A MILANO I RICCI NON HANNO NESSUNA ELEGANZA

Stamattina sono stato tirato giù dal letto dalla portinaia.

Ha suonato e io ho aperto la porta in mutande e con la maglietta che mi ha regalato una società attiva nel campo farmaceutico assistita qualche mese fa per un’acquisizione.

– “Cosa c’è?”, ho chiesto ma ho visto subito che aveva un’espressione tutta ingrugnita.
– “C’è che finalmente riesco a trovarla.”
– “Eh, però io stavo anche dormendo.”
– “Guardi, eh. Non cerchi di farmi compassione.”
– “No, quale compassione. Io stavo dormendo davvero.”
– “E allora mi lasci parlare.”

Il fatto è che – ha detto – si sono lamentati gli anziani sotto casa mia perché faccio la doccia di notte tardi e li sveglio e se anche sono già svegli è probabile che ci sia un motivo perché sono già svegli e non è certo per stare a sentire me che torno a casa a chissà che ora e faccio la doccia e giro sciabattando e poi apro ancora la doccia e chissà cosa faccio con quella doccia.

Io l’ho guardata in silenzio per qualche secondo, ho fatto no con la testa e poi, con un’espressione seria, di uno che sta per dire qualcosa di molto importante, ho detto una sola parola: “Lui”, e col dito andavo avanti e indietro indicando la porta di fianco alla mia.

– “Lui?”, mi ha chiesto la portinaia stranita.
– “Lui, lui.”
– “Ma chi? Il signor Colberti?”

Annuisco in silenzio.
Il signor Colberti.
Esattamente.
La portinaia ci ha pensato su, si è rabbuiata, poi ha alzato la voce.

– “Ma mi lasci stare il signor Colberti per piacere. Che il signor Colberti è malato, il signor Colberti ha i problemi nel cuore. Bravo l’avvocato. Bravo davvero, mi congratulo. Tirare in ballo il povero signor Colberti invece di prendersi le sue responsabilità”

Io ho fatto una faccia come a dire va beh, il signor Colberti, magari sta anche male, però adesso non è che dobbiamo fidarci ciecamente del signor Colberti, ma la portinaia guardava assorta la maniglia e scuoteva la testa. Poi all’improvviso è tornata a guardarmi fisso.

– “Lei poi non c’ha neanche la ragazza.”
– “E lei cosa ne sa?”
– “Ah ah ah. Lo sappiamo tutti.”

Annunci

300 Pensieri su &Idquo;A MILANO I RICCI NON HANNO NESSUNA ELEGANZA

  1. Che tristezza Duc: non ti fai nemmeno la doccia quando rientri a notte fonda dopo un closing???
    Comunque io adoro la portinaia, in tutta la sua acidità, il personaggio più terrificante dei condomini…
    Bacio di bentornato
    Carlà

  2. E comunque odio i condomini, sono la prova dell’esistenza del maligno (specia se e quando muniti di Portiere, personaggio inquietante la cui mefistofelica rilevanza emerge in tutta la sua evidenza se date un’occhiata al TULPS…).

  3. Si riferisce all’Eleganza del riccio, il libro caso dell’anno scorso che parla di una portinaia scontrosa ma che dietro le spine nasconde un animo nobile.

  4. Che fico! Donna baffuta sempre piaciuta! Poi i tuoi sapranno anche di caffé…
    Ma te li lisci (i capelli, non i baffi!)?

    carlà smettila di occupare il telefono di casa per litigare con LF guarda che ti butto fuori di casa (c’è sempre lo sgabuzzino sai…)!

  5. Brett, che pizza… ma non si può vivere qui dentro. Ti pare che sono al telefono con Brett, sto parlando con RR che non vuole più intervenire…
    Uffa!!! Mi sembri mio padre….

  6. Ehm, sisi, certo 11. C’ ho pensato anche io!
    Subito!

    Ogni riccio un capriccio—> capriccio da rima con spiccio—->
    spicciare=pulite—>
    domestica—>
    domus—->
    protezione, portinaia—Z
    la portinaia riccia—->
    l’ eleganza del riccio!

    Mica pizza e fichi!

    …ok, a volte esagero…

  7. ….non perdiamo di vista il post del Duch… i portieri degli stabili sono veramente incredibili…. io ne ho avuto uno che si era creato un angolo cottura nel gabbiotto e nessuno del palazzo ha mai avuto il coraggio di dirgli…”ma cazzo signor Andrea ma le melenzane non si cucinano alle 10.00 del mattino”…magari a mezzogiorno ci possono stare:)))

    Adesso basta altrimenti Carlà me scrive tmi….

    Saluti
    ProfCub

  8. leggendo i vostri commenti mi sembra di rivedere la scena dal Forest Gump. Un gruppo di persone perse che non avendo gli obiettivi seguono il primo che si è messo a correre e pensano che tutto ciò ha un’importanza. Senza offesa Duch…ma stai peggiorando. Mi domando quando dirai che sei “un po’ stanchino” e hai voglia di tornare a casa…

  9. “E’ stato fermato nella notte con l’accusa di omicidio preterintenzionale, Michele Tropper, il trentacinquenne che ieri, in quello che con ogni probabilità era un gioco erotico di sottomissione, avrebbe provocato il decesso di 31enne triestino. L’uomo, così femminile da sembrare una donna, è morto soffocato legato a un albero nel giardino di una casa a Passo Segni di Baricella, nella Bassa bolognese. Tropper ha ammesso di aver gradualmente soffocato la vittima, che era vestita da donna, stringendo la catena al collo su richiesta del giovane. La pratica però sarebbe andata oltre il limite e l’uomo avrebbe perso la vita.

    I due si erano conosciuti, ha spiegato Tropper, 4-5 mesi fa in internet. Sempre stando al racconto del fermato, la vittima gli avrebbe detto di essere un ermafrodita. Tropper, però ha negato che tra loro ci siano mai stati atti sessuali completi.

    Ora saranno altri accertamenti sul corpo della vittima a chiarire l’esatta causa della morte. L’autopsia però difficilmente sarà prima dell’udienza di convalida del fermo”.

    Pare che Michele Tropper usasse frequentare un famoso blog che racconta dall’interno la vita dei c.d. “studi illegali” e che le sue prime parole al momento dell’arresto siano state: “non potete fermarmi, sono cittadino cubano!”

  10. Carlà, come si dice: touchè!

    Mi inchino e mi ritiro a medicarmi le ferite, so riconoscere le sconfitte

    Il Lettore Facial

    ps Brett non c’ho voglia di fare la ricerca, nè posso impegnare il praticante, ce lo dici tu cosa dice il TULPS, giacchè hai stimolato la mia curiosità

  11. Vedi caro anonimo #28… mi sa che hai proprio sbagliato film…
    Quelloche vedi è il welcome back di un gruppo di persone al Duch che ogniuno di noi immagina, o ama immaginare, come un proprio amico….prima di scrivere certe cose, analizza il blog e vedi come, de facto, il gruppo di persone che lo anima si relaziona….
    Mai fermarsi alle apparenze, è un gravissimo errore.

    Saluti
    ProfCub

  12. Duchesne, senza polemica, ma i tuoi post iniziali erano migliori. Più efficaci, più sarcastici, più graffianti.
    Con simpatia,
    Un lettore della prima ora.

  13. Anonimo, ci sarà sempre qualcuno che avrà da ridire. Non è che sei tu che stai seguendo Duchesne come un cagnolino e aspettando che ti riveli qualche grande verità e non sai accettare che sia anche più leggero?

  14. …ma nessuna batte un mia ex portinaio. Bravissima persona per carità, ma era solito andare a puttane. Ognuno è libero di fare quello che vuole direte voi. Certo rispondo io, ma era così cretino da frequentare quelle che battevano di fronte al nostro condominio, così una volta al mese la Sig.a portinaia sua consorte lo beccava ed erano scene da malavita…

  15. ecco sì, Brett!
    lascia in pace Carlà!
    ne avevamo di cose da raccontarci!
    e comunque non ti preoccupare: le cose piccanti su di te le ho apprese da altre fonti! Carlà è una persona molto discreta

    possibile che voi maschietti non riusciate a capire l’affetto che lega noi donne al telefono?
    eppure noi ci mostraimo alquanto comprensive quando sbavate davanti al moviolone della domenica sera!

    ;D

  16. booh? Riposto il post perchè il blog non me lo ha pubblicato, scusatemi quindi se dovesse comparire due volte.

    Parlando di portinai, nessuno può battere il mitico signor Alberto della mia gioventù che, nonostante fosse una bravissima persona, era solito andare a puttane con una discreta frequenza. Ebbene, il problema era che salito nottetempo in macchina, agganciava quelle che battevano proprio sul viale del nostro condominio, così che almeno una volta al mese la di lui consorte lo beccava ed erano scene da malavita…

  17. Isde,
    ti prego,
    non scherzare col fucile,
    per la rabbia tua la bile può scoppiar!

    Isdenora,
    ti prego,
    io non sono certo un vile,
    ma se tocchi quel fucile può sparar!

    E’ stata una follia,
    l’ ho incontrata per la via,
    disse “Vieni a casa mia”
    cosa mai potevo far?

    Un bacio ha domandato,
    te lo giuro ho rifiutato,
    ed abbiamo poi parlato, pensa un po’,
    sempre di te!

    Perciò Isdenora,
    ti prego,
    non scherzare col fucile,
    far così non è gentile, lascia andar…

    Isdenora…(NO!)
    Non mi sparar!

    Fred Buscaglione (the greatest)

  18. @DurAlex: che dire, mi rendo conto che la notizia possa essere tragicomica…utilizzarla come hai fatto tu, mi sembra di pessimo gusto… ma de gustibus….
    Certo che se per fare ridere devi fare copia e incolla di una notizia uscita oggi stai proprio messo male.
    Il tuo post mi ha fatto sorridere… di un riso amaro.

