdoVo tutto quel che attira la mia attenzione, perchè mi piace in quel momento, con quello stato d’ animo e con la voglia di regalarmi qualcosa.

    AdoVO.

    “Grazie Isde, finalmente ci hai tolto questa curiosità. Era un tarlo. Non ne potevamo più! Grazie Isde, grazie. La nostra vita saà migliore d’ ora in poi!”

    ^_^
    di niente pasticcini!

  90. Ciao a tutti, sono “JACK” ed ho un punto da esporre.
    Glam non me ne volere, ti ho utilizzata ai miei fini.
    Care veline del blog (Sandy inclusa), caro Smutanda, volevo solo dimostrare la semplice, terrificante banalità, la sguaiatezza e la volgarità di certi modi, di certi ambientini.
    Glam, una ragazza come te, che ha il mondo davanti che “si candida”? Che fa gli occhi dolci per una cintura di Hermes? Ma che cos’hai nella testa, che stima hai di te stessa? Hai il mondo in mano e vai in giro a rimorchiare così? Ma non vorresti qualcos’altro per la tua vita?
    Io da uomo non potrei mai rispettare una che fa gli occhi dolci ad una griffe, non vorresti essere rispettata?
    Sandy, tu scodinzoli qua e là, non ti vendi per una griffe, ma sei alla ricerca di conferme della tua seducente femminilità in modo che da uomo considero sbagliato. Abbiamo tutti capito che ti piace Brett, abbiamo tutti capito (vedi post precedenti) che vuoi fare sesso. Anche tu, non credi di valere qualcosa di più?
    Smutanda, ecco, questo è l’ambiente che ti piace (come giustamente notava qualcuno), hai visto com’è facile? Credi ancora che sia solo chi cerca le escort che sia privo di impegno e fantasia? Che fantasia ci vuole a rimorchiarsi una che paghi a colpi di Gucci, scusa?
    LS, mi ha molto divertito la tua coccola alla Glam, che si è ovviamente precipitata a precisare che lei è avvenente e non aracnide. Davvero ho riso. Però da amico ti suggerisco di farti un giro nel suo profilo e godere delle sue foto per comprenderne la potenzialità neuronale e se veramente potrai mai ammetterla nel tuo Harem onirico.
    Brett, insegnami a fare le marmellate, ti lascio Sandy, che non mi interessa punto, non ti preoccupare.
    Ora chiedo alle vere ladies del blog di ricominciare i loro interventi, perchè la tristezza, qui sta facendo la scarpetta e raschiando il fondo della pentola.
    Ci manca tanto il gusto, il tocco lieve, l’ironia ed il punto di vista di donne vere.
    Un caro saluto a tutti. Scompaio.
    EX “JACK”

  91. Isde cara, hai reso ottimamente l’idea!

    Gli assoluti in generale non mi sono mai piaciuti, inclusi quelli espressi qui con “faciloneria”, se mi è consentito, in riferimento alla moda: “compro solo al mercato” o “per me solo griffe”.

    Ad ognuno il suo stile. Magari si riesce perfettamente, e con disinvoltura, ad accostare un capo griffato ad uno anonimo acquistato al mercato o in un negozietto second hand o vintage. Alla fine è proprio lì che sta il divertimento e la sfida! Ci tengo anche a sottolineare che, vi piaccia o meno, la moda e lo stile ci contraddistinguono in quanto italiani, fanno parte della nostra cultura e giocano un ruolo fondamentale anche in materia di seduzione. Io sono abbastanza shoppingaholic e fashion victim (ma chi, tra le donne, non lo è, scusate? siamo il motore dell’economia!). Li ritengo comportamenti dettati dalla passione per la bellezza e per l’estetica in generale. Non li ho mai vissuti come sintomi di leggerezza o superficialità, né tanto meno uso gli uomini per accaparrarmi qualche oggetto griffato… e quando indosso i miei sandaletti Renè Caovilla, ecco… mi sento proprio bene!

    @ex Jack… peccato tu sia sparito. Interessante l’esperimento, le tue conclusioni lasciano ampio spazio a dibattiti di varia natura… però chi rompe paga e i cocci sono suoi, auguri!

    lgx

  92. mancava da un po’ lo psicologo pret-a-portèr, il fustigatore di costumi,…tu sei così…tu sei cosà….amen! la verità rivelata a noi! 😉

    che poi, permettimi caro jack, chi sarebbero mai le “donne vere”? ci sono delle guidelines per caso? oppure delle best practices?…..

    poi, mi sia consentito dirlo in punta di tastiera, trovo un po’ viletto ridicolizzare in cotal maniera glamourgirl…..suvvìa….non è da “vero” gentleman quale tu sei, ecchéddiamine!

    comunque, credo di riassumere un po’ il pensiero di tutti e tutte, se ti chiedo: what’s the problem, mate? qualcuna che non te la da?? 😉

    besos

    ps: @ lettore segaiolo: io ti intendevo (semi)novizio del blog in qualità di “lettore segaiolo”. per quanto mi riguarda, puoi pure essere il commentatore del primo post o addirittura duchesne 🙂

  93. No jack non sparire! Sai quanti soldi di psicologo mi farai risparmiare?
    Un solo appunto non sono velina (non ne ho le potenzialità) e il post sul sesso, purtroppo nessuno l’ha capito, ma non voglio rivangare polemiche e insulti.
    Baci.

    ps Piccolo Budda, chi lo sa? Tuttavia non conosco nessuna persona che avendo incrementato il patrimonio non sia cambiata (in effetti pensandoci bene, non conosco nessuna persona che abbia incrementato il patrimonio… 😀 )

  94. Care amiche!
    Lasciate stare il segaiolo e dedicatevi al facial, molto più divertente.
    La mia non è una perversione bensì l’espressione di un’arte, di un pensiero, di un’idealizzazione, bla bla.
    Lettore Facial

  95. Ciao Lord. Perchè così severo con Jack? Secondo a me ha fatto solo del bene a Glam ed ha chiarito il punto sull’amante delle smutandate. Per parte mia penso che ci sia voluto un certo coraggio ad agire così e poi a rivelarlo, avrebbe potuto starsene zitto ad osservare tutti noi che ci lamentavamo. Anche tu, fino a prima della “confessione”, sottolineavi lo squallore del tutto, no? Quindi, suvvia, una buona parola. Semmai riflettiamo un momento.
    Chi sono le vere donne secondo Jack? Boh! Speriamo che ce lo dica, che riappaia perchè sarebbe interessante. Comunque lui si riferisce alle ladies… per parte mia chiamo a gran voce MIAAAAA dove sei?
    baci
    Carlà

  96. @Ladygx
    Se si parla di vestiti, non posso che intervenire. Sottoscrivo il tuo post e quello della simpatica Isde. Quando ho detto che capita che compro al mercato non era per far la figa che va controcorrente e che non segue le mode e le firme. Tutt’altro!! Diciamo che sono un misto (con un budget limitato… :-()
    Baci
    Sandy

  97. Riporto da Wikipedia: “in un contesto sessuale, il termine facial descrive l’attività sessuale in cui una persona, di sesso maschile, dirige l’eiaculazione sulla faccia di un’altra, di solito a seguito di un rapporto orale. A differenza del Bukkake, che di solito implica un’attività sessuale di gruppo, e quindi l’emissione di una considerevole quantità di sperma sul viso del soggetto passivo, il facial riguarda la conclusione di un rapporto a due, di solito fra un uomo e una donna.”

    Dal punto di vista psicologico, il facial comporta una suggestione particolarmente forte in chi lo pratica, dovuta alla centralità del volto dell’altro nella relazione di coppia; in un certo modo, il viso rappresenta il luogo centrale della manifestazione di sentimenti, emozioni e in generale della personalità del partner. E’ inoltre importante il valore che può avere il facial come concretizzazione di una forma di dominazione o di potere psicologico, sul partner che lo subisce, e viceversa come gesto di sottomissione da parte di questi.”