    Hasta la vista
    ProfCub

  19. Ciao Isdenora !
    Ogni tanto riemergo.
    A me, come sempre, la prosa asciutta e breve di Duchesne mi piace (anzichenò).
    Magari fosse di ispirazione…….
    Non voglio sempre cercare la verità nel fondo del nostro. Mi basta, ogni tanto, qualche pillola che mi ricorda dove vivo e che non sono poi tanto solo. Sono grato per questo.
    p.s.: e Mia dove sarà mai andata ?

  20. Caro Duchesne, questo post mi è piaciuto molto. Corto e impressionista, ci si possono intravedere molte sfumature. Scrivere così deve costare molto tempo immagino.

  21. Caro 33, considerando che l’italiano è la mia terza lingua, tutto sommato credo di cavarmela piuttosto bene. Comunque ti ringrazio per la preziosa correzione e ne attendo altre. (Chi sa che avrebbe detto Di Pietro?).
    Quanto a te, caro Prof., devo precisare che seguo questo blog da tempo e ho notato un costante peggioramento. Da una serie di commenti di Duch accattivanti e più o meno centrati questo spazio si è ridotto ai tentativi, ai me poco riusciti, di scrivere una specie di Caos calmo 2, con la sola ma sostanziale differenza che la tragedia del protagonista non consiste in un doloroso lutto ma in un’esistenza priva di relazioni sociali al di fuori del lavoro.

  22. Gli mp sono i messaggi privati.
    Come quelli che ci mandiamo da “dietro le quinte”
    ecco a me fuonzionano a intevalli oggi!

    Prima ne ho 6
    poi zero, poi non invia i miei…
    ‘na tragedia!

  23. 41, ma quale verità? Per favore, potresti essere un po’ più preciso.
    Isdenora. Beh…, sai io esprimo le mie opinioni. Comunque bella mossa, fa piacere che sai quello che vogliono tutti. Neanche Veltroni sa parlare così bene in nome di tutta la collettività. Yes, we can!

  24. un post che è un misto di Kafka e Ionesco…. vuoi vedere che Duch non è più lui?
    magari è morto, come Paul McCartney nel 1966

    PA

  25. Non ho afferrato cosa c’entri il fatto che tu non abbia una donna col fatto che si suppone tu faccia la doccia di notte a più riprese.

    Questo Colberti non mi convince.

  26. Cara Isdanora. Devo deluderti. Non ho l’abitudine di accumulare le informazioni poco rilevanti.
    Ricordatelo! 😉
    #28/61

  27. Cara Isde,
    non ho mai mandato a fanculo qualcuno così dolcemente come faccio ora con te :))))))
    Scheeeeeeeeerzo ovviamente, eh ?
    Nonononono che non siamo una coppia, che vai a capire ?
    Ti stai candidando ?
    :))

  28. da nick cave a max pezzali…

    …dimmi come maaai/ maaaa chiii saraaaaaai/ per farte questo a meeee/ qui seduto in una stanzaaaa/ pregando per un’ok alla check list…

    e comunque, mi sovviene che i versi del buon max pezzali offrono altri spunti adattabili tout court alla mia (nostra?) condizione:

    “…una quotidiana guerra/con la razionalità/ma va bene purché serva/ a farmi uscire” (di qua, aggiungo io. e entro le 8.15 possibilmente, che stasera ho un impegno)

  29. Si Lord, avevi ragione: decisamente una giornataccia!

    😀

    Nono non mi candido.
    Ho i baffi, non posso.

    Caffè?!

    P.s. 28/61 che fai?! Prendi in giro la Isde?! 😀

  30. Samoa, se si tratta di un ammiratore… non vorrei dire ma: o è l’amico di Alex, oppure non ce l’ha con te ma con la dolce ISDE…. Così e!? Solo per la precisione.
    Ciao a te comunque.
    Carlà

  31. Samoa, è presto detto: se dice la verità, qualcuno che ti conosce, oppure uno che vuole la Isde tutta per sè, tu che dici?
    No, mi è piaciuto che hai subito riferito la dichiarazione di ammirazione a te stesso… Grande!
    Mi hai divertito.

  32. AAAAA Alex… ecchecavolo! Comunque non era un’ipotesi, è una realtà: egli HA riferito tutto a sè stesso, giusto? Comunque hai ragione tu, ma pure ISDE: io può… grazie.
    Carlà

  33. @ISDE & Carlà…. about Jovanotti, però volete mettere: io credo che in questo mondo esista solo una grande chiesa che parte da CHE GUEVARA e arriva fino a Madre Teresa….il CHE sempre lui….

    Cmq Jovannotti non è così male…mi piace quando canta: io lo so che non sono solo anche quando sono solo….

    Give me five
    ProfCub di Jovanotti vestito

  34. …a vomitare dopo l’ultimo intervento di ProfCubano, pur ironico.
    Jovanotti è un pirla e solo un paese che poteva considerare Veltroni una alternativa responsabile di governo può considerare Cherubini un cantante.
    Non lo è.
    Semmai, è un latrante, castrante (per chi lo ascolta) piroettante, ignorante, maleodorante e arrogante.
    UGH Ho detto.
    Isde e Carlà, certamente è qualcuno che mi conosce e ti confesso che la cosa mi ferisce perchè solo pochissimi amici sanno chi sono. E questo vuol dire che quel qualcuno è nel novero dei sedicenti amici e io sono un pirla per avere dato fiducia a uno che – risulta per tabulas – non la merita.
    Vado a casa a meditare su questo.
    Omaggi

  35. …Jovanotti di fondo non mi è antipatico. Trovo alcuni dei suoi testi molti belli, ma concordo che come voce è un disastro totale. Ciò detto, ricordiamoci tutti che lui fa i milioni divertendosi e facendo un lavoro che non sa probabilmente fare, mentre noi….beh, torno al markappino dello SPA…poetico…

  36. L’Eleganza del Riccio colpisce ancora.
    Scommetto che hai una portinaia francese che è coltissima.

    Se indaghi, da abile avvocato, ha un paio di lauree e ne sa di brutto di letteratura.

    In ogni caso non fissava la maniglia. Anzi si, quella dell’amore…

    Sai com’è gli istinti.

    Bello avvocato

  37. @Samoano: e poi chi è che rompe i coglioni? Cito un tuo post ante ferie…
    Rileggiti le minchiate che hai scritto e medita su questo… soprattutto il volo pindarico tra Jovanotti, Veltroni e l’Italia….
    Ogni tanto credo sfugga il concetto di ironia….boh…

  38. Il Comune di Trino Vercellese è felice di comunicarvi l’istituzione di un ciclo di “Lezioni di Ironia”.

    Le lezioni saranno tenute da Prof. Cubano.

  39. Uccidete il prof cubano!
    Provoca spasmi, lui la sua pretesa isla e perfino Ernesto che, da lui nomitato, diventa più sbiadito della sua trita effige sulle magliette di ragazzini ignoranti.

  40. @ProfCubano: scusami ma non ho capito assolutamente nulla del tuo commento.
    ….sai, sono solo un piccolo immigrato samoano che non parla perfettamente lo lingua di questo paese……………..

  41. Al Samoano

    Guarda che ti abbiamo riconosciuto in tanti..hai lasciato un casino di indizi..Non prendertela con amici pseudo nemici e magari svegliati

    uno del tuo ex ex studio a cui btw stai simpatico

  42. mi spiace Samoano ma mi sa che non son quello di prima
    certo che anche tu e che facevi il socio e che studiavi allestero e pure nato sotto il segno dei pesci
    vai vai a meditare ma più che su gli altri sulla tua ingenuità.sai coem dicono dalle mie parti Grande grosso e mona
    🙂

  43. “dalle mie parti si dice grande, grosso più ciula che balosso”

    ma tornando al tormentone sull’identità dell’avv. Samoano

    che cavolo ve ne frega se ha una, dieci, mille mogli
    300 figli sparsi qua in Italia e il doppio nel suo paese natio?

    cos’è tutta ‘sta fissa di individuare chi si firma come?
    sempre a far la gara per mostrare chi c’ha più intuito degli altri…..
    uff

    FineDifesaD’ufficioDiChiSiSaGiàEgregiamenteDifendereDaSolo

  44. @Samoano: ma non eri tu quello che criticavi chi si auto-commiserava? Ricordi quel post ante ferie? Ecco rileggitelo.

    Sai un minimo di coerenza.

    @Alex: ti anticipo..a Caropepe Valguarnera (EN) il Prof. Cubano terrà un corso di coerenza.

    Hasta la vista

  45. Mi inserisco – fuori tempo massimo – e riverisco il nostro padrone di casa.
    Duke, mi sei piaciuto (e mi era piaciuto anche il libro da cui hai preso il titolo, moltissimo).

    Detto ciò…

    ALEX: continuo ad adorarti… castamente… quella tua passione per i congiuntivi, ah per fortuna ci sei tu, castigatore della mala grammatica.

    Ave atque vale,

    V.

  46. Però siete cattivi a smascherarvi in pubblico così…
    Non solo cattivi tra voi, ma anche per me che da esterna amavo immaginare il profcubano rasta (=rastafariano, di quelli che di maria ne possono portare in tasca un quantitativo superiore al massimo legale ,perchè loro lo fanno per ossequiare ad un credo religioso, mica per
    altro) e il samoano alto alto più di un vatusso e di carnagione scura, magari con le treccine ed un tatoo sull’avambraccio che raffigura un aquila reale…. invece cosa scopro???…. comuni colleghi giaccaincravattati pure loro?!?!?!?!?
    La Carlà me la immagino alta e longilinea, mora* piastrata, un pò palestrata, col trucco che c’è ma non si vede, con lo sguardo severo e gli occhialetti montatura invisibile.
    La Isde, invece, me la vedo mora* riccia e col nasino allinsù, attenta a quello che mangia ma con una grande passione per i biscotti della nonna fatti in casa.
    * si vede che non sto dalla parte delle bionde!?!?
    DurAlex me lo immagino un pò meno alto del samoano, di carnagione ed occhi chiari (mi pare verdi), capelli un pò arruffati (si vede che studia tanto), senza occhiali (ma con le lenti a contatto che la sera fan bruciare gli occhi), le mani ben curate ed un micro buco nel lobo destro quale ricordo dei bei tempi che furono…
    [Tanto per rispondere al caro LF che mi accusa di avere le allucinazioni… quello che la mia mente immagina di te lo lascio alla tua immaginazione, ‘che comunque sia sono sempre una signora!]
    AllyMCBeal

  47. Ally 🙂 mi piace un sacco quello che hai detto

    … soprattutto su di me, ovvio 😀

    Però non sono riccia.
    Ho la fratta in testa, ma (ahimé) non ho le “molle” 🙂

  48. @Ally: forse ti sono sfuggiti dei post precedenti….io non sono avvocato ma per il mio lavoro ho relazioni d’affari con gli avvocati.