  98. Ah Ah Ah!!!! Quanto ho riso!!! Grande Jack!! Ma perchè vuoi scomparire? Li hai messi tutti nel sacco, altro che moralizzatore… che ognuno si assuma le sue responsabilità.
    Ragazze, volevo dirvi: non me ne frega nulla di dove comprate i vestiti, le donne (quelle vere, cioè interessanti…..Jack???) sono meravigliose comunque, secondo me.
    LW, dai su, un minimo di vitalità… che noia ‘sti racconti! Ma quando ti fidanzi che ritorni a farci sorridere?
    Gandalf

  99. Cara Glamourgirl,
    ma che esame prepari, storia della pochette, diritto delle ballerine, istituzioni del moncler, lineamenti del tailleur, fondamenti del panalone a vita bassa?

  100. Caro Jack, ma perchè non continuare, perchè non incontrare di persona la mononeuronica GG, perchè non organizzare un incontro tipo “la cena dei cretini”, o forse a Treviso siete tutti così e quindi nessuno si sarebbe accorto dello scherzo.

  101. alcuni tuoi spunti sono di pregievole fattura, ironici cinici…ma altri….
    forse il 15 di agosto potevi fare di meglio esempio non scrivere nulla fino a settembre.
    forse è ora meditare un periodo di astinenza e produrre articoli migliori

  102. No perché se era storia o lineamenti di diritto romano avrei avuto la tentazione di farti bocciare.

  103. Carissimi, carissime…
    Scrivo as soon as possible, non appena tornata chez ma maison nel mio little nest a milano.
    Che bello ritrovare dopo tanto mare, troppe isole e yacht troppo vasti, il morbido piacere del proprio letto ad acqua a forma di cuore…
    aaah il mio caminetto con davanti una soffice pelle di ghepardo, le mie pantofole ciccione a forma di sommergibile rosa, il cane bastardo Fuffi impagliato con ancora il giornale in bocca, un soldato di terracotta dell’esercito cinese, una colonna ionica, i piranha e le cozze nell’acquario tropicale, le bocce di vetro con la neve che cade su Nairobi …
    aaah…la mia cantinetta a quattro ante stipata di champagne, dei migliori vini della Borgogna e di alcuni bonarda d’annata, la mia dispensa ricolma di salami e prosciutti da tagliare al coltello, di cinghiali, di parmigiano, di barattoli di carcioghiotti e di due buste di 4 salti in padella scongelate…
    …aaaah finalmente godermi la casa …aaaah la mia stanza delle scarpe, il mio reparto stivali alti, bassi e di gomma, il settore sandali (quelli in cocco!), la zona tacco alto, lo svincolo ballerine, il block delle novità, dal leopardato al camouflage, il suede peccaminoso, le bondage style, le armadillo di loboutin, le espadrillas, l’aroma incomparabile delle superga …
    …aah la mia stanza dedicata alle borse, aah le Prada, la Birkin, la Babouska, la Paraty e la bowling appena prese, le borse termiche dell’esselunga….
    …aaaaah i miei vestiti, quelli da ricevimento a corte, quello da sera elegante, quelli da vernissage di artista di sinistra ma con ripensamenti e quello di artista newyorkese liberal gay, lo stile riunione a Mediobanca, l’informale casual ma con un tocco trendy, lo stile zoccola ma non troppo e lo stile zoccola pure troppo, l’hippie anni 70 losangelina e il figlio dei fiori verdoniano, l’hawaiano, lo stile cubano, il nude look, la baiadera, la paninara san babila anni 80, la betty boop, la fascinosa star, lo stile emerita stronza partner del cazzo e quello da praticante sottomessa, il dark…per non parlare dell’infinito capitolo della biancheria intima…che non basterebbero dei volumi per descrivere le nuances, le mollezze di tale infinito gorgo di sete, pizzi e golosità…
    aaaaah…. le mie teche con le ceramiche e le raffinate porcellane, la raccolta delle sorprese kinder, dai coccobulli agli gnomiburloni, la mia vasca ad idromassaggio a sei velocità, la sauna finlandese, la sconfinata palestra con il mio personal trainer che già mi stava già aspettando, completamente depilato e cosparso di olio castrol, per farmi perdere i sette etti e 40 grammi netti (a stomaco vuoto e a pipì fatta) che ho accumulato a furia di aragoste e Billecart-Salmon rosè.
    Tutto sommato e btw la mia vacanza è stata un viaggio molto raffinato, molle e spumoso, scarrozzata e coccolata dal mio amico romano Fabi , da tutte detto “er brutale”. ma questa è un’altra storia…
    Lady Windermere

  104. L’avvocato illegale di sinistra è la cosa più stridente che ci sia dopo lo champagne accompagnato al dolce.

  105. @Brett scusa, ho letto in questo momento il tuo commento n. 150….. ma che vuol dire “l’importante è che io piaccia a loro?”
    Oddio… come in un lampo tutto torna: quando dici che tornando a casa devo impegnarmi a distrarti, che devo convincerti…. Ahò!!! Come ti dissi: ti piacerebbe… Ho capito: tu sei uno di quelli che amano essere corteggiati! Da fida compagna di appartamento (e detentrice della tua canotta giallina in luogo sicuro), mi permetto di segnalrti che a) no: è più importante che qualcuna ti piaccia, a meno che non che non ti interessi nulla (‘ndo cojo cojo, insomma), b) Sei corteggiato dalla Sandy, così, in caso non lo avessi notato.
    Baci e non aspettarmi alzato stasera che vado al mare.
    Carlà

  106. avendolo letto in precedenza so che questo non è il sito di praticati.it o qualcosa del genere, cmq mi rivolgo a voi in quanto siete la mia unica luce su questo mondo oscuro

    secondo voi, quante possibilità ha uno come me di essere preso in considerazione per uno studio illegale..??

    laurea con sei mesi di fuori corso
    voto.. sopra 107 ( ma non è detto che non arrivi alla lode)
    inglese e francese fluente oltre alla lingua madre che non è italiano..
    lavoro da già da tanti anni ( non nei servizi legali)
    ex socio e amministratore unico di una snc ( fatturato circa 500 000,00)
    età 29 anni

    sono tagliato fuori oppure potrei avere qualche speranza?? chi volesse rispondere, in maniera esaustiva, gli saranno offerti birra volontà per un giorno

    l’ansioso

  107. caro ansioso, non vedo problemi particolari, ma…”chi volesse rispondere, in maniera esaustiva, gli saranno offerti birra volontà per un giorno” mafari dovresti lavorare sull’italiano, manda cv!!
    Baci
    Carlà

  108. L’ansioso, hai tutte le possibilità per entrare a far parte di uno studio illegale, manda il cv a tappeto negli studi qui a fianco e nel giro di due/tre mesi avrai già cominciato

  109. Jack… ma mo te la do ‘na capocciata!

    Io sono orgogliosa dei miei media!
    C’ è LV, del corallo, abbigliamento nautico, Piazzolla, Battiato e pure qualcosa che ricordi vagamente i Simpson.

    Avevo pensato di mettere una rivisitazione della Argerich…ma non so, apprezzo Louis Vouitton, sarò mai all’ altezza?!

    Brrrrr.

    …sono permalosa?!

    Si!
    Tiè!

    ..mpf!

  110. Secondo me lo champagne che beve Lady Shampoo è un Asti Cinzano millesimato..e non vorrei essere nei salami che conserva in dispensa…

  111. Mamma mia Duch, come ci siamo persi.
    L’invidia del vagabondo è romantica, ma poco positiva per te. Ma ti sono vicino.
    @10 Congratulazioni e tanti blogghini maschi 🙂
    @LS: dimentichi le tuffatrici e le saltatrici con l’asta, ma per il resto ti sono abbastanza vicino (cioè fino a dove ti arriva il getto).
    Ma ditemi tutti: qualcuno ha tratto qualche rivelazione da queste vacanze? O è stato solo una liberazione temporanea dal labirinto prima di essere rimessi dentro ?
    C’è ancora qualche fiore per algernon ?

  112. Certo che voi avvocati siete messi proprio male… dovete dire bugie anche per fare amicizie…

  113. @195: siamo messi comunque meno male di un che non ha capito l’ironia dell’inversione della bugia.
    Invece di vantarsi di fare l’avvocato, il nostro si presenta come attacchino. E’ una metafora del suo bisogno di allontanarsi da ciò che lo fa stare male e di uscire dalle apparenze di quelle che crederebbero i più.
    Si tratta anche di umiltà.
    Tu invece hai le scarpe marrone chiaro con la suola più larga di tre cm immagino ? E magari fai il promotore finanziario ? Tifi una squarda di calcio ? O il tuo programma preferito è lucignolo ?
    AvvSamoano

  114. che male c’è a tifare una squadra di calcio? Io ho tutto ilrispetto per quelli che non gliene frega niente delcalcio,mami fanno incazzare quelli che figheggiano e insultano il calcio per fare gli alternativi.
    – Il Capotreno –

  115. 195 complimenti! Davvero una lettura interessante di questo post che ci offre una nuova prospettiva di analisi! Grazie.
    Però anche no… magari dovresti dedicarti ad altri blog.
    Baci
    Carlà

  116. @Capotreno
    Personalmente trovo che ormai di sport nel calcio è rimasto ben poco. Non è più sport masolo spettacolo.
    Aggiungerei che gli scandali degli ultimi anni (sia in termini di quello che è venuto fuori, sia in termini delle soluzioni che hanno trovato) lo dimostrano ampiamente.
    E se non basta questo, forse concorderai con me che lo spettacolo di ieri dei tifosi sembra dimostrare che non occorre essere imbecilli per amare il calcio ma aiuta molto.
    Se poi tu sei un appassionato che vede il calcio regolarmente e lo interpreta in maniera esclusivamente sportiva, allora chapeau. Ma non mi sembra che tu rappresenti nemmeno una parte signficativa di chi ama il calcio oggi.
    Senza offesa Capotreno.
    Ciao Carlà (bacetti!)

  117. Ciao Samoano, bentornato! Si è sentita molto la tua mancanza tra affermazioni dello Smutanda e provocazioni di Jack. Ma anche relativamente alle meravigliose affermazioni della Glam. Avrei tanto voluto leggere qualche tuo intervento…
    Baci baci di buon rientro.
    Carlà

  118. Capotreno. Dico: prendiamo atto. Ma ognuno è libero di avere i suoi gusti e sviluppare le sue riflessioni, no? Che c’entra l’alternatività e la figaggine?
    Che poi io sia un gran figo perchè amo il rugby è un’altra storia…..
    Gandalf

  119. grazie Carlà (chiedo venia per l’errore commesso. sai com’è..l’ansia) e 190 per il vostro conforto. sinceramente pensavo che l’età avesse un più peso nelle selezioni ma a quanto pare mi sbaglio..a questo punto non mi resta che finire allegramente la mia tesi e buttarmi in questo mondo oscuro ma molto affascinante e lucrativo (visto da fuori)..

    ex ansioso

    P.S. se capitate a Londra fatevi sentire che per voi c’è birra a volontà (insomma, finché non sarete pieni)

  120. Bonjour!
    Di nuovo sulla breccia. Anche se, per commentare il post in cui sono ospite, non ho detto a nessuno che lavoro faccio (echissenefrega del resto). Ho però pensato che è un lavoro come un altro e ho molto riflettuto sulle alternative…per adesso vince il noleggiatore di scooter…
    respirerò per un po’ l’aria di libertà..e quando mi mancherà, vedremo…
    un bacio a tutti cari…
    PEL

  121. Lunedì 1 settembre.

    Massima espressione calendariale della fine dell’ozio estivo e del ritorno al grigio lavorativo.

    Fosse stato, che ne so, giovedì 1 settembre o lunedì 3 settembre, forse l’approccio mentale e umorale sarebbe stato più leggero. Ma, porca puttana, lunedì 1 settembre è davvero troppo. Inaccettabile.

    In attesa che il nuovo Governo risolva questo problema, magari riformando con decreto il calendario gregoriano, Vi saluto e (perchè no) Vi assolvo pure.

  122. Ho terminato la pratica in ambito penale e, data la prospettiva agghiacciante che circonda ora mai il milione di “comuni” avvocati alla fame sto pensando di buttarmi nella remunerativa follia degli studi a destra, faccio male?o meglio l’attacchino?!

  123. @Ladygx: anch’io anch’io !
    Grandissimo Vale, ha dimostrato una volta di più che lui gli avversari li batte con la testa e che il pilota FA la differenza. Altroché.
    :))))))
    @DuraLex: ah come ti sono in scia !(vedi commento sopra)
    @210: tutto dipende dalla visione che hai dell’avvocato. Io privilegio la professione fatta dando importanza all’individuo. E per questo ho deciso di cambiare studio. Non lavoro più da uno di quegli studi di cui a destra,, pur essendone stato socio per parecchi anni.
    In bocca al lupo !

  124. Ciao Alex,
    ecchecavolo! Hai dato voce al pensiero di molti, se ci aggiungi che stamattina pioveva, il quadro depressivo è completo.
    E ora una parola di speranza per l’omelia che precede l’assoluzione da te proposta (ma che hai cmbinato in vacanza?):
    COSi’ COME il problema dei rifiuti napoletani è stato spazzato abilmente via in modo definitivo ed impeccabile;
    COSI’ COME il problema della stracotta e decotta Alitalia (che infatti è compagnia di bandiera, dato il suo pietoso stato) è stato risolto in radice, COME pure quello delle migliaia di esuberi che andremo a foraggiare….
    SINE ULLO DUBIO il governo aggiornerà il calendario su tuo semplice imput…..
    Tranquillo, tutto ha una soluzione. Meno male che è riapparso il grande Pel: abbiamo la speranza di sparire dal mondo nella sua caletta stasera…
    Baci
    Carlà

  125. Carissime e carissimi,

    il Professionista Cubano è ritornato, sono arrivato ieri dalla Spagna dove ho trascorso i miei ultimi scampoli di ferie.

    Sono stato a Cuba dieci giorni e mi sono dedicato ai miei nipotini Alicia y Samuel….cmq, basta cose private perché non credo interessino a qualcuno.

    Vorrei condividere con voi un’analisi sui vacanzieri che ho incontrato durante il mio viaggio a Cuba.

    Partivo da Malpensa, dove confluivano anche i voli da Roma e ho avuto modo di analizzare diverse tipologie di turisti:

    a) Famiglia (con figli) romana di estrazione medio-borghese: indaffarati per tutto il tempo a parlare al telefono a chiamare a zia, a nonna, er nonno, l’amico, o zio. Look da “Ivano & Jessica”…sanno tutto loro anche se è la prima volta che prendono un aereo. Ho incontrato le stesse famiglie dopo 2 giorni a Cuba e ho potuto notare: madre e figlia con traccine colorate. Padre e figlio abbrustoliti.
    Commento: simpatici…basta che nun parlano: da Lazio, da Roma, de Totti, de Spalletti, de Lotto, de quanto è bella Roma….
    b) Famiglia (con figli) milanese di estrazione medio borghese: in aeroporto si presentano seri e compassati, i figli giocano con la Playstation ovvero leggono libri. Solitamente padre e figli indossano gli stessi abiti così come madre e figlia. Chiamate al cellulare limitate al padre che proprio fino ad un momento prima di partire riceve chiamate di lavoro.
    Incontrati alla fine del viaggio: più pallidi che alla partenza. Commento: che cazzo hanno fatto durante le vacanze?
    c) La coppia palestrata and/or in forma: sono già abbronzati prima della partenza, al mare lei sta in topless e lui indossa un tanga. Il loro beauty pullula di prodotti abbronzanti, creme, cremine, gel. Partecipano a tutte le gare che organizzano i villaggi turistici e quando perdono cadono in depressione.
    d) Commento: ma sapete quanto è buono il tiramisù?
    e) Gli altri: in questo gruppo troviamo i fan del Che che per tutto il viaggio spaccano i marroni al sottoscritto su quanto sarebbe stato bello essere lì in battaglia con lui e sentire i suoi discorsi….Ok mio caro storico ma allora se ami così tanto la storia del Che che cazzo ci fai con il libro che descrive i migliori locali di Habana???
    Last but not the least: il (presunto) trombador…quello che mi ha detto all’orecchio: ma anche tu vai a Cuba per farti venire lo strappo all’inguine?