    Per tua seconda info, a Cuba non va di moda il rasta che è invece molto di moda in Jamaica e soprattutto non va di moda farsi le canne in quanto nel nostro paese se ti beccano con uno spinello ti fai, ribadisco ti fai, 10 anni di carcere.

    Last but not the least… mi spieghi di quale credo religioso parli?

    Solo per la precisione.

    Hola
    ProfCub

  49. ..dev’essere l’effetto di certi post troppo autoironici provenienti dal Paese del Ron (e non mi riferisco a Domo, paese che diede i natali a Rosalino Cellamare)

  50. Ally, quasi tutto sbagliato siu di me, in particolare la piastra… Mi dispiace… però apprezzo il tentativo…
    Samoa… chi è causa del suo mal…
    ISDEEE andiamo che c’ho la macchina stasera e so dove sta rimorchiando lo Smutanda. dai che ci divertiamo un casino!!!!

  51. Ma certo! C’ha un campionario di Chanel e Hermes e Gucci, deve comprarsi una velina… lo facciamo rimorchiare poi vado là e faccio finta di essere la moglie e gli faccio un pezzo di gelosia che crolla il soffitto in cristallo nero di boemia soffiato dagli schiavi nepalesi del gran Visir… dai dai … che ne dici? Ci prendiamo tutti i beni perchè sosterrò che mi pertengono e fuggiamo…

  52. dai Isde, scendi tra 10 minuti che arrivo con la cinquina del 1969 celeste acceso… mi vedi subito eppoi quando freno fà casimno perchè le pastiglie dei freni sono consumate. Arrivooooooo!!!

  53. @ Isdenora: e che domande? Chi sei la portinaia? Ti ho sgamata.
    No tu sei Paradisolana come me.
    Io sono PICCHU piacere, leggo Duchesne da poco e vivo in un ovile sulle pendici del Gennargentu.

    Saludos

  54. Bravo Duchesne! Bel post! Peccato per i cinque sfigati che si scrivono nel tuo spazio (ehi sfigaz: ma sentirvi in pvt troppo complicato?)
    ‘Notte

  55. @Cubano. Chiedo venia non se ho presato la dovuta attenzione ai tuoi precedenti interventi. Del resto, vorrai scusarmi se col tempo, il lungo gomitoagomito con gli illegali ti ha fatto prendere un pò le loro somiglianze…
    Era solo per dire due stupidaggini, eh..
    Per la citazione girisprudenziale, pur mancandomi la collocazione sul F.I. e su G.I. (sono sicura che tra qualche mese sarano sul massimario o, meglio, sulla jurisdata), mi riferivo a questa (la fonte mi pare attendibile, ma per sicurezza aspeterei il commento ufficiale di almeno un penalista, -per ora Taormina è ancora al largo dell’Isola di Pasqua-): http://www.corriere.it/cronache/08_luglio_10/cassazione_seguaci_rasta_marijuana_d6e3ca50-4e7a-11dd-a6e8-00144f02aabc.shtml
    Ally

  56. Picchu ho origini sarde e parenti sparsi per la Sardegna (molti dei quali in provincia di Nuoro), ma sono nata altrove.

    🙂

    Lady, grazie… stamattina non ho molta voglia di fare… mi do ai miei spartiti.

    134: allora leggi i post e risparmiati i nostri commenti! Basta non cliccare
    lì in basso dove vedi in blue “commenti(…)”.
    Fallo per te.

    …e per noi!

    Buongiorno a tutti!
    Oggi sono proprio felice!!!!

    ^_^

  57. Oddio Isde, m te lo sei portato dietro??? Nooo. Che poi comincia a rompere con la litania tibetana delle brand!! Te l’avevo detto ieri notte: non mi frega niente che ci stia seguendo: non possiamo portarlo con noi….. veditela tu con Smuta che oggi non lo sopporto.
    Io vado a rivendere tutta la pelletteria e le sciarpine sequestrate ieri, va bene?

  58. @Ally: perdonami ma il mio commento al tuo post era imperniato sul fatto che tu hai citato delle cose in merito ai cubani che sono del tutto false.

    RASTA: non esistono cubani rasta!

    DROGHE: a Cuba la droga è perseguita in maniera tale che, ti ribadisco, per uno spinello rimani 10 anni in carcere.

    RITI: quelli che tu citi è uno dei riti praticati dai Maya e tuttora in essere presso alcune tribù di Indios messicani… ma non a Cuba. Se vuoi assistere a uno di questi riti, messaggiami in pvt che ti do le info.

    …Ma per favore la prossima volta informati prima di scrivere di riti di cui, mi sembra, conosci ben poco.

    Saluti

  59. ISDE come al solito sei gentile anche con chi non se lo merita.

    Visto che gli inviti a ignorarci cadono regolarmente nel vuoto, ritengo però che si debba cambiare strategia.
    pertanto al nostro caro anonimo #134 io rispondo: “con te siamo in sei”
    ;D

    RR

  60. @134

    a noi piace stare qui, a volte in modalità “cazzeggio”, altre volte in modalità seria e riflessiva. C’è chi flirta, chi si prende a mazzate… siamo in attesa dei post del Duch e gli teniamo compagnia, perché ci legge e non si è mai lamentato del tenore dei nostri post, siamo sue “creature”… probabilmente i commenti che gli fanno storcere il naso sono quelli più offensivi e le critiche sterili. That’s it! Se la cosa non ti piace chissene!

    lgx

  61. Ho messo su il caffè! 🙂
    (farò finta di non aver sentito “thè verde”…brrr)

    Se aspetti stasera mi adopero per muffin ricotta e cannella!

    Uffiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
    m’ è venuto il sedere a forma di sediaaaaaaa!!!!

  62. Isde cara, scusa… vabbè la mogliettina, ma questo qui ordina stile “Cammela occhi bassi e silenzio!!” mi sembra… Vabbè contenti voi, finchè c’è l’ammore…

  63. Dissento da 134 tranne che per il caso di una new entry ormai nemmeno troppo new, che riesce ad essere, con una costanza marzulliana, un raro mix di pesantezza, banalità e livore estremi.
    Non dico chi è tanto avete capito tutti, e così forse – ma dico forse – evito la sua puntuale valangata di insulti.
    (Potrebbe tentare con un “caro 15*, qualora tu ti riferissi a me, sappi che sei solo un povero…”; anzi no. Non userebbe il congiuntivo imperfetto)

  64. No, hai ragione…
    uhm…

    Che mi stiano schiavizzando?!?

    Uhm…

    … Smutandaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!

    Ancora quiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!

    E daje, nooooooo?!

  65. Abovvo abovvo abovvo questi 4 sciammannati di anonimi in generale.
    In particolare quelli che attaccano qualcuno, dicono volgarità gratuite per dimostrare quanto è volgare l’altro, il tutto senza firmarsi.
    Siete solo dei grandissimi VIGLIACCHI. Ecco ho detto quello che penso… siete come un dito…. OOPS!! Ma cosa mi fate dire…
    Meglio starsene a casa propria con i propri importantissimi pensieri, giusto capitani coraggiosi?? E’ un’idea eh!? per carità…
    E ora corro in trincea con l’elmetto allacciato e la baionetta innestata… chissà quante nuove parolacce imparerò…
    Anonima

  66. Cercasi disperatamente (no, non la sig.ra Sticky) socio in studio illegale ultra trentacinquenne ma infra quarantenne, amante belle auto (ma di classe niente suv o orrori del genere), latifondista (vivere del proprio lavoro è così poco chic), bon vivant, amante del vino(upgrade) e delle fisica delle particelle elementari, possibilmente intellettual-chic ma trattabile anche teo-cons, purchè non filoberlusconiano. scopo pronta sostituzione con soggetto dal profilo analogo, la cui frequentazione ha avuto esiti decisamente avversi da quelli auspicati.
    Sono gradite referenze da parte dell’ultimo psicoterapeuta.
    Una laureata in giurisprudenza di belle speranze

  67. Cubano, tesssoro.. rilassati un attimo.
    Non v’è ragione alcuna di scandalizzarsi per delle sciocchezze dette proprio con la CONSAPEVOLEZZA che fossero tali …
    Comunque, lo dico per te (e per coloro che ti hanno intorno tutti i giorni)… provaci, l’erba ti rilassa.. tanto ora sei nel paese delle banane per cui stai tranquillo che un pò per uso personale la puoi tenere in tasca senza rischiare il carcere… (se poi decisessi per il rasta, come ti ho già detto, puoi anche arrivare a 10 gr… pensa che fortuna!)
    Ally
    P.S. non ti scrivo in pvt perchè dovrei registrarmi apposta, scusa, ma la ritengo, senza offesa, una fatica inutile. Se ti va di darmi un’email però ti scrivo …. se ci tieni proprio a semtirmi in pvt… 😉
    [mò non esagerare coi commenti acidi però, eh… ahahahhaha]

  68. @Ally: per rilassarci ci sono altri metodi, più interessanti e più legali.
    Francamente il mio invito a scrivermi in pvt è dovuto al fatto che alla gente che frequenta il blog gliene può fregà de meno di sapere dove tra Messico e Guatemala si può assistere dei riti di cui tu avevi fatto menzione.