    Detto ciò, Cuba è sempre la stessa…nothing has changed nonostante i grandi proclami…c’è il sole, il mare……ma è rimasta sempre la fila con la tesserina per comprare il pane, la carne etc….

    Bando alle ciance…si inizia a lavorare!!

    Un bacio a tutte le donne!

  126. Cubano illustre,
    sulla famiglia milanese aggiungerei: la moglie che si lamenta perchè non è possibile lo stato in cui è questo aereoporto. I tentativi di sorpasso in fila della signora suddetta, con aria seccata e noncurante degli altri, seguita dal marito completamente ignavo perchè, cazzo, mica possiamo arrivare per ultimi…..
    Incazzatura della milanese perchè spende e vuole che la hostess sia più gentile.
    Cubano, triste, molto triste, ma… surprise il 90% dei maschi italiani che non va a Tallin va a Cuba con uno scopo preciso, versione vacanziera, e decisamente molto più economica quanto a doni, del nostro Smutanda.
    Chissà che ne penserebbe il grande Jack?
    Vedo che l’abitudine a fare il piacione con tutte le donne random (si pesca nel mucchio??), comunque, non l’hai persa. Buona caccia!
    Gandalf

  127. Caro Professionista Cubano,

    parafrasandoti: “ma allora se ami così tanto la storia del Che” (tanto da usarne la foto per presentarti in un blog..) “che cazzo ci fai” in uno studio illegale?

    Ho l’impressione che una scelta lavorativa sia più compromettente di un libro che parla di locali.

    Sempre Vostro

  128. Che palle i soliti litigi. Dal Samoano che sa tutto lui ai maschietti che ce l’han + duro. Le vacanze son servite a poco mi pare…

  129. Io, nel post di Carlà che enumerava le imprese del Governo berlusconissimo, ho avvertito molta ironia, forse anche del sarcasmo.
    Male, male cara mia.
    Perchè la questione del 1 settembre è già stata risolta, in un battibaleno.
    Sappi che il Consiglio dei Ministri si è già pronunciato sul punto, e a tempo di record, con una limpida dimostrazione di compattezza e serietà, la coalizione di governo ha votato il provvedimento che prevede l’abolizione del 1 settembre di lunedì fino all’anno 2014.

  130. @DurAlex: ma chi ti dice che io sia un illegale? Tu hai fatto un’equazione del tipo posta qui=è un illegale…..conosco il mondo illegale ma non è detto che lo sia.
    Last but not the least….la foto del Che in realtà contiene un messaggio che solo chi conosce la VERA (e bella) storia del personaggio può capire….quindi se ti va, fai qualche ricerca e capirai….

    Ciao
    ProfCub

  131. 15 luglio 2008

    MI SONO ROTTO I COGLIONI DI STARE A PREPARA’ CONTRATTI E CONTRATTI E ANCORA CONTRATTI E PRESENTAZIONI E ANCORA RETTIFICHE PER CLIENTI CHE NON CAPISCONO UN’AMATA MINCHIA DI QUELLO CHE SCRIVIAMO!!!! MI SONO ROTTO LA MINCHIA DI VEDERE IMPRENDITORI O PRESUNTI TALI CHE NON SANNO PARLARE NEMMENO IN ITALIANO, CHE SONO PIU’ BRUTTI DI UN ORANGO TANGO MA CHE SI SCOPANO RAGAZZE MERAVIGLIOSE SOLO PERCHE’ SE LE PORTANO IN GIRO CON IL FERRARI. MI SONO ROTTO I COGLIONI DI FARE PROSPETTI E BUSINESS PLAN DA MILIONI DI EURO E DI AVERE IN BANCA UN MILLESIMO DI QUEL VALORE….MI SONO VERAMENTE SCASSATO LA MINCHIA DEI COGLIONI CHE LASCIANO POST DEL CAZZO OVVERO FOTO OVVERO INSETTI…VOGLIO CHE QUESTO BLOG DIVENTI UN MOMENTO DI CONFRONTO E INVECE MI RAMMARICO NEL VEDERE CHE STIAMO DIVENTANDO LA BRUTTA COPIA DEI NOSTRI CLIENTI.

    HASTA LLUEGO E HASTA LA VICTORIA SIEMPRE!!

    EL PROFESSIONISTA CUBANO

    Che dici, caro Professionista Cubano, sulla base di questo tuo post è così peregrino ritenere che tu sia un illegale?

    E, detto con affetto sia chiaro, con sta storia della VERA Cuba hai discretamente scassato la minchia.

    Cordialità

  132. anche la lunga scia di sangue è bella?

    Poi non capisco come un soldato possa essere uno dei simboli del pacifismo

    (e qui si scatenò la bufera)

  133. Carissimo DurAlex,

    prendo atto della tua scurrilità alla quale non replico perchè come dice un mio amico siciliano: il mio sputo sarebbe per te acqua di colonia.

    Detto ciò: pensi che solo gli avvocati siano conivolti nella stesura di contratti? Credi che una quotazione in borsa avvenga solo grazie ad un avvocato? Mi chiedo da quale pianeta tu sia sbarcato….

    Per quanto riguarda il commento sulla VERA Cuba ho solo risposto ad una tua domanda.

    Cordialmente
    ProfCub

  134. Samoano caro, i termini succitati non erano rivolti a te, ma a chi per fare l’alternativo insulta il calcio. Sui mali del calcio, circa i quali si può aprire una lunga parentesi, non cascare nella trappola buonista veltroniana che dice con faccia delusa “ah il calcio lo amavo, però tutte queste cose brutte mi fanno allontanare verso altri sport” (intervista a Beppe Severgnini una settimana prima delle elezione, in quel preciso istante perse il mio voto).

    Per quanto riguarda gli episodi di domenica, Samoano, ti invito ad una riflessione: è più un problema culturale che di calcio; se noti infatti i problemi li danno solo le tifoserie del sud (romanisti, laziali, napoletani, catanesi, palermitani etc etc). Le aggressioni agli arbitri avvengono nelle serie minori dei campionati pugliesi e calabri (lo so perchè sono anche arbitro)… Insomma il calcio è un pretesto, col quale i miei conterranei (e qua mi vergogno di essere meridionale) sfogano la loro frustrazione.

    Insomma se fosse il rugby lo sport nazionale gli ultras sarebbero nel rugby.

    PS solidarietà ai colleghi feriti e all’azienda che spreca milioni ogni domenica e poi non mi aumenta lo stipendio.

    -Il Capotreno-

  135. Giongion,
    come come ringraziarti per l’info? Ecco che oggi tutto splende e mi sorride e mi aggiro per Milano con un vago estatico sorriso …….: lassù qualcuno ci pensa, lassù prendono decisioni cazzute per il bene del paese e dei cittadini… e improvvisamente mi sento fiera di pagare tutte le tasse fino alla spremitura dell’ultima goccia di sangue, dell’ultimo anelito di vita… Perchè loro penseranno a tutto per me. Ora posso procedere finalmente con serenità a preparare il distacco del dirigente in Brasile, bronzandolo d’oro e operando in modo tale che lui, invece, le tasse non le paghi (o lo faccia in misura ridottissima…).
    Un grandissimo paese!!!
    Baci
    Carlà

  136. @228: me lo chiedo anche io da 36 anni…. ma soprattutto mi chiedo quale sia l’appeal che “un soldato” possa avere su dei giovani che vivono in Europa e che quindi non sanno/possono capire che cosa abbia spinto un medico (il Che) ad aiutare un avvocato (F. Castro) a fare una rivoluzione che ha liberato i cubani dal cancro del Sud America (pochi ricchissimi, tantissimi poveri e poverissimi) ma che purtroppo ha avuto come rovescio la creazione di una società in cui tutti DEVONO essere uguali….

    Quindi, al contrario di quello che tu pensavi caro #228, almeno da parte mia l’inferno non si è scatenato.

    Hola.
    ProfCub

  137. non me l’aspettavo da parte tua la bufera…
    direi che comunque ha avuto un rovescio molto molto pesante.

    (quindi la divisa di fidel è una toga da avvocato e il basco del che è un camice?)

  138. Capotreno.
    mi sento chiamato in causa:
    E NO!!! NO mio caro: se il rugby non è lo sport nazionale c’è un motivo preciso, non credi? Peraltro, in UK gli hooligans sono solo nel calcio e non ve ne è traccia tra i supporters del rugby, che pure è sport colà è nazionale.
    Rifletere, caro mio, riflettere prima di asserire….
    Gandalf

  139. Oh Gandalf, Gandalf.
    Non hai capito, tu credi che io stia facendo la guerra al rugby o che stia paragonando il rugby al calcio, o che stia affermando che il calcio è meglio del rugby. Niente di tutto ciò. Rileggi i miei post, e potrai vedere che quello che affermo è che in ITALIA (non altrove) e specialmente nel MERIDIONE (da dove provengo) se l’unico sport (non puoi citarmi una nazione dove gli sport nazionali sono più di uno) fosse il rugby vedremmo gli ultras del Napoli Rugby u.s. assaltare i treni. Io non ho nulla contro il rugby e tgi assicuro che gli ultras li odio a morte! E sono perplesso che l’Italia non adotti il metodo inglese (repressione dura, non scarcerazioni facili), ma poi mi fermo e penso a Paolo Cento e agli amici rifondaroli sempre pronti a difendere gli ultras e capisco molte cose…

    -Il Capotreno-

  140. Chanson: Virus

    (feat. Antonio Rezza)

    -Ho perso il lavoro.
    -Nun te preoccupà, ‘o ritrovamo…’ndo t’o si perso?
    -L’ho perso al ministero.
    -Embè? ‘o ritrovamo! Quanto po’ esse grosso il ministero? ‘o mettiamo sottosopra e ‘o ritrovamo.
    -Ho perso pure tutti gli amici.
    -Nun te preoccupà: li ricchiappamo…li ricchiappamo a tutti. cerca de fa mente locale de do’ te li si persi…
    -Ho perso anche la fiducia, la fiducia nel prossimo, l’ho persa.
    -Tranquillo: ritrovamo pure quella. Io sto a fà la lista…hai perso: lavoro, amicizia e fiducia…ritrovamo tutto.
    -Ho perso anche la fede.
    -Ecco qua: aggiungo io. Se ritrova, basta ricostruì gli ultimi movimenti. Su! Ottimismo! Ritrovamo tutto.
    -L’ ho perso, l’ottimismo…
    -E che ci vo’? E ‘ndo…’ndo te lo si perso? Tu ti devi fa’ sempre la domanda: ‘ndo stavo, che facevo? Che movimenti facevo… ritrovamo tutto.
    -Ho perso anche l’entusiasmo.
    -Ecco qua, aggiungo, io: entusiasmo. Guarda: ce sta da lavorà, ce sta da lavorà perché i posti so’ tanti, però ritrovamo tutto!
    -E l’ultima cosa che me so’ perso so’ stati ‘i soldi…
    -Eh…e qua, amico mio, non ritrovamo proprio un cazzo.

    Un Saluto di ben ritrovati a tutti.

    Minosse

  141. Una persona che si lamenta perchè si è rotta i coglioni (a proposito di scurrilità..) “DI FARE PROSPETTI E BUSINESS PLAN DA MILIONI DI EURO E DI AVERE IN BANCA UN MILLESIMO DI QUEL VALORE” dovrebbe avere la decenza di evìtare l’utilizzo di una certa iconografia o di certe frasi (“hasta la victoria siempre” per intenderci) perchè altrimenti rischia di risultare ridicola. Perchè quello che emerge è che il tuo unico problema sia di non riuscire a guadagnare quei milioni che i tuoi clienti invece fanno a palate. Il che, evidentemente, fa un pò a pugni con i concetti di cui ti riempi quotidianamente la bocca. Per questo motivo fa molto ridere che tu ti possa lamentare di chi indossa la maglia con la foto del Che brandendo allo stesso tempo un libro sui migliori locali di Cuba. Tu, stando a ciò di cui ti lamenti, non sei molto diverso da loro.

    E tutto ciò indipendentemente dal fatto che tu sia di Cuba e non piuttosto di Cusano Milanino (paese che peraltro ha tutta la mia stima avendo dato i natali a Giovanni Trapattoni).

    Con cordiale scurrilità,

    Duralex

  142. i post di ellevu son quelli che aspettavo di più

    “Some days she’s an eagle flying high Reaching for heights unforeseen
    Trying to cope with the body
    Of a woman and the mind of a child
    She’d left behind
    The child she’d always been

    Sometimes she will hide a broken wing
    Ashamed to let you see
    Some foolish thing that’s so small
    It doesn’t matter, but to her
    It’s a thing she cannot share
    She cannot make a scene

    She’s a lady lady lady lady lady
    She’ll always be in my heart
    Even in the end as the start
    She’s a lady lady lady lady lady
    We’ll never be far apart
    Even in the end when tear drops start
    ….

    Aol

  143. @DurAlex: questa è la mia ultima replica ai tuoi post provocatori.
    Come ho scritto in un post tempo fà il mio sogno è potere a.s.a.p mollare giacca, cravatta e orari assurdi e aprire una mia piccola attività in un posto di mare. Per fare questo serve il dinero…
    Per quanto riguarda le mie citazioni, devo sottolineare la tua ignoranza per quanto concerne le metafore…eppure cazzo sei nato nel paese di Dante Aligheri….
    DurAlex, solo un piccolo consiglio: impara a leggere tra le righe, ti servirà moltissimo nella vita…

    Adesso ti saluto.

    ProfCub

  144. “..eppure cazzo sei nato nel paese di Dante Aligheri..”

    la tua scurrilità mi ha profondamente ferito.

    Inoltre la miopia non mi permette di far fruttare il tuo prezioso consiglio. Ti ringrazio comunque per aver tentato di rendermi un uomo migliore.

  145. Se c’e’una cosa che mi concilia il sonno, oltre alla lettura di un information memorandum infarcito di inutili numeri, e’la barca a vela: io salgo a bordo e i primi giorni, cullata dalle onde, dormo pressocche’ in continuazione.

    Questa mia narcolessia mi impedisce, fra l’altro, un’attiva partecipazione alle attivita’ di bordo: finisce che tutti si distribuiscono i vari compiti e io non faccio quasi nulla, salvo affettare il cacciatorino e preparare le bruschette per l’aperitivo.
    A volte sgocciolo addirittura le olive nere e le sistemo elegantemente in un piattino accanto a qualche baby bell.

    Se fossimo al Grande Fratello credo conquisterei al volo alla prima nomination il voto unanime per la cacciata dalla casa, ma siccome sono normalmente tra amici, la disapprovazione per la mia pigrizia si limita all’affibbiarmi il soprannome Her Majesty.