    That’s all
    ProfCub

  69. Prof., non sottovalutare i frequentatori di questo blog, magari a qualcuno interessa!
    Del resto, tutto fa cultura, e vuoi mettere una sera a cena (possibilmente non tra colleghi) che bel figurone poter sfoggiare simili conoscenze, seppur de relato ?
    Ally
    Cmq la pacatezza del tuo intervento potrebbe farmi ripensare al mio PS…. chissà

  70. Isde: ma che hai partecipato ai riti evocati dalla seducente e seduttiva Ally? Ma non hai visto che glam ha postato le foto dei suoi acquisti? Si: portafoglio di Gucci sul lettino della sua stanzuccia con i peluches rosa… Lei che si fotografa allo specchio con quello che si è comprata… Guarda che di malati di mente (anche se mente è una parola grossa in questo caso) ne girano tantissimi… Divertente tze!

    Ally penso di interpretare il desiderio di tutti: Ti supplichiamo, scrivigli in PVT che ci sta venendo il diabete… e più non ci accasciare!

    Isde: qui sotto c’è uno che strilla che non potrà scopare mai più perchè qualcuno gli ha preso le cinture di Hermes… non è che te e Carlà ne sapete qualcosa?
    Ora saluto rispettosamente tutti.
    Gandalf

  71. Oh no, “cara” Carlà, non sono affatto Glam. Quanto a IP ammetto che è sempre stato uno dei miei commentatori preferiti, insieme a Bardamu e ti dirò anche Minosse, mi piaceva la sua militanza alle volte perfino pedante.
    Credo che il tuo avermi associato alla ragazza fashion, verso la quale peraltro non nutro alcuna forma di acrimonia (IO), denunci ancora una volta la tua assoluta necessità di dire qualcosa in ogni caso.
    La laureata in giurisprudenza di belle speranze

  72. Oh no, “cara” Carlà, non sono affatto Glamgirl. Quanto a IP sono pronta ad ammettere che fosse, quand’ancora si palesava,uno dei miei commentatori preferiti, con Bardamu e ti dirò anche Minosse, nella sua militanza perfino un po’ pedante. La circostanza che tu mi abbia associata alla ragazza fashion (per la quale IO non nutro alcuna acrimonia, ben inteso) mi fa proprendere, ancora una volta, verso la mia felice intuizione che tu abbia sempre l’assoluta necessità di dire qualcosa.
    La laureata in giurisprudenza di belle speranze
    Mi scuso se il commento risulterà pubblicato due volte.

  73. Laureata… sempre con simpatia, eh!
    Qui si fa per scherzare, te l’ hanno insegnato a non prenderti/ci mai troppo sul serio a giurisprudenza?!
    …mica t’ ha detto “cotica”!
    Senza “acrimonia”, eh!

    E ora ci schiaffo il finale di RR che mi piace tanto:

    “FineDifesaD’ufficioDiChiSiSaGiàEgregiamenteDifendereDaSolo”

    ,,,RR dove sei?!

  74. Non mi sembra di aver detto di essere offesa, nè il paragone con un’altra persona mi sembra offensivo, nè infine mi prendo sul serio. cerco marito su un blog, se mi prendo sul serio io?!
    E poi la stessa laurea in giurisprudenza è segno di una certa dose d’ironia, nes pas?
    La l. in g.
    Ps: Isde tu sei de-li-zio-sa, tranne le parentesi astrologiche, ma ognuno ha le sue debolezze io leggo Alan Ford, tra le altre…

  75. Carlà ho capito:ti firmi Gandalf per attaccare le altre donne “liberamente” senza sembrare l’acida invidiosa zitella che sei.
    Ridicola.
    Continua pure a difendere questo tuo spazietto virtuale che di sicuro ti è più caro della vita misera che ti è toccata in sorte.

    Tanta pena per te ora e sempre

  76. Grazie cara, spero mi ricorderai nelle tue preghiere… ah, solo un hint… mi piacerebbe ma su Gandalf sei fuori strada.. fidati.

    Ora cara la mia acida giovanetta non zitella torna pure alle tue ricerche.
    Ciao ciao

  77. Infatti non capisco cosa le abbia fatto Carlà. Ok, non risponderà in modo sdolcinato e pucci- pucci come il mio, ma questo non vuol dire che ci metta cattiveria in quello che dice.

    Io sembro stupida, ma (giuro!!!) non lo so e se dico che lei non nutre alcun tipo di “invidia” o roba simile verso me e le altre nel blog è così! …ma poi devo spiegartelo io 161? E’ una cosa assurda solo a pensarla ‘st invidia da dietro un pc!
    Ma per chi, poi?! Per qualcono dietro un pc?!

    Inoltre dire “mi fai pena”… fa male a me anche solo a leggerlo! E’ una cosa troppo ingiusta e cattiva.
    Ha il suo lavoro, la sua vita i suoi affetti fuori di qui e qui ci viene per lo stesso motivo per cui veniamo noi tutti.

    Spero tu non riesca davvero a pensare tutte quelle cose di una persona che neanche hai mai visto.
    Perchè è una cosa davvero arida e triste.

    Detto questo, mi scuso per la brutalità, ma è quello che avrei detto a chiunque e per chiunque, se avesse scritto cose del genere.

  78. @ISDE
    mi associo in difesa di Carlà… ma poi perché mai chi sta su questo blog dovrebbe avere una vita triste fuori? pregiudizi & ottusità

    lgx

  79. Io mi firmo sempre e cerco di non essere mai acrimoniosa, nei limiti, soprattutto con le persone che non conosco. Ergo gli insulti alla “cara” Carlà non li ho postati io.
    Non mento: Isde è deliziosa in quanto appare del tutto pazza (detto con grande affetto da chi della pazzia da povera epigone cerca di farne l’elogio).
    La l. in g.
    meno giovane di quanto vorrebbe, il mio ideale era la cara Lolita, di cui ora potrei agevolmente essere la sorella maggiore.

  80. Isde cara… non ti agitare.
    Guarda che lo Smutanda mi sta tampinando che vuole almeno un fularino di Hermes che sennò non fa più sesso…
    Non perdere tempo, che tanto certe cose non si possono capire: o si sanno o si nun lo sai sallo!!
    Dai dai che ho la macchina, scendi!
    Carlà
    PS: maschiotti vari, mi dispiace ma la soddisfazione della lotta nel fango non ve la daremo mai! Un bacio a tutti voi

  81. Si, ma prima lo dobbiamo anda’ a recupera’ dà Gandalf. Lo sta a rincojoni’ co’ quelle cinture!!!

    ‘nnamo va! Metti in moto ‘sto cinquino!
    Lady! Salta su!

  82. Spero che allo Smutanda il cell si scarichi presto… non ne posso più guarda che è colpa tua Isde cavolo! Ti avevo detto di non portartelo dietro ieri notte. Forza andiamo, rr è già in macchina!

  83. Brava lgx, ma il fularino salvamplessi solo dopo che avrà firmato un agreement: che non ha più nulla a pretendere per qualsiasi ragione, motivo o causa, comunque connessa, relativa, originata o anche solo vicaria a……
    A proposito.. ho realizzato bene dalla vendita dei beni velinici… ora stecchiamo!
    Carlà

  84. Alieno alieno… è tutto ciò che è rimasto dalla vendita dei gadget dello Smutandato per comprarsi le veline, dice che senza di quello non fa più sesso… ahò, ma li leggi i post o commenti solo l’ultimo?

  85. “Dammi liberazione – Dammi tolleranza – Dammi intellettualismo rampante come meccanismo protettivo – Scusa mamma. Scusa Dio.

    Completamente e totalmente, permanentemente e senza speranza, per sempre amo Brandy Alexander. E questo basta.”

  86. Ghghghgh

    Te-sta- cooo-da!
    Te-sta- cooo-da!
    Te-sta coo-da!

    La Isde ha un improrogabile impegno d’ affari con gli avvocati più belli e ricchi del jet set illegale, quindi un saluto a tutti i miei bistecchini! 😀

    (No Smuta’ non comincia’, eh! Non te posso porta’ !)

  87. ma dove sono tutte ‘ste colleghe così smart, nella vita reale?!?!?
    e sia detto senza ironia

    qui da me si van tutte schermendo, con quella modestia un po’ guerriera delle contadine, facendosi scudo alla faccia col gomito, chinandola sul busto, e aggrottando i lunghi e neri sopraccigli. Portano il busto di broccato a fiori, con le maniche separate e allacciate da bei nastri: una corta gonnella di filaticcio di seta, a pieghe fitte e minute, due calze vermiglie, due pianelle, di seta anch’esse, a ricami. E hanno una modesta bellezza, rilevata allora e accresciuta dalle varie affezioni che si dipingon sul viso…

  88. Bene. Leggo con sollievo che a Ginevra è andato tutto bene ed il pianeta non sarà inghiottito da un buco nero generato dal LHC, anche se speravo si inghiottisse almeno il mio partner che oggi mi sta dando il tormento.

  89. Sto via mezza giornata e i post si moltiplicano.

    @ Ally, solo per precisare, sei stata tu ad ammettere di vedere nanetti e altre allucinanti figure, (sei stata pure deliziosamente ripresa dalla cara Valin)

    @ Carlà: non so perchè, ma mentre leggevo il primo intervento della laureata in giurisprudenza pensavo: litigherà con Carlà… Ma che problemi ti fanno le ragazze giovani (Glam, Laureata, Sandy…)?

    Il Lettore Facial

  90. Ciao LF, se hai letto bene, devi aver notato che non sono io ad avere problemi con le creature, ma il contrario… chiedi a loro quindi!
    Magari scopri un mondo interessante per te, boh!

  91. Cara Ladygx, citi Chuck Palahniuk … come dire che qualsiasi atto e/o gesto compiuto “contro” qualcosa si rileva, alla fine, un gesto “per” la medesima cosa…
    Chi scrive male qua, alla fine, contribuisce a tenere in vita lo stagno fino al prossimo sasso lanciato dentro dal boss (dell’ultimo salvo solo il titolo ed il libro a cui fa il verso)…

    Piedonel’Africano

  92. Prof.ssa: Lgx, allora di che colore erano le scarpe di Lucia?

    Lgx: dunque le calze erano vermiglie, e indossava le pianelle… di seta… con i ricami…

    Prof.ssa: il colore delle pianelle, Lgx? Allora? sto aspettando

    Lgx: di seta, con i ricami, il colore … il colore, professoressa… non me lo ricordo

    Prof.ssa: cara Lgx se avessi letto con attenzione sapresti che il Manzoni non riporta il colore delle pianelle di Lucia. Va bene, vai a posto. Mi spiace 5.