    Un pomeriggio affollato di nuvole mi sono avvolta un asciugamano a mo’di turbante sui capelli per potenziare l’effetto della maschera riparatrice anti crespo e aridita’, come prescrittomi da Thomas, il mio fidato parrucchiere, cosi’ guadagnandomi il nuovo appellativo di Rania di Giordania.

    Stavo placidamente dormendo distesa sui sedili a poppa, con il mio turbante in testa, quando degli spruzzi d’acqua in faccia mi han fatta destare di soprassalto.

    Tosto realizzo che abbiamo lasciato la rada e siamo in navigazione, la barca e’completamente inclinata su un fianco e, most of all, il mio viso e’ a pochi centimetri dal mare aperto.
    Frastornata, dal basso della mia visuale inclinata, vedo Lorenzo, l’amico skipper, al timone.
    Saperlo alla guida dell’imbarcazione mi rassicura di botto, ergo non mi scompongo.
    Sta urlando a qualcuno di cazzare, a qualcun’altro di mollare e tra rande, scotta e la supercazzola, mi chiede, dolcemente: “Ti sei svegliata tesoro?”.

    Nel rincoglionimento dovuto al brusco ridestarmi penso a quanto mi piace il cambio di registro della voce maschile a seconda della situazione o dell’interlocutore.

    Ad esser onesta, di solito capita in conference call con il Socio che, a un’osservazione del Cliente sul testo del contratto, si premura di spiegargli con un fare sollecito-rassicurante che “si tratta certamente di un refuso e lo sistemiamo subito”, poi, una volta pigiato il tasto “mute” si rivolge a me urlando “Ma porca tr(BEEP) Windermere chi caxo ha scritto questa minchiata??”.

    Tutta presa dal mio ragionamento sottovaluto il barbarico urlo “Viroooo!” che si sta levando in quel momento.
    La barca cambia bruscamente inclinazione, io perdo aderenza, cado e atterro nel pozzetto di culo, con la grazia di un sacco di patate lanciato in banchina da uno scaricatore di porto.

    Accenno un debole lamento.
    Tra l’altro mi sa che sto intralciando una manovra.

    Qualcuno che sta tirando un cima sopra di me mi dice, testuale, di “levarmi dalle palle”; io gli faccio notare che mi sta scomponendo il turbante.
    Lo sento chiedere a Lorenzo: “Ma una ghigliottina a bordo no, eh?”.

    God save the Queen.

    Lady Windermere

  146. “Stavo placidamente dormendo distesa sui sedili a poppa, con il mio turbante in testa, quando degli spruzzi d’acqua in faccia mi han fatta destare di soprassalto”.

    …spruzzi d’acqua, sarà…

    Buon rientro a tutti.

    -L’Abate Busoni-

  147. @LW: complimenti per il tuo post, devo dire che la tua immagine della barca a vela è un po naif….io come ho avuto modo di dire in qualche post ho praticato il windsurf e spesso mi capita di andare in giro in barche di amici in primavera/estate…sicuramente la barca a motore ha i suoi vantaggi ma vuoi mettere il senso di armonia con la natura che ti da una barca a vela? Certo navigare di bolina qualche problema lo crea ma in questo caso non è la barca da cambiare semmai lo skipper…

    @Abate Busoni: ma al rientro dalle ferie sai solo scrivere ste cagate? Sii originale! A volte penso, e questo è un commento in generale, che chi usa questo blog per attaccare qualcuno ha una vita così mediocre che non ha nulla di interessante da raccontare.
    Senza offese Abate, non è riferito (solo) a te.

    Buon pomeriggio.

    ProfCub

  148. Abate, abbi pietà della nostra mitica lw.
    Queste vacanze in barca la stanno rincoglionendo e devono essere di una noia mortale… Al tuo commento rischieresti di sentirla rispondere “magari!!!”
    Gandalf

  149. Cubano, ma allora anche tu pensi che la nostra turbantata non sia effettivamente in barca?
    No perchè sai, ho avuto questo dubbio.
    Inoltre, guarda che tu chiami attacchi semplici commenti ad altri post. Ma dovresti essere consapevole che chi si inserisce lo fa a suo rischio e pericolo, mica puoi pretendere che stiamo tutti qui buoni buoni ad “ascoltare” senza esprimere le nostre idee e senza fare battute…. ecchecavolo!!!
    BTW Abate Busoni… ho sorriso, grazie.
    Carlà

  150. @Carlà: forse hai ragione ma sai il mio italiano spesso mi tradisce e allora vengono fuori termini “da battaglia”. per quanto riguarda LW, io credo che i suoi post siano spesso veri.
    Per quanto concerne il fatto che uno possa esprimere un’opinione, sono daccordo con te…quello che io contesto sono i termini e i modi. Ci sono tanti modi per dire una cosa e chi più di un avvocato dovrebbe saperlo?

    Bye
    ProfCub

  151. ProfCubano, conto in banca a parte, il tuo concetto di barca a vela mi ha conquistata. Se non hai niente di meglio, c’ è qui la Isde.

    “Isde: perchè la dignità è donna!”

  152. Perchè ogni tanto ti firmi Gandalf? Se hai bisogno di un alter ego virtuale del virtuale non credi di aver raschiato il fondo?
    Aspetto di leggere che l’uno prende le parti dell’altra e viceversa: quite sad mate.

  153. da la Repubblica sull’arrivo di Gustav a New Orleans:

    “…ma a festeggiare sono stati in pochi. Qui lo hanno fatto solo undici personaggi che sembrano usciti da un libro di Charles Bukowsky, che hanno passato la notte nell’unico bar rimasto a aperto, sull’angolo tra la famosissima Bourbon Street e Orleans. Seduti intorno al bancone, come fecero tre anni fa quando arrivò Katrina, hanno continuato a bere finché Gustav non ha toccato terra. Alle nove del mattino erano ubriachi fradici, e nessuno riusciva più ad articolare una frase che avesse un senso…”

    Ecco uno spunto interessante per una serata alternativa. Attendo riscontri.

    L’Uomo dalla Vita Mediocre

  154. caro capotreno
    non generalizzerei troppo sulle tifoserie del sud Italia
    dopotutto anche al nord ci sono ‘tifoserie’ violente che in passato hanno creato parecchi problemi alle forze dell’ordine e anche al sud tifoserie, queste sì degne di tale nome, che realmente vanno allo stadio per sostenere la loro squadra.
    Parlerei piuttosto di un problema nazionale ,una frustrazione diffusa su tutto il territorio che trova la sua valvola di sfogo nel calcio.
    lo sport, il gioco, più bello del mondo.

    distinti saluti

  155. @Isdenora: solo una precisazione…guarda che per provare l’ebrezza della barca a vela va anche bene un laser da 3.5 metri… Quello che a me piace della barca a vela è il senso di libertà che ti da, il “ciuf, ciuf” delle onde sullo scafo, l’odore di mare nelle narici…

    Questa per me è l’essenza della vita!

    Hola
    ProfCub

  156. Cara Isdenora,

    per provare l’ebrezza della barca a vela non serve un grosso conto in banca. Basta un laser da 3.5 metri…per me la barca a vela è: vento tra i capelli, odore del mare fin dentro le narici, “ciuf ciuf” delle onde sullo scafo e senso di libertà… questa è per me l’essenza della vita.

    Besos
    profCub

  157. @ Alex,
    (in memoria dei vecchi tempi in cui ancora non eri DurAlex)

    i tuoi commenti denotano sempre più spesso una sottile ironia con una quintessenza sarcastica davvero pregevole. Ciò mi diletta piuttosto e anzichenò (dopo un mese di astinenza, mi sentivo in obbligo morale di scriverlo).

    Ebbene si, sono tornata anche io!