    E chi se le scorda più le calze vermiglie e le pianelle di seta… le indosso tutte le sere 😀

    lgx

  93. Insomma, insomma! E’ ora di intervenire per puntualizzare un paio di cosette.

    MARTA FLAVI
    Niente annunci matrimoniali per favore.
    Qui, a parte la bellissima storia dei due innamorati illegali, ci abbiamo già provato con le affinità di coppia, se ricordo bene l’Angolo delle Stelle della settimana scorsa, ed è finita in una bagarre peggio di Casa Vianello.
    Cara “laureata di buone speranze” o come ti chiami, lo vuoi un consiglio? Scappa finchè sei in tempo.

    APPELLI VARI:

    ALEX: silenzioso oggi, ma tanto sai che ti amo castamente lo stesso…
    Purtroppo nessuno lo capisce che noi siamo come San Francesco e Santa Chiara e l’intesa che abbiamo è puramente intellettuale e adesso mi diranno che predico bene e razzolo male e ti faccio le avances in pubblico…

    CERCASI PEL DISPERATAMENTE
    Non preoccupatevi care donzelle, è sano e salvo.
    E’ scappato con Peter Tosh nella famosa caletta dell’isola che non c’è: insieme si stan fumando gli ultimi due neuroni che ormai condividono simbioticamente e cantano “Legalize It” a squarciagola.
    Pare abbia poca voglia di tornare.
    Secondo me fa benissimo.

    DONNE VARIE: siete partite di nuovo con quella macchina? Non fate guidare RR che oggi a pranzo si è bevuta un litro di vin rosso e ancora non le è passata la scimmia.
    Se mi dite dove siete comunque vi raggiungo…

    Altrimenti accetterò l’invito per ape-cena che incombe. Oggi ho bisogno di una forte dose di alcol.

    In barba a tutti fustigatori di costumi che talvolta popolano questo blog…

    Prosit.

    V.

  94. Beh Val, ti posso consigliare un pre aperitivo con una birretta (una volgarissima beck’s next ghiacciata può andar bene), poi per l’aperitivo (in qualche posto non chic, ma popolare, mischiandoti tra la folla non sai mai che piacevoli incontri si possono fare) a scelta tra un cuba libre, un martini bianco o un negroni (giusto), poi cercati una bella trattoria dove divorare una orecchio di elefante annaffiata con del gutturnio mosso o della bonarda con patate fritte (ovviamente le vere patate fritte). Caffè corretto sambuca, e una vodka alla pesca.
    Poi magari prima di dormire fatti un cicchetto!
    Saluti

    Il Lettore Facial

  95. LF:
    Beck’s please…
    Dry Martini.
    Poi cotoletta.
    Caffè senza sambuca, troppo dolce.
    Niente vodka alla pesca, troppo dolce anche quella. Magari un buon whisky…
    Riverisco,
    V.

    PS: Apprezzo lo sforzo di memoria, bravo bambino… 😉

  96. Vada per il whisky, però bevilo a casa chè in trattoria mi sa che ti rifilano una schifezza. In trattoria potresti bere un amaro (un comunissimo braulio, ma se lo trovi un amaro monte muggio vale molto la pena).

    Il Lettore Facial

  97. LF: vada per l’amaro prima e il whisky rigorosamente a casa (in questo momento sono ben fornita).
    Adesso però basta parlare di cibo-alcol se no ci dicono che facciamo l’Osteria Numero Venti.
    V.

  98. duecentodecimoooooooo!!!!!

    qualcuno di voi ha letto l’eleganza dei numeri primi? e se sì, lo consiglierebbe?

    saluti

    lordlawyer-che-però-non-ha-tempo-di-loggarsi

  99. mi chiedo se le utenti del blog che conversano amabilmente con LF hanno capito che il suddetto ha come propria unica, espressa e vantata missione quella di sborrar loro in faccia
    e perdonate il francesismo

  100. Oggi sono stato impegnato sul versante sindacale.

    Il Sindacato Tronisti Amici di Maria De Filippi aveva infatti indetto per oggi pomeriggio una manifestazione davanti agli studi di “Uomini e Donne”.

    Oggi abbiamo detto NO all’immagine patinata e superficiale del Tronista troppo spesso fornita dalla trasmissione condotta da Maria De Filippi. Per tale motivo abbiamo chiesto che venga fornito a ciascun Tronista uno spazio culturale di quindici minuti ogni tre esterne. L’accordo è stato al fine raggiunto. Si inizierà venerdì 12 p.v. con un approfondimento su “La depilazione maschile: espressione di una virilità in declino o primi passi verso l’emancipazione estetica?”.

  101. Tornato… oh, finalmente un pò di sano cazzeggio!
    Ben trovati tutti e tutte.
    Alex, c’eo anch’io all’incontro sindacale, per questo non ho più postato. Oggi facendo zapping dopo pranzo sul satellite “E!” ho visto un servizio pazzesco sullo “sbiancamento anale” (giuro!), ampiamente illustrato e magnificato come ultima frontiera delle cure estetiche. Secondo te un quarto d’ora aggiuntivo per parlarne ci sta?

  102. Val (per punizione ti dovrei chiamare Valin…..) perché mi remi contro? Perché rivelare a tutti le mie debolezze davanti al fiaschetto di vino rosso?! Giuro comunque che oggi non ero brilla, per cui avrei potuto sicuramente guidare il bolide di Carlà

    e poi, non ti ricordi che ho fatto il corso di autista da rally?
    😥

  103. RR ciao… scusa ma chi ha detto che è una debolezza? Potrebbe essere un pregio!
    Tanto poi al volante, ubriaca o sobria, sempre femmina rimani…!

    (End of Male Chauvinist Pig Attack)

    🙂

  104. Ho parlato giusto ora con la Direzione e abbiamo convenuto di fissare per lunedì alle ore 15,45 l’approfondimento: “Sbiancamento anale: perchè a noi ci piace vederci chiaro in ogni situazione”

  105. si è vero, non è una debolezza: è “un piacere che spesso mi concedo” (e che questa espressione non venga interpretata come un modo carino di darmi da sola dell’ubriacona senza speranze!)

    quanto al tuo commento sulle mie capacità al volante, Isde Carlà e Val(in) [è ancora in punizione] possono testimoniare tranquillamente in mio favore.
    il fatto che sia stata bocciata tre volte all’esame di guida non fa testo: l’esaminatore aveva palesemente pregiudizi su di me!

  106. (Fiat lux! anzicheno’)

    Venerdi’ scorso, scorrendo il calendario, realizzavo che era dall’8 giugno che non trascorrevo un week-end a Milano e che era ora, oramai paga di mare ed evasioni di vario genere, di dare una veste piu’ routinaria, to the extent possible, alla mia esistenza: in other words, era tempo di riattaccare la spina del frigorifero.

    Quella sera, uscita da Studio, mi son pertanto diretta senza indugio alla Mondadori ad acquistare l’intero cofanetto della Recherche di Marcel Proust e, giunta a casa, ho riposto deliziata quei sette volumi azzurri in libreria, pregustandomi tranquille serate autunnali di relax in compagnia di Geraldine Swann.

    Non avevo pero’ fatto i conti con lei: l’imprevedibile, l’inesauribile, l’infaticabile Cugina She: “Pronto Lady? Senti, fai IM-ME-DIA-TA-MEN-TE la valigia che la Lou ha recuperato at the very last minute tre biglietti per il concerto di Madonna: partiamo domani mattina. TZAO!”

    E fu cosi’ che, senza tentennamento alcuno, di li’ a qualche ora la capitale vide sbarcare sul proprio suolo eterno la Lou, la Cugina She e, modestamente, myself.

    Tutte e tre strizzate nei nostri Diesel d’ordinanza, abbiam tosto capito di aver – cosa per noi piu’inusuale di una nevicata ad agosto – toppato in pieno l’abbigliamento: c’era un caldo boia e i jeans addosso erano l’equivalente di un cilicio medievale. Alla luce di cio’ non ci siamo potute esimere da un pomeriggio di shopping riparatore, nel corso del quale urla di dolore si son levate, compatte, al cielo, quando abbiamo realizzato che a Largo Goldoni era sparito il monomarca Fendissime.

    Considerato che, delle tre, sono quella che ha piu’ dimestichezza con usi e costumi romani, grazie a un passato sentimentale ed a un presente lavorativo che mi han sovente condotto in citta’, mi ha molto divertita osservare le reazioni della Cugina She e della Lou in terra straniera.

    A pensarci, avrei potuto girare un Lost in Translation all’amatriciana: catturare l’espressione esterrefatta della Cugina She quando da Miu Miu una signora si e’lanciata in una contrattazione sul prezzo di una borsa, che neanche in un bazaar turco; cogliere la continua smorfia di disapprovazione della Lou nel subire le tonalita’troppo alte dei vicini di tavolo o nell’osservare ovunque enormi loghi D&G a decorare occhialoni avvolgenti da tronista.

    Sorvolo sulla descrizione del concerto, che potete agevolmente trovare su You Tube.

    Domenica sera, dirigendoci a piedi per un aperitivo in centro, abbiam notato che quando chiedevamo indicazioni per Piazza delle Coppelle, la gente, di rimando, ci rispondeva: “Ma c’e’una festa?”. Ci abbiam messo un po’ a capire che il nostro abbigliamento, peraltro normale tenuta da aperitivo al Radetsky, per gli autoctoni equivaleva ad una mise da Ballo della Rosa.

    Il climax, figurato s’intende, l’abbiam raggiunto dopo cena quando ci siam trovate a bere il bicchiere della staffa al chioschetto di Ponte Milvio.

    Io sarei voluta andare al mio amato De Russie, ma la Lou fremeva dal desiderio di vedere il posto dove Scamarcio chiudeva un lucchetto e ne lanciava nel Tevere la chiave a suggello dell’amore eterno.
    Segnalo che su quel ponte oramai ci sono banchetti di vu’cumpra’, disseminati su ambo i lati, che vendono lucchetti di varie fogge e dimensioni a partire da 50 centesimi l’uno: decisamente, una sorta di self service del fantomatico endless love.