    Un caro saluto a tutti,

  158. 254, è vero non bisogna mai generalizzare, però da meridionale trapiantato al nord, ti assicuro che è diverso.
    A milano radio milan inter è fallita dopo un paio di mesi (e non è che milano non abbia tifosi) e guarda roma quante radio ha…

    E poi ti dirò, l’unica volta (e dico unica) che ho avuto seri problemi ad accedere al Meazza è stato quando è venuta la tifoseria del napoli (ma guarda un po’).

    Poi anche qua dove sono emigrato le tifoserie ci sono e ci sono gli scalmanati, come al sud è pieno di gente che vuole vedere le partite e tifare in santa pace (come il sottoscritto).

    Distinti saluti

    -Il Capotreno-

    ps Io non so se tu sei del grande sud (quanto soffro senza il mare) però dovremmo smetterla di considerare ogni critica come un attacco razzista e tapparci gli occhi di fronte ai terribili mali (di cui aimè siamo spesso conniventi) che affiligono la materna nostra terra.

  159. a volte mi chiedo cosa sia peggio:
    – un programma a caso della De Filippi (Uomini e Donne in pole position)
    – un programma a caso di approfondimento calcistico (col classico moviolone in pole position)

  160. x Bardamu (sono sicuro che ti piacerà):

    “Il y a un point, un seul, sur lequel je n’exagérais nullement à l’époque, et qui reste, plus de trente ans après, d’une acuité atroce : mon incroyable, mon anormale sensibilité ; mon émotivité incontrôlable ; ma pathétique vulnérabilité, dans le domaine sentimental en particulier, qui explique évidemment pourquoi je me suis orienté vers la construction de ce personnage, le seul que ma timidité me permît de jouer.

    Aujourd’hui encore, lorsqu’une femme refuse de me toucher, de me caresser, j’en éprouve une souffrance atroce, intolérable ; c’est un déchirement, un effondrement, c’est si effrayant que j’ai toujours préféré, plutôt que de prendre le risque, renoncer à toute tentative de séduction. La douleur à ces moments est si violente que je ne peux même pas correctement la décrire ; elle dépasse toutes les douleurs morales, et la quasi-totalité des douleurs physiques que j’ai pu connaître par ailleurs ; j’ai l’impression à ces moments de mourir, d’être anéanti, vraiment. Le phénomène est simple, rien ne me paraît plus simple à expliquer ni à interpréter ; je crois aussi que c’est un mal inguérissable. J’ai essayé. La psychanalyse s’est depuis toujours déclarée impuissante à lutter contre des pathologies aussi bien ancrées ; mais j’ai un temps placé quelque espoir dans le rebirth, le cri primal… ç a n’a rien donné. Je le sais maintenant : jusqu’à ma mort je resterai un tout petit enfant abandonné, hurlant de peur et de froid, affamé de caresses. ”

    Chi è l’autore ?

    Salutations distinguées ecc ecc !

  161. Alex! Hai proprio una mente perversa!
    quando uno pensa di aver già assistito al peggio in tv, arrivi tu con la De Filippi a Controcampo!

    al peggio non c’è mai fine?

    OH MIO DIO!

  162. @Samoano: non voglio fare incazzare nessuno ma credo che le iniziali del poeta autore dello scritto siano MH…credo sia una parte del suo diario.

    Bye
    ProfCub

  163. @Samoa: non ho googlato…ho mostrato il testo al mio vicino di scrivania (è francese e pure depresso) è mi ha citato un certo Michel Houlll..qualcosa…Io non parlo il francese.

    Ciao
    ProfCub

  164. Alex sei un grande.
    Almeno hai capito qualcosa del testo? Io me lo farò tradurre dal mio marito virtuale… la lingua dovrebbe conoscerla.
    Ad ogni modo se mettono i tronisti a commentare, io vedrei benissimo te come tronista, hai già uno stuolo di ammiratrici…
    dai che è facile: ti ungi un pò i capelli, qualche capezzone d’oro al collo dal gusto raffinato, un pò di trucco… i jeans te li lametta PEL, spari minchiate roprese da grand Hotel e tranquillo. Il gioco è fatto…

    Samoa ciao! Ma perchè non beneficiare anche noi (me) poveretti con il significato del testo proposto, che sembrerebbe depressivo, però…
    Bacetti
    Carlà

  165. capotreno sono 254
    anche io come te sono stato trapiantato in alta Italia dal sud.
    non ho considerato, in alcun modo, la tua critica come un attacco razzista e, come te, non ho intenzione di tapparmi gli occhi di fronte ai mali che affliggono il mezzogiorno. dire che le ‘tifoserie’, da te menzionate, non sono le sole ad avere comportamenti violenti non è, di certo, un maldestro tentativo di assoluzione. se, precedentemente, mi sono espresso male
    peto venia.
    su una cosa sono sicuro, però, che lo stadio sia diventato niente più che il contenitore della rabbia e, ripeto, della frustrazione del ceto medio-basso della popolazione. un malcontento oggi più sviluppato, per varie ragioni, nel sud del paese.

    spero che su questo punto si possa concordare

    saluti

  166. Voglio esagerare:

    La De Filippi che conduce Controcampo. A settembre tutti i giocatori di Serie A vengono chiusi presso lo stadio di S.Siro ove viene realizzato un confessionale a forma di pallone da calcio. Ogni domenica sera vengono introdotte negli spogliatoi quaranta “aspiranti” veline. Sono eliminati tutti i giocatori che non riescono ad avere un rapporto completo con almeno trenta veline entro il martedì sera successivo. Per i 10 giocatori più “performanti” è prevista una settimana premio presso l’Hollywood a regime open bar cui aggiungere quindici rapporti sessuali cadauno con (a scelta) donne, uomini, trans, cani, gatti, bambole gonfiabili, buchi nel muro, Stefania Prestigiacomo, gli ABBA, Paola Barale, Lele Mora, il disegnatore di Kung Fu Panda. Per il migliore della settimana a questi ricchi premi si aggiunge un set completo di medicinali dopanti inoculati direttamente da DJ Francesco a ritmo di musica.
    Inviato speciale presso lo stadio S.Siro: il figlio di Adriano Galliani.
    Opinionisti: Fanny Cadeo, Roberto Calderoli, Pasquale Laricchia, Mario Sconcerti, Il Professionista Cubano.

  167. premio finale:

    Il giocatore che a fine maggio sarà riuscito a possedere il maggior numero di veline otterrà il Ministero della schedina del Totocalcio con delega alla Giustizia. Nei primi cento giorni di incarico avrà la possibilità di introdurre con decreto legislativo la riforma della giustizia seguendo il criterio “alla cazzo” fissato con legge delega. Per l’ardua impresa il suddetto giocatore vincitore sarà affiancato da un tecnico della materia. Le ultime voci parlano di Arrigo Sacchi.

  168. Carlà cara, sono indignato: spazi su questo blog profondendoti in commenti arguti e intelligenti con tutti, sugli argomenti più vari, e pretendi di liquidare me con una canottierina rimediata chissà dove?
    Resta pure a dormire in spiaggia con chi ti pare e non sprecarti a tornare, stasera cambio la serratura. Le tue cose sono sul pianerottolo.

  169. duch

    duch!!

    Ducchhh!!!!!!!!!

    Ducheeeeesssnneneneeeee!!!!

    Ma ti sei venduto su top legal?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!!?!?!?!?!?!?!?!?!?

    noooooooooooooooooooooooooohhhhhhhhhhhhhhhhhh

  170. Brett, ma ma insomma…
    Solo perchè l’altra sera mi hai aspettato e io ho deciso di trattenermi un giorno in più… ma come sei permaloso! dai che poi ti faccio il massaggino alle spalle che ti piace tanto. Eppoi quella canottierina è fighetta assai! Inoltre: non puoi materialmente aver messo TUTTE le mie cose sul pianerottolo: sono troppe e troppo sparse… dai, sii ragionevole.
    Baci
    Carlà

  171. Questo significa quando si dice E’ nata avvocato” Mica come me… che sto ancora qui in ufficio mentre Voi illegali state già in giro ad aperitivare nelle city …
    Sigh AllyMCBeal

  172. @Isdenora: sorry… ancora sono in fase di rincoglionimento post holiday… ma da oggi sarò più concentrato.