    Forse perche’innervosita dall’aver assistito alla deriva consumistica del suo sogno romantico, a un certo punto la Lou ravanava nella borsa alla ricerca delle sigarette: finite.

    Vede dei ragazzi che fumano al tavolino accanto e chiede gentilmente a uno di loro di offrirle una sigaretta.

    (Faccio presente che la Lou e’abituata a cicisbei compiacenti, gente che si fa due ore di macchina per portarla fuori a cena, che le fa recapitare un cd in ufficio se la sera prima ha dimostrato apprezzamento per una canzone and so on).

    Il tipo le risponde un secco”NO” soffiandole del fumo in faccia.

    Ammutolimento generale.

    Sdegno che monta.

    Avverto il pericolo che il cafone venga sfregiato ad unghiate incrociate da quelle due e stempero, come posso, la tensione alzando il calice sorridente e lanciandomi in un: “Ragazze, propongo un brindisi: a Largo la Foppa”.

    Lady Windermere

    N.d.A.: questo mio resoconto doveva concludersi con il brindisi su Ponte Milvio, ma come posso tacere il fatto che, giunte a Linate con un early flight lunedi’ mattina, sono riuscita ad incontrare il capo dei capi, alias il Socio dei Soci, in coda per i taxi.
    Egli, che tutto e’ e tutto puo’, ha squadrato gravemente il nuovo acquisto che ho fatto al concerto di Madonna, ossia la mitica maglietta identica a quella del video di Papa don’t preach e ha sentenziato: “Windermere, mi auguro tu vada a casa a cambiarti prima di venire in Studio”.

    Ho risposto “Signorsi’ signore” sull’attenti e mi sono allontanata convenendo che, in effetti, quell’Italians do it better non avrebbe aiutato la smooth negotiation con i tedeschi che dovevo vedere nel pomeriggio.

  107. oppure era talmente sfigato lui che aveva pregiudizi sulle donne a causa dei due di picche che aveva collezionato

    oppure ce l’aveva con me perchè non avevo ceduto quando c’aveva provato prima di iniziare l’esame

    potrebbe aver pure creduto che fossi stata io alla guida dell’auto (con una grossa P dietro) che gli aveva investito il suo amato cagnolino
    (NB NEGO LA CIRCOSTANZA)

    TANTE POSSO ESSERE LE RAGIONI

    ti lascio col dubbio!
    ;D

  108. Scusate, lasciate tutti in oace rr che come fa i testacoda lei con la mia 5 hundred decappottabile…. RR se ci riprovi….
    Alex, Brett… facciamo così… non ci coinvolgete nelle vostre lotte sindacali di sbiancamento… please!!!
    Baci
    Carlà

  109. VISTO?
    Carlà è ancora qui a raccontare dei miei fantastici testacoda
    tzè!
    Brett sei un miscredente!
    dimmi che guidi col cappello in testa e perderai tutti i punti che avevi inconsapevolmente guadagnato!

    @Alex mi fai troppo ridere!

  110. volantino preparato.

    immagine sullo sfondo: costantino vitaliano e pio IX si scambiano con le rispettive mano destra un virile “ghimmifaiv” davanti all’ingresso del Billionaire. Nella mano sinistra costantino vitaliano stringe un rosario zebrato Gucci stagione A/I 2008, mentre l’ex papa brandisce (anch’egli con la mano sinistra) un free pass onli vip rosa scioching pailletato.

    Inclinando il piano del volantino, compare e scompare l’immagine di Lele Mora che abbraccia Prof Cubano indugiando con la mano destra sul suo deretano. Prof. Cubano indossa una maglietta Proyecto Paloma e stringe nella mano sinistra (a pugno chiuso) un sigaro directli from Cellamare

  111. Confermo: RR al volante è un asso. E il vin rosso ce l’eravamo bevuto insieme.
    (Siamo amichette di nuovo adesso, vero?).

    PS: Aperitivo-cena ottimi. E’ tornato il sereno sotto il cielo lussemburghese.

    Bonne nuit,
    V.

  112. ..che poi se uno fa la doccia di notte avrà pure i suoi motivi …io minaccerei già il vicinato di di suonare il bassotuba (qualche cavillo legale che permetta di farlo in un grattacielo di una megalopoli ci sarà pure)

  113. @DurAlex: non male il post… ma non è che sei gay? Visto che hai un’ossesione per il sottoscritto e visiti il mio sito 4 volte al giorno…. cmq non sei stato preciso… nella foto in oggetto io indossavo la mia mimetica, fumavo un Romeo y Julieta e sorseggiavo Ron fatto in casa e quello accanto a me non era Lele bensì Fabrizio Corona… ti sei confuso.

    Hola
    ProfCub

  114. @Alex ma come scusa… me hai fatto fa le foto cor toppe de Versace per mettere una faiga sur volantino e poi me cancelli così?? Solo per una mano su un sedere cubano???
    Alex, tu non me ammi più e io soffro come….. come ….. come quella: Sara de Amici ecco… Io voglio che il pubblico me conosca, che sappi la persona che sono dentro de me… e tu me neghi pure questo AAANFAME!!
    Carlà

  115. @Piedonel’Africano

    Sì è Palahniuk, ma le mie conclusioni sono diverse e comunque non si riferiscono in alcun modo al blog. Il tema principale credo rimanga la liberazione a tutti i costi. Ma il tuo punto di vista mi incuriosisce e il libro mi ha fornito molti spunti di riflessione. A disposizione per un confronto.

    lgx

  116. Ciao LW, da romana ho 2 osservazioni:
    1) è già da qualche anno che Fendissime non esiste più in largo Goldoni;
    2) Cavolo, sei aggiornatissima: il chioschetto di Ponte Milvio è moda fighetta recente.
    Sai come dicono gli americani, no? A Roma si fa come i romani: se i ragazzi non vi hanno dato la siga e la gente ha pensato che andavate per feste… beh… sicuramente non risultavate del luogo o “apprezzabili” agli occhi dei capitolini… ma tanto: che te frega???
    Con grande simpatia
    Carlà

  117. @Piedone & Ladygx

    mi compiaccio x le letture erudite… però del nostro Chuck io preferisco “Soffocare” e in particolare la scena che coinvolge la scimmia e le caldarroste…molto bella la frase:

    “Dopo che una persona si sottopone allo sguardo di chiunque in un momento come questo, non temerà più nulla nella vita!”

    Beh, detto ciò mo vado a prepararme pe na serata all’Olliwud, stasera ce saranno Mashia, Myriana, Valeriana, Tiziana, Pio IX e Corona

    Hola
    ProfCub

  118. Ah 211, non è mica l’unico scopo della mia vita!

    Windermere, quanti luoghi comuni sui romani! Roma non è una città che amo particolarmente, ma quanti clichè…

    Val, sono lieto che la serata sia andata bene.

    Il Lettore Facial

  119. Adesso basta!!!

    LF è inutile che cerchi di abbordare donne in chat… di la verità!!!

    Io sono una ex di LF, amante degli spruzzetti in faccia e ci siamo incontranti ieri sera…sul più bello mi si è ammosciato e uno schizzettino mi ha colpito la poppa destra….lui mi ha detto che era a causa dell’esperimento del CERN ma mica io ci credo!!!
    LF è solo un cazzomoscio….

  120. @cubano

    ma non mi inviti all’ollivud? guarda che poi l’ “illegal sweet” te la fai dai solo!

    @245

    ahahahahah

    “can che abbaia non morde”

  121. @Ladygx: se me dai l’indirizzo te manno er pass vippe… attenzione te manno er passe solo se armeno se famo na limonata ner privè.

    Ma me dici che è sto illegal sweette? E’ na nuova posizione der Kamasutra??? Ahò guarda che da solo jo dici solo a LS…

    Hasta la vista
    ProfCub

  122. Buongiorno a tutti, dopo un po’ 😉

    Ho un rotondo mal di testa stamattina.

    Una domanda per il professionista Cubano: che intendi per rum fatto in casa? Non ne ho mai visti.. 🙂

  123. Chet,

    il rum si può fare in casa molto facilmente (se sai come fare…) in fondo anche in Italia ci sono molte persone che si fanno la grappa da soli.
    In particolare il rum fatto in casa si beve insieme ad una foglia di una pianta simile all’alloro ma più dolce…dopo 12 mesi di fermentazione ricavi il Mama Juana che, si dice, abbia effetti benefici tipo il Viagra.
    Visto il post 245, consiglierei la bevanda a LF…azz sputtanato proprio!

    Chet, per il cerchio alla testa…vai di Mojito…
    Hola
    ProfCub

  124. @Ladygx: aho ancora nun me hai risposto… sta pomiciata sa famo o no artrimenti er passe o utilizzo pe n’altra magari pa giovane avvocato che sta a cercà quarcuno…

    Hola
    ProfCub

  125. Interessante.. da appassionato di rum mi piacerebbe molto saggiarne i risultati.

    Per il mojito, magari più tardi.. se proprio vogliamo miscelare questa è l’ora del ti’punch 😉

  126. ah ah ah ah! Caro (e sottolineo carO) 245 mi hai fatto molto ridere (soprattutto la scusa dell’esperimento)! Sarà stato un altro facializer (non sono l’unico con questo “vizietto”), ma mi spiace per te non sono solito abbordare in chat e poi ieri sera mi sono dedicato alla cucina e non al facial.

    Il lettore Facial

  127. Isde… pera e amaretto? Tra 2 minuti passa un corriere da casa tua… 2 Kg possono bastare, mettigli un paio di muffin alla ricotta e due vasetti di marmellata.

    Ciao
    ProfCub

  128. A Cubà… ce vengo vestita faiga tacchi 18… ma a te che importa se stai a limonà ner privè cò tutte queste?
    Eppoi io c’ho appuntamento co Alex e la sua canotta coi trafori…

  129. Trinity confermo! Inoltre non capisco 2 cose:
    1) una giornata a Roma e non si va a pranzo sulla terrazza dei musei capitolini, ma da Miu miu?
    2) ponte Milvio non è proprio dalle parti di p.za delle Coppelle,… quindi in una sera hanno fatto un centinaio di km…?
    Boh?

  130. A Lady, io so amico der pierrre, de tutti e buttafori…si dico che tu nun entri, nun entri….e poi dimenticavo, l’Ollivud è mio!

    A Carlà, se vieni coi tacchi de 18 me fai ingrifà…mollo tutte e me dedico solo a te…però armeno na limonata ma devi fa fà…

    About LW… il post è simpatico però sulle distanze appoggio Carlà…e poi in un week-end mi sa che avete concentrato troppe cose…a meno che sotto i tuoi completi Gucci tu non indossi il completo di WW (Wonder Woman).

    Hola
    ProfCub

  131. Capatina del pre-pranzo (altrimenti detta aperitivo)
    Buongiorno e bentrovati!
    Ufff…ma quanto siete faticosi tutti quanti… (e poi limonate, spruzzate… ma è un blog o un bar???)
    Carlà due cose due: 1) quanto a LadyW, più che altro mi “fa strano” che, se è così “adusa ai costumi romani”, DOVEVA SAPERLO che qui per l’aperitivo non ci si concia come al Radetzky… e quanto a Ponte Milvio peggio me sento.
    Due: Ah sì, la mia canotta a coste no e quella traforata di Alex sì???
    Per te ho solo due parole: VASETTO BIANCO!

    PS Alex: mi sa che c’ho paura che il volantino è, come dire, troppo elegante, troppo raffinato, quelli che glielo devo dare stasera non lo capiscono…no?

  132. Insomma…non era meglio solo un culo “PRIMA” e un culo “DOPO” (ovviamente a colori), slogan e data? Invece su Lele in olografia sono d’accordo!

    PS Prof.: azzo dici, l’Oliwud è mio!

  133. Cara Carlà, con me sfondi una porta aperta! non si può cercare di vivere Roma come fosse Milano, a ciascuno il suo…

    Piazza delle Coppelle-ponte Milvio è improponibile, anche se lo dice una che non va a comprare nemmeno le sigarette sotto casa senza macchina, sifdo chiunque a farsela a piedi! A proposito, che aria tira in città questi giorni? Già si è scatenato il folle traffico settembrino?

  134. @cubano

    faccio finta di non aver sentito e all’ollivud entro quando mi pare… con stivale nero tacco 12 voglio vedere chi mi ferma…

    con affetto, eh ;D

    lgx

  135. @Lady: all’Olliwud per statuto si entra solo con tacco 18 quindi ad oggi solo Carlà è ammessa (previa limonata)….
    Nel tuo caso poi devi presentare certificato di disintossicazione da Chuck Palahniuk…. disintossicazione che avviene attraverso la lettura di:

    Novella duemila e tremila
    Chi
    Cioè
    Vip

    E previa visione di tutta la filmografia di Alvaro Vitali

    E’inutile che te vuoi imbucà…l’Olliwud per te è OFF-LIMITS

  136. @cubano caro

    questo mi sembra un modello rieducativo all'”Arancia meccanica”

    vada per il tacco 18 (ma se poi svieni non è colpa mia!)

    mi sforzo di non toccare Chuck Palahniuk per un mese, di leggere esclusivamente
    Novella 2000 e 3000
    Chi
    Cioè
    Vip

    ma… alvaro vitali, ecco, alvaro vitali, proprio non ce la posso fare. Me ne vado al Plastic!

    lgx

  137. Cubano: 1) spiegaci cosa è simpatico nel post di lw, che semmai può essere interessante, considerando le riflessioni topografiche che ha generato;
    2) Guarda, non è che mò per un tacco 18 me molli la lgx eh!? Che poi sta cosa della limonata nun l’ho capita mica: a Roma vor dì solo na cosa: na spremuta de limone… forse volevi dì pomicià? Nun ce semo…. nun è che te devo dà la limonata pe fatte sta con me… eh!?
    3) Cambia l’avatar!!!!
    @ Brett:
    1) mi fa specie: come puoi aspettarti che lw, ove anche mai l’avesse saputo, avrebbe potuto solo pensare di adeguare atteggiamento e guardaroba ad un ambiente meno fascionbrandschematico???
    2) Uffa, ora minacci pure, minacci…, ma chi t’ha detto che la tua a costine no? Scusa, ti ho sempre detto che sei adorabile con quella lanetta giallina, i peli delle spalle che spuntano fuori e i boxer, scalzo, mentre sorseggi la tua slalom guardando E! e commentando lo sbiancamento anale e le tette di Britney Spears… E’ solo che Alex se veste da tronista e me fà girà pe sti locali un pò dorce e cabbana ecco. Ma te perchè nun te lucchi un pò da tronista col gel e vieni pure tu?
    @Trinity ma quanto quanto quanto fa caldo in quella città?
    Baci a tutti
    Carlà

  138. @Ladygx: transeat su Alvaro Vitali, hai dimostrato una volontà al compromesso che mi ha colpito profondamente…in segno di pace ti farò recapitare una tessera vip gold drink free, accompagnata da un mazzo di rosse rosse a gambo lungo.
    Adesso devo chiamà Mascia, Tanja, Marina, Carlà, Katiusha, Vanessa e Verusca e glie devo dì che pe ‘npo de tempo nun c’è trippa pe gatti… Ho voglia de legge con te pe un mese er meglio de Novella 2000

    T’aspetto Ladygx…er mio privè è quello co o stemma d’oro de D&G

    Besos
    prof

  139. A Cubà… ma sei forte sai?? AAAHHHBBEEH’!!!!!!! Come le scegli le faighe, altezza tacchi o interrogazioni su “Chi”. Scusame devo annà c’è Brett sotto in canotta che m’aspetta… se sentimo…

  140. gx guarda che è una sola: all’Oliwud da quando Prof ieri notte ha fatto irruzione coi suoi Barbudos (con la d, “cubano”, con la d…), la mia precedente gestione allegra alla Batista, tutta loghi fashion e lustrini, è andata a farsi fottere.
    Adesso per i drink ci vuole la tessera statale ed il Privé è diventato un ricovero per barboni (appunto), accessibile dall’uscita di emergenza sul retro.
    Ovviamente la Coca Cola Company ha messo l’embargo quindi si bevono solo ciofeche messicane sfiatate.
    Bonne soirée
    :)))

  141. @lady…segui o stemma, mo però lassame ‘n pace che tutto sto scrive ma fatto venì er cerchio a testa…me devo anna a fa na lampada che er colore sta a scomparì.

    Se vedemo all’Olliwud

  142. Ah Carlà, ti pare che esco con te in canotta? Va bene che hai dovuto sputtanare davanti a tutti la mia intimità domestica, ma una camicia con collo a tre bottoni e cuciture in evidenza me la posso ancora permettere sai…

  143. @Brett: poichè siamo in Italia io e i miei barbudos chiudiamo un occhio… quindi coca (cola) a volontà e drink a tempesta.

    @Carlà: i parametri sono i seguenti

    – Essere in grado di respirare
    – Comprovate capicità deambulatorie notturne mentre si indossano occhiali da sole coprenti D&G
    – Tatuaggi & piercing: almeno 3
    – Capacità di mangiare un tramezzino mentre si mastica una cicca
    – Conoscenza approfondita della vita di Lele Mora
    – Sogno nel cassetto: partecipazione al GF, diventare velina, partecipare all’Isola dei famosi, fare la Gnagna da Simona Ventura

    Hasta la vista

  144. Prof, il problema è che è la Coca Cola a non chiudere un occhio e a lasciare a secco la baracca che vi siete faticosamente conquistati…:)
    Voi invece, a quanto mi consta, quando serve lo fate anche a casa vostra 😉
    Resta il fatto che da quando hai democraticamente spostato il Privé a casa tua e bisogna venire fino lì per sperare in un goccetto di Cristal (ovviamente quello “nazionalizzato” e sequestrato nella cantina dell’Oliwud ribattezzato “Tempio di divertimento del Popolo”), per poi rischiare di non venire neppure ammessi solo perché non si è biondi platino e con tette e culo autoreggenti, sto seriamente pensando di scappare per i Navigli con un copertone…

  145. ODDIO BRETT!!! Pure le scarpe cor puntone ele cuciture grosse bianche che vedono de notte? Mamma mia, che faigo!!
    Cubano, hai scritto troppo veloce però… devo prenne appunti co tutti sti requisiti e nun te sto dietro… me sa che era meglio Pasquale: c’aveva la panda e non era così difficile però… ecco.
    Carlà

  146. @isde cara

    ti stavamo aspettando … raggiungici, presto

    @brett
    nel w-e vengo dalle tue parti, prepara la marmellata. Alla fragola, naturalmente

    lgx

  147. Se anche fosse, finché resta dietro al suo cespuglio a gestirsi le sue cose, chi se ne frega, non sarà la prima volta che capita…
    Comunque devi chiederlo al prof. se a casa sua ci stanno i cespugli…

  148. Eretici!!!!! non nominate il nome di lelemora invano!

    Dario Mora, detto Lele (Bagnolo di Po, 31 marzo 1955) è un manager e talent-scout italiano.

    Cenni biografici [modifica]
    Parrucchiere, nel 1978 inizia a fare il manager per Loredana Bertè. Nel 2000 apre a Milano, la LM Managements.

    Estende l’iniziale attività di manager sportivo anche al mondo dello spettacolo e musicale ed unisce l’attività di agente con l’organizzazione di “eventi” aziendali. Cura l’immagine di molti artisti, proponendoli nell’ambito televisivo e delle sponsorizzazioni come testimonial. Ha prodotto il cd di Luisa Corna, Acqua futura.

    Tra gli artisti che sono o sono stati in passato sotto contratto con la sua agenzia vi sono Simona Ventura, Alberto Castagna, Alda D’Eusanio, Luisa Corna, Maria Teresa Ruta, Marco Balestri, Mirka Viola, Naike Rivelli, Christian De Sica, Aída Yéspica, Remo Girone, Sabrina Ferilli, Valeria Marini, Walter Nudo, Costantino Vitagliano.