    @DurAlex: rimando al post in cui citavo un famoso detto siciliano.

    Cordiali saluti e buona giornata a todos

    ProfCub

  173. qualcuno di voi ha fatto l’operazione per correggere la miopia? è utile? O, nonostante tutto, sono preferibili le care vecchie protesi oculari?

  174. Cara AllyMcBeal,

    dimmi che hai le caviglie sottili, sei alta di femore, hai i capelli lisci, e non hai l’atteggiamento nevrotico, supponente, da bruttina-che-si-pensa-figa-ma-simpatica del personaggio che ha ispirato il tuo nickname (che poi è lo stesso tratto delle varie Carrie di sex&the city, Jennifer Aniston di friends, per me tutte ugualmente stomachevoli, per lo meno ai miei fini).

    Dimmi piuttosto che sai cucinare, che hai origini magari friulane e contadine in senso autenticamente aristocratico, che quanso vai dall’estetista pensi ad essere bella e basta.

    Certo, immaginare che tu abbia una laurea in lettere e filosofia e che tu sia appassionata di campagna è troppo anche per le mie ciclopiche evoluzioni immaginifiche (il nickname che hai scelto rimane un ostacolo insuperabile).

    Dimmi almeno che al vodka sour nella metropoli preferisci un valpolicella sulla lingua e nel cuore, mentre la brezza ti accarezza i precordi.

    Il Lettore Segaiolo

  175. Carissima Ally…. Ma magari!!!
    Vedo che guardi troppi telefilm americani… Oddio è pur vero che da dui a fine giornata (le 21 circa) si va tutti insieme, superfighissimi, al pub a bere con i colleghi ed i vari fidanzati/e e ad esibirsi cantando dal vivo sul palco. E questo tutti, proprio tutti, lo fanno, anche il megapartener che non riesce a tenere il conto di quanto ha in banca, proprio come nel telefilm da cui il tuo nick, inviso al nostro sempre stimatissimo LS.
    BTW: NB LS trovava intelligente ai suoi fini la Glamgirl, se non erro, quindi se ti sciorina tutte le sue riserve sul tuo conto per inserirti nel suo harem …. magari meglio così…. Però lascio assolutamente a te ogni riflessione in merito.
    Ciò detto… non ti lamentare, che se leggi bene i post del Duc vedrai che a noi la solitudine dei numeri primi ci fa ridere…
    Baci
    Carlà

  176. Standing ovation per il Lettore Facial, il mio alter ego più bucolico e sferzante.

    Chapeau

    Il Lettore Segaiolo
    (ma la malinconia odierna rimane)

  177. Come promesso, quest’estate ho cercato di fare i compiti delle vacanze. Sulla musica non sono migliorato molto, il Nano l’ho usato abbastanza poco perchè ho portato la ricarica sbagliata e sono rimasto “scarico” molto presto. Sul fronte libri ho seguito il consiglio che un simpatico anonimo mi ha dato qualche tempo fa e ho letto “il correttore di bozze”. è stata una lettura davvero piacevole, anche se il finale l’ho trovato un po’ fiacco. Ma tant’è, volevo ringraziarti anonimo per il suggerimento. Molto apprezzato.
    Confesso però che, ritornato alla vita milanese (bleah), una qualche minima suggestione Allie McBeal la suscita. I telefilm americani sugli avvocati mi han sempre divertito. Questo clima allegro di chi non si prende troppo sul serio mi ha sempre divertito. La scelta del nik a me piace. Augurandomi che a nessuno venga in mente di chiamrsi Perry Mason…….

    Buona giornata,

    PEL

  178. Una bella esperienza lo yacht, indeed!

    Il vento, il mare, il sale sulla pelle…le scorpacciate di aragoste vive…. e poi quel linguaggio della barca che mi scatena sempre un frizzicorino giù per la schiena per quel che di iniziatico e di sublime che può essere il cazzare la randa o mollare il boma…tanto che tra un sonnellino e l’altro chiedevo allo skipper manovre difficili come “gennaker tacco 12!”, “stramba l’orzata” “servitù prediale con mure a dritta”.

    Io, il mare, il Fabi, oltre al mozzo, tre camerieri, due cuochi, due dame di compagnia, tre impagliatori di sedie, un incantatore di serpenti, un praticante succube e molliccio, un praticante con gli addominali a tartaruga, un pescatore, un guardiacaccia (in prestito da un’altra Lady) lo skipper, Yanez …il tutto per un relaxing (and occasionaly fucking) experience nei mari più limpidi, nelle chiare e fresche e dolci acque, a mollo nella piscina del nostro vascello dell’amore.

    Mentre stavo sorseggiando un moijto preparatomi (banalmente, direi) dal barista della Bodeguita del Medio assunto per il viaggio, l’afa mi opprimeva, inutili gli sforzi del mio paggio nello sventolare la foglia di palma per farmi fresco…inutile persino immergermi nella piscina dello yacht riempita con ettolitri di Veuve Cliquot millesimato…di solito questo riesce a placarmi, e soprattutto mi distende le efelidi e mi placa la flautulenza, ma questa volta niente.

    …esco dalla piscina, mi asciugo con l’accappatoio di peli di narici di opossum tigrato, che devo proprio dirvi, asciugano via il perlage in un amen e decido di prendere il sole, nonostante rifugga questa pratica barbara e di regola abbastanza scoglionante…una intera billable hour dedicata a dorare il mio splendido corpo (modestamente) scolpito, sodo, statuario, autoreggente…insomma sono proprio figa.
    Chiamo il paggio incrematore che, come un mangiatore di fuoco beve e poi sputa su di me fiumi di olio abbronzante che poi, con mani da manovale bergamasco, mi spalma addosso con una perizia da amanuense benedettino. Fragranze di cocco, di vetiver e di porchetta al rosmarino si spargono nell’aria, il mio corpo al sole, l’orchestrina dello yacht che suona musiche licenziose, il cameriere ingranato come un bucefalo, ed ecco il mio amico Fabi inebriato dall’atmosfera che si desta dal suo languido sonno…

    Il Fabi avanza verso di me, nel suo completo di lino, i suoi biondi capelli fluenti, i suoi occhiali a specchio, il suo petto villoso abbronzato su cui pende un catenazzo imponente, il suo avambraccio tatuato con un drago che si inchiappetta una cozza bivalve… il Fabi mi chiama, evidentemente barzotto…

    Io lo guardo, mi alzo dal lettino gli urlo di stare attento al boma sul cazzo, lui ridendo dice di non dare più ordini stupidi allo skipper e proprio in quel momento il boma lo prende con una violenza inaudita proprio là dove dondola e gli fa urlare imprecazioni in un falsetto che neanche i bee gees…
    Il resto dell’equipaggio tentando di soccorrere il Fabi è scivolato sull’olio solare ed è atterrato sugli incolpevoli zebedei del povero Fabi, ma questa è un’altra storia.

    Lady Windermere

  179. BE, Mi hai fatto ridere così tanto che si è sentito in corridoio…. MANNAGGIA!!
    Ma lo sai che scrivi assai meglio della lw, oltre a raccontare episodi decisamente molto più interessanti…
    LS non ho capito perchè definisci LF bucolico…. non ho ritrovato un solo accenno alla campagna o alla vita dei campi…
    Baci
    Carlà

  180. Che risate!

    Purtroppo devo però ammettere di non cogliere la differenza tra l’inventato Controcampo condotto dalla De Filippi e il reale Porta a Porta condotto da Vespa dove, sul tema della violenza degli stadi (dico il primo argomento che mi è venuto in mente) inviterebbe Calderoli, la Parietti e Pippo di Topolinia…

    A me il livello sembra il medesimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...