    Nella stagione 2008 presta il nome ad un famoso locale di Desenzano del Garda sperando di seguire le orme di Flavio Briatore con Il Billonaire. Tuttavia a fine Luglio il locale viene chiuso dalle forze dell’ordine e i gestori arrestati per sequestro di persona, lesioni, tentata estorsione, in seguito ad una serie di attentati incendiari. (Fonte http://www.poliziadistato.it/pds/online/comunicati/index.php?aa=2008&mm=07&id=1181

    Vicende giudiziarie [modifica]
    Nel 2000 Mora venne condannato dal fisco per evasione fiscale di 5 miliardi di lire. Nel febbraio del 2008 venne nuovamente condannato per evasione fiscale per 5,6 milioni di euro. Lele Mora e Mirko Mora (rappresentante legale della LM Managements) tra il 2003 e il 2004 hanno scaricato come spese legate alle loro attività spese che l’agenzia delle entrate ha ritenuto personali o comunque non legate alla loro attività commerciale. Tra queste spese si annoverano regali ad amici e collaboratori, viaggi pagati a persone non legate alla loro società, affitti di residenze in Sardegna e cene personali. Scaricando queste spese la società poteva dichiarare guadagni quasi inesistenti e quindi pagare meno tasse. Lo stesso Lele Mora e suo figlio Mirko Mora dichiaravano stipendi annuali inferiori ai 10 000 euro pur vivendo in una casa con un affitto di 220 000 euro annui.[1]

    La società di Mora fece ricorso e nel febbraio 2008 venne condannato dal primo grado di giudizio al pagamento di quanto richiesto dal fisco e delle spese processuali per 30 000 euro,[2] poi lo stesso Lele Mora all’Ansa a rilasciato questa dichiarazione: “In relazione alle notizie diffuse in modo fuorviante dalle maggiori emittenti televisive e pubblicate da alcune testate giornalistiche italiane si vuole sottolineare che io stesso ho ricevuto la notizia del rigetto del ricorso, da parte della 5° Sezione della Commissione Tributaria Provinciale di Bergamo, solo poche ore prima che queste fossero divulgate. Tengo a precisare che la giustizia tributaria prevede tre gradi di giudizio. I miei commercialisti stanno già predisponendo il ricorso in Commissione Regionale. Sono certo che la Commissione Tributaria Regionale sarà più attenta al giudizio in merito al ricorso che ci apprestiamo a presentare. Inoltre spero che tengano conto del tipo di attività svolta dalla LM Management S.r.l., cosa non fatta né dall’Ente accertatore, né dalla Commissione Tributaria Provinciale di Bergamo. Infine voglio chiarire che la deduzione di costi, che per il tipo di attività svolta sono a nostro giudizio inerenti e pertanto deducibili, non è sintomo di evazione come reso pubblico dai mass media”

    Nel 1989 viene arrestato a Verona per presunto spaccio di droga e messo in custodia cautelare in carcere, poi è scagionato; nel 1996 è coinvolto in uno scandalo per truffa nella vendita di un appartamento in pignoramento giudiziario. Nel 2000 evade il fisco per circa 5 miliardi di lire, che poi paga. Il 13 marzo 2007 gli viene notificato, dal pm di Potenza Henry John Woodcock, il divieto d’espatrio in base a intercettazioni telefoniche nell’ambito della indagine definita dalla stampa come “Vallettopoli”, divieto poi revocato l’11 maggio 2007.[citazione necessaria]. Nel febbraio del 2008 Lele Mora è stato prosciolto dalla eccuse riguardanti l’indagine “Vallettopoli” e nello specifico le presunte estorsioni effettuate dal fotografo Fabrizio Corona.

    Aprile 2008: prosciolto Lele Mora Cadono accuse per l’agente delle star Il pm della procura di Potenza John Woodcock ha chiesto l’archiviazione per l’agente dei vip.

  149. Costantino Vitagliano – conosciuto anche più semplicemente come Costantino – (San Martino Valle Caudina, 10 giugno 1974) è un personaggio televisivo italiano.

    Cresciuto nella periferia milanese, è diventato un volto noto nel mondo dello spettacolo e dei gossip dopo la sua partecipazione nel 2003 alla trasmissione pomeridiana di Maria De Filippi Uomini e Donne, su Canale 5.

    Partecipazioni in TV e nello spettacolo [modifica]
    Nell’ambito della trasmissione ha scelto come sua ragazza una delle trenta corteggiatrici, Alessandra Pierelli, con la quale ha vissuto, nel 2004, la storia d’amore sotto gli occhi delle telecamere, con resoconti settimanali a Buona Domenica e riprese in diretta. Nel 2005 ha girato con Daniele Interrante e Alessandra Pierelli il film Troppo Belli, scritto da Maurizio Costanzo, pellicola stroncata da critica e botteghino per la sceneggiatura inesistente e per le più che scadenti interpretazioni dei protagonisti. Nell’anno 2006 e 2007 è uno degli inviati della storica trasmissione Stranamore. Nel 2007 debutta come attore di fotoromanzi. Costantino è stato testimonial di molti marchi di abbigliamento tra questi Hollywood Q-od Paciotti.Ha posato nel 2005 per il calendario di MAX. Si è fatto scrivere due libri biografici , Alfonso Signorini: “Costantino Desnudo” che ha venduto 250 mila copie e “Dedicato a voi” edito da Mondadori. Dal mese di giugno 2008 COSTANTINO NON FA’ PIU’ PARTE DELL’AGENZIA DI LELE MORA, così come ha dichiarato recentemente sui vari settimanali.Ultimamente sta effettuando sponsorizzazioni mirate per i marchi Parah e Armada Nueva.

    Fenomeno mediatico [modifica]
    Come già detto, tra il 2003 e il 2004, Costantino ha partecipato alla trasmissione televisiva Uomini e Donne di Maria De Filippi in cui aveva il ruolo di essere corteggiato da alcune corteggiatrici. Tra queste spiccò Alessandra Pierelli. Insieme, i due crearono un vero e proprio fenomeno mediatico, causato dalla sovraesposizione dei loro personaggi sugli schermi televisivi dovuta alla loro onnipresenza nei programmi di Maria De Filippi e di suo marito Maurizio Costanzo, che hanno sfruttato l’interesse del pubblico di Uomini e donne portando le storie della coppia anche in numerosi altri programmi della rete Canale 5.

    Altri progetti [modifica]
    Commons
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Costantino Vitagliano

    Curiosità [modifica]
    Costantino ha posato per il calendario 2009 della Protezione Animali di Legnano, associazione che da anni si occupa di accudire e affidare cani e gatti abbandonati nella provincia di Milano.

  150. Daniele Interronia (in arte Daniele Interrante) è figlio del noto e intelligentissimo fotografo dei VIP Fabrizio Corona e del re degli unti Lele Mora (non ci è dato sapere chi dei 2 sia la madre ma da un sondaggio del serissimo tg Studio Aperto l’80% degli intervistati propende per Lele Mora). È stato recentemente eletto l’uomo più elegante della terra per i suoi modi affabili ed educati, per il suo lessico vario e aggiornato e per il suo vestiario mai monotono e sempre alternativo alla moda.

    [modifica] Biografia
    Fin da bambino il piccolo Daniele viene educato nelle migliori scuole dei quartieri spagnoli di Napoli dove oltre alla nobile arte del cazzeggio e del borseggio, gli viene insegnata recitazione dalla scimmia del 12-40.

    Il ragazzo si mostra da subito molto precoce tanto che a 9 anni gli arriva la sua prima mestruazione e a 11 riesce già a ripetere in fila tutte le lettere dell’alfabeto.

    [modifica] La carriera (?!?)
    Tutto ebbe inizio un giorno quando incontrò un ragazzo intento a cercare di rubare un motorino..il generoso Daniele decise di dargli una mano (dopo ripetuti tentativi si accorsero che non si trattava di un motorino ma di un carrello della spesa)..quel ragazzo era Costantino! i due a gesti riuscirono a spiegarsi e furono subito d’accordo sul fatto che 2 ragazzi belli e soprattutto intelligenti come loro non potevano che fare carriera nel mondo dello spettacolo. I 2 allora si recarono dal padre/madre di Daniele Lele Mora e dopo essersi concessi integralmente al marito di Maurizio Costanzo, Mario De Filippi, ottennero un ruolo importantissimo nella trasmissione intellettuale scentifica “Uomini e checche”.

    Dopo il grande successo e il grande supporto delle fan (età media 7 anni) si dedicarono alla carriera cinematografica con il film “Troppo Truzzi” che vinse 3 premi oscar:

    Miglior scena di sesso gay
    Miglior truzzo non protagonista
    Miglior film di merda

    Curiosità
    Secondo fonti certe sarebbe lui a scrivere le battute di Michelle Hunziker a Striscia la notizia.
    Michael Schumacher è stato per diversi anni il suo insegnante di italiano.
    La Nasa sta cercando di convincere Daniele Interrante a pilotare lo Shuttle per la prossima missione sulla Luna. Per lasciarlo là. Comunque convincerlo non è difficile, basta dirgli “Sulla Luna è pieno di figa”.
    Il nostro baldo giovane usa riempirsi la bocca di citazioni pseudo-colte/banali sino alla nausea imparate a memoria fino a due secondi prima di spararle, infangando il buon nome di gente quale Sciascia e Einstein e usandole in maniera inadeguata e del tutto fuori luogo nel 99,99999% dei casi. Si ritiene che il restante 0,00001% sia dovuto all’inevitabile legge della probabilità. Tanto poi se ne accorgono tutti lo stesso che è ignorante come la tazza del cesso, con tutto il rispetto per quest’ultima.
    La sua principale fonte di citazioni sono i baci Perugina.
    Le sue frasi non hanno mai un senso, neanche al rovescio.
    La sua ex ragazza Melissa Satta lo ha lasciato per mettersi con una persona più arguta e dotata nella nobile arte oratoria: Bobo Vieri.
    È il collaudatore del vibratore anale a sistema termoidraulico messo in commercio da Costantino. Dichiara di essersi divertito molto ad adoperarlo su di sè.
    Se sapesse leggere, e leggesse queste righe, non capirebbe che si sta parlando di lui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